Frasi di Conte di Lautréamont

Conte di Lautréamont foto

37   4

Conte di Lautréamont

Data di nascita: 4. Aprile 1846
Data di morte: 24. Novembre 1870
Altri nomi: Lautréamont

Lautréamont, pseudonimo di Isidore Lucien Ducasse , è stato un poeta francese.

Frasi Conte di Lautréamont


„Quando il piede scivola su una rana, si prova un senso di schifo; ma quando si sfiora appena il capo umano con la mano, la pelle delle dita si screpola come le scaglie d'un blocco di mica spezzato a martellate; e, come il cuore di uno squalo che, morto da un'ora, palpita ancora sul ponte con tenace vitalità, così le nostre viscere sono sconvolte da cima a fondo, per lungo tempo dopo quel contatto. (1989)“

„Vecchio oceano, dalle onde di cristallo, tu somigli proporzionalmente a quei segni azzurrognoli che si vedono sul dorso martoriato dei mozzi; tu sei un livido immenso, applicato sul corpo della terra: mi piace questo paragone. Così, al tuo primo apparire, un soffio lungo di tristezza che si potrebbe credere il mormorio della tua brezza soave, passa, lasciando tracce incancellabili sull'anima profondamente sconvolta, e tu richiami alla memoria dei tuoi amanti, senza che se ne rendano sempre conto, i rudi inizi dell'uomo, quando fa la conoscenza del dolore che non lo lascerà più. (1995)“


„Mi è stato detto che ero figlio dell'uomo e della donna; credevo di essere qualcosa di più!“

„Sì, qual è il più profondo, il più impenetrabile dei due? L'oceano o il cuore umano? (libro I canti di Maldoror)“

„Se esisto non sono un altro. Io non ammetto in me questa equivoca pluralità. (1989)“

„L'amore per una donna è incompatibile con l'amore per l'umanità.“

„Niente è stato detto. Veniamo troppo presto, dopo settemila anni che ci sono gli uomini.“

„A cosa pensavi, fanciullo?" "Pensavo al cielo." "Non c'è bisogno che tu pensi al cielo; è già abbastanza pensare alla terra. Sei stanco di vivere, tu che sei appena nato?" "No, ma tutti preferiscono il cielo alla terra." "Beh, io no. Poiché, dato che il cielo è stato fatto da Dio, come la terra, stai certo che vi troverai gli stessi mali di quaggiù.“


„La bellezza è l'incontro casuale, su un tavolo operatorio, tra una macchina da cucire e un ombrello.“

„Esiste una logica per la poesia. Non è la medesima per la filosofia. I filosofi sono da meno dei poeti. I poeti hanno il diritto di considerarsi superiori ai filosofi. (1989)“

„Se la morale di Cleopatra fosse stata meno corta, la faccia della terra sarebbe cambiata. Il suo naso non sarebbe per questo diventato più lungo.“

„I migliori autori di romanzi e di drammi snaturerebbero, a lungo andare, la famosa idea del bene, se il corpo insegnante, conservatore del giusto, non mantenessero le generazioni giovani e vecchie nella via dell'onestà e del lavoro. (1989)“


„Non conosco ostacoli che superino le forze dello spirito umano, tranne la verità. (1989)“

„Il dubbio è un omaggio reso alla speranza. (1989)“

„Ma non mi lamenterò più. Ho ricevuto la vita come una ferita e ho proibito al suicidio di guarire la cicatrice. Voglio che il Creatore ne contempli, in ogni ora della sua eternità, il crepaccio spalancato. (libro I canti di Maldoror)“

„Il plagio è necessario. Lo richiede il progresso. Stringe da vicino la frase di un autore, si serve delle sue espressioni, cancella un'idea sbagliata, la sostituisce con quella giusta.“

Mostrando 1-16 frasi un totale di 37 frasi