Frasi di Avicebron

 Avicebron foto

1   0

Avicebron

Data di nascita: 1021
Data di morte: 1058

Avicebron, nome romanzo di Solomon ben Yehuda Ibn Gebirol o Ibn Gabirol , è stato un poeta, teologo e filosofo spagnolo ebreo dell'Andalusia islamica, autore del Fons Vitae e di numerose poesie, molte delle quali vennero anche adottate nella liturgia delle sinagoghe andaluse.

Conosciuto nell'Europa medievale anche con altre forme latinizzate del proprio nome, quali Avicebrol, Avencebrol, Abengabirol e Avicembron, Ibn Gabirol è stato, insieme a personalità di spicco come Maimonide e Yehuda Ha-Levi, uno dei più grandi autori della letteratura e filosofia ebraiche di sempre, ed il primo filosofo ebreo del Medioevo.


„Da quanto tempo giaci, di Davide radice! | Primavera s'appressa: di dar fiori t'addice! | O sempre deve opprimere lo sgherro del re in trono | e 'l buono, il pio ancor gemere nella polvere prono? | Da più di dieci secoli servo nell'oppressione, | son schiavo in solitudine, vivo in maledizione. | Angelo di Daniele, o Angelo di morte, | vieni! della prigione infrangi a me le porte! | Ma lungi è ancor la fine pel popol senza pace: | lunga ancora è la via. L'Angel sta fermo e tace! (dalla raccolta Kether Malkhuth, La Corona del Regno.)“