Citazioni di Andrea Riccardi

Andrea Riccardi foto

30   2

Andrea Riccardi

Data di nascita: 16. Gennaio 1950

Andrea Riccardi è uno storico, accademico, attivista e politico italiano, fondatore nel 1968 della Comunità di Sant'Egidio.

Dal 22 marzo 2015 è Presidente della Società Dante Alighieri.

Professore ordinario di Storia contemporanea e noto studioso della Chiesa cattolica in età moderna e contemporanea, è autore di molti studi, pubblicati in diverse lingue, che vertono sul rapporto fra mondi religiosi differenti e sul tema della coabitazione religiosa in particolare nell'area mediterranea tra il XIX e il XX secolo.

Ha ricoperto la carica di Ministro per la cooperazione internazionale e l'integrazione nel Governo Monti, dal 16 novembre 2011 al 28 aprile 2013.


„C'è un valore misterioso di una vita caduta a terra, anche se non è dato di conoscere i tempi del germoglio. (da Avvenire, 8 febbraio 2006)“ avvenire, dato, vita, germoglio

„Dopo l'11 settembre il dialogo è più che necessario: per svuotare i giacimenti di odio e di diffidenza che rischiano di avvelenare gli animi, di alimentare il terrorismo. (citato in Specchio, n. 341, La Stampa, Torino)“ specchio, terrorismo, dialogo, settembre


„In tanti angoli dei Promessi sposi si scorgono vicende e pensieri di intensa profondità e di carattere sapienziale, che hanno fatto del libro una specie di Bibbia laica (ma fondata sul cristianesimo) del vivere italiano dell'Ottocento. (da Corriere della sera, 16 gennaio 2011)“ promessa, angolo, sera, vivero

„Il cristianesimo dell'autore [Manzoni] spingeva a guardare verso il cielo, meno alla terra. La fede cristiana non aveva educato alla rassegnazione di fronte al gran gioco della storia? Manzoni non credeva alla forza delle rivolte. (da Corriere della sera, 16 gennaio 2011)“ cielo, autore, verso, storia

„Quando i soldi mancano, bisogna trovarli o aprire percorsi alternativi per cambiare la realtà. Si deve compensare con le idee. (da Le cose fatte per l'Italia da rinnovare, Famiglia Cristiana, 6 gennaio 2013)“ famiglio, cristiano, alternativo, percorso

„I promessi sposi si collocano all'inizio della storia linguistico-culturale italiana che precede di pochi anni la nascita dello Stato unitario e l'affermarsi dell'Italia come nazione. Restano un'opera che accompagna la crescita dello spessore nazionale e l'identificazione di crescenti gruppi sociali nel destino nazionale. (da Corriere della sera, 16 gennaio 2011)“ opera, gennaio, destino, corriere

„Avere speranza non vuol dire possedere una visione lucida di come sarà il domani. La speranza profonda viene dalla convinzione che la famiglia degli uomini e dei popoli non è stata abbandonata da un amore più grande. (da Avvenire, 30 dicembre 2007)“ dicembre, avere, uomini, profondo

„C'è una forza di attrazione da parte dei comportamenti giusti e pacifici, anche se di pochi. (da Avvenire, 30 dicembre 2007)“ pacifico, avvenire, parte, arte


„Un cammino religioso non si giudica dalle novità, quanto dalla fedeltà. (da Avvenire, 20 agosto 2005)“ fede, giudice, cammino, agosto

„L'idea di una religione universale (coltivata in laboratorio dagli scienziati) non esiste. (da Famiglia Cristiana, 9 settembre 2005)“ cristiano, idea, scienziato, settembre

„La globalizzazione, a suo modo, rende un po' più meticce tutte le culture. Ma non dobbiamo dimenticare che, nell'età della globalizzazione, le identità (nazionali, religiose, culturali) riprendono coscienza di sé. (da Famiglia Cristiana, 9 settembre 2005)“ globalizzazione, meticcio, cultura, età

„Nella storia dei popoli non esistono formule create in laboratorio: la purezza identitaria o il meticciato. La storia è complessa e crea non solo meticci, ma culture meticce. (da Famiglia Cristiana, 9 settembre 2005)“ popolo, laboratorio, creato, storia


„La forza "umile" del cristiano può andare incontro a insuccessi, ma resta animata da una fiducia che non ha la sua misura nel risultato immediato. (da Avvenire, 8 febbraio 2006)“ febbraio, risultato, insuccesso, cristiano

„Andrea Santoro è stato un prete: prete di Roma, prete del Concilio, uomo di preghiera, capace di grande prossimità con la gente, come testimoniavano i tanti accorsi al suo funerale. Erano volti segnati da un dolore personale e dalle lacrime: popolo che ha colto il mistero di una vita gratuitamente donata per gli altri. (da Avvenire, 11 febbraio 2006)“ accorso, stato, colto, prete

„L'assassino è sempre uno stupido. (da Avvenire, 11 febbraio 2006)“ assassinio, assassino, febbraio, stupido

„Gli italiani hanno sentito Rossella [Urru] come l'espressione di una parte coraggiosa e generosa del Paese, che guarda oltre le frontiere. Per me, queste persone indicano la via del futuro all'Italia: aprirsi a un mondo più vasto. È la via della solidarietà, ma anche dell'"estroversione" del sistema-ltalia, che riguarda il lavoro e l'impresa, anzi l'intera società. (da Rossella, il volto dell'Italia migliore, Famiglia Cristiana, 26 luglio 2012)“ lavorio, paese, età, societa'

Mostrando 1-16 citazioni un totale di 30 citazioni