Frasi di Anna Andreevna Achmatova

Anna Andreevna Achmatova foto

4   0

Anna Andreevna Achmatova

Data di nascita: 23. Giugno 1889
Data di morte: 5. Marzo 1966

Anna Andreevna Achmatova pseudonimo di Anna Andreevna Gorenko è stata una poetessa russa; non amava l'appellativo di poetessa, perciò preferiva farsi definire poeta, al maschile.


„La vita ha tutti noi ospitato un poco, | Vivere è soltanto un'abitudine. (da VIII - Noi quattro, 1961, in Serto ai defunti, in Io sono la vostra voce...)“

„Quando la notte attendo il suo arrivo, | la vita sembra sia appesa a un filo. | Che cosa sono onori, libertà, giovinezza | di fronte all'ospite dolce | col flauto nella mano? Ed ecco è entrata. | Levato il velo, mi guarda attentamente. | Le chiedo: «Dettasti a Dante tu | le pagine dell'Inferno?». Risponde: «Io». (La musa)“


„Sapevo che tu mi sognavi. | Perciò non potevo dormire. (da Il sogno)“

„Bevo alla casa devastata, | alla mia cattiva vita, | alla solitudine in due | e a te; alla menzogna | delle labbra che mi tradirono, | al morto gelo degli occhi, | al mondo sguaiato e crudele, | al Dio che non ci ha salvati. (da L'ultimo brindisi)“