Frasi di Avicenna

 Avicenna foto

4   0

Avicenna

Data di nascita: 21. Agosto 980
Data di morte: 24. Giugno 1037
Altri nomi: Ibn Síná

Ibn Sinā, alias Abū ʿAlī al-Ḥusayn ibn ʿAbd Allāh ibn Sīnā o Pur-Sina più noto in occidente come Avicenna , è stato un medico, filosofo, matematico e fisico persiano.

I suoi lavori più famosi sono Il libro della guarigione e Il canone della medicina, anche conosciuto come Qānūn . Il suo nome latinizzato è un'alterazione di Ibn Sīnā, il suo nasab .

Fu una delle figure più note nel mondo islamico. In Europa Avicenna diventò un'importante figura medica a partire dal 1000, scrivendo importantissime opere rimaste incontrastate nello studio per più di sei secoli.

È considerato da molti come "il padre della medicina moderna". George Sarton, storico della scienza, ha indicato Avicenna come: "il più famoso scienziato dell'Islam e uno dei più famosi di tutte le razze, luoghi e tempi".



„Una vita profonda è più importante della longevità.“

„L'amore è un pensiero assiduo, di natura melanconica, che nasce a causa del pensare e ripensare le fattezze, i gesti, i costumi di una donna; esso non nasce come malattia, ma diviene malattia quando, non essendo soddisfatto, diventa pensiero ossessivo.“


„Un medico ignorante è l'aiutante di campo della morte.“

„... dello sguardo malvagio o dell'immaginazione, proprio quando l'anima è costante, sublime, affine ai principi, allora le obbedisce la materia che è nel mondo esterno e da essa viene influenzata, e si troverà nella materia del mondo esterno ciò che si forma sempre nell'anima, e ciò accade poiché l'anima umana non è prigioniera della materia, ma al contrario la governa.“