Frasi di Edmondo De Amicis

Edmondo De Amicis foto

25   9

Edmondo De Amicis

Data di nascita: 21. Ottobre 1846
Data di morte: 12. Marzo 1908
Altri nomi: Edmundo de Amicis

Edmondo De Amicis è stato uno scrittore e insegnante italiano.

È conosciuto per essere l'autore del romanzo Cuore, uno dei testi più popolari della letteratura mondiale per ragazzi.

Frasi Edmondo De Amicis

„Pare che li faccia tutti eguali e tutti amici la scuola. (Marzo, I parenti dei ragazzi; 2001, p. 162)“

„E pronuncia sempre con riverenza questo nome – maestro – che dopo quello di padre, è il più nobile, il più dolce nome che possa dare un uomo a un altro uomo. (padre di Enrico: Dicembre: Gratitudine)“


„Il destino di molti uomini dipese dall'esserci o non esserci stata una biblioteca nella loro casa paterna. (da Pagine sparse)“

„[L'esperanto] Sarà di immensa utilità per tutti gli uomini. (citato nella rivista L'Esperanto, 1917)“

„L'uomo che pratica una sola classe sociale, è come lo studioso che non legge altro che un libro. (padre di Enrico: Aprile: Gli amici operai)“

„Forse i deboli non si fortificano leggendo il Cuore, ma i forti diventano generosi. Non si raggiunge qualche efficacia nel combattere la crudeltà e l'egoismo che sono nella nostra natura, e che appaiono, malgrado la nostra viltà, nei fanciulli e negli adulti, se non eccitando insistentemente le nostre facoltà di emozione sociale, già così scarse, i nostri impulsi di tolleranza e di fratellanza. (Giovanni Cena)“

„Dare la vita per il proprio paese, come il ragazzo lombardo, è una grande virtú [... ]. (il padre di Enrico: Novembre, I poveri; 2001, p. 57)“

„Siracusa vista da questa terrazza sembra galleggiare, come se dormisse, sognando i sui duemila e settecento anni di storia. (Viaggio in Sicilia)“


„Ella è una cosí grande e sacra cosa, che se un giorno io vedessi te tornar salvo da una battaglia combattuta per essa, salvo te, che sei la carne e l'anima mia, e sapessi che hai conservato la vita perché ti sei nascosto alla morte, io tuo padre, che t'accolgo con un grido di gioia quando torni dalla scuola, io t'accoglierei con un singhiozzo d'angoscia, e non potrei amarti mai piú, e morirei con quel pugnale nel cuore. (il padre di Enrico: Gennaio, L'amor di patria; 2001, p. 107)“

„Egli fu maestro, marinaio, operaio, negoziante, soldato, generale, dittatore. Era grande, semplice e buono. Odiava tutti gli oppressori, amava tutti i popoli, proteggeva tutti i deboli; non aveva altra aspirazione che il bene, rifiutava gli onori, disprezzava la morte, adorava l'Italia. (i genitori di Enrico: Giugno, Garibaldi; 2001, p. 286)“

„Eccomi preso daccapo a quest'immensa rete dorata, in cui ogni tanto bisogna cascare, volere o non volere. La prima volta ci restai quattro mesi, dibattendomi disperatamente, e benedissi il giorno che ne uscii. Ma vedo che la colpa era tutta mia, ora che ci ritorno... composto a nobile quiete, perché guai a chi viene a Parigi troppo giovane, senza uno scopo fermo, colla testa in tumulto e colle tasche vuote! (da Ricordi di Parigi)“

„Immagina pure che ti siano destinati nella vita molti giorni terribili; il più terribile di tutti sarà il giorno in cui perderai tua madre. [... ] Non sperar serenità nella tua vita, se avrai contristato tua madre. [... ] O Enrico, bada: questo è il più sacro degli affetti umani, disgraziato chi lo calpesta. L'assassino che rispetta sua madre ha ancora qualcosa di onesto e di gentile nel cuore, il più glorioso degli uomini, che l'addolori e l'offenda, non è che una vile creatura. [... ] Io t'amo, figliuol mio, tu sei la speranza più cara della mia vita; ma vorrei piuttosto vederti morto che ingrato a tua madre. (padre di Enrico: Novembre: Mia madre)“


„L'educazione d'un popolo si giudica innanzi tutto dal contegno ch'egli tien per la strada. Dove troverai la villania per le strade, troverai la villania nelle case. (padre di Enrico: Febbraio: La strada)“

„[A proposito di Mario Rapisardi] Al poeta della libertà e della giustizia, al flagellatore degli ipocriti, dei venduti e degli sfruttatori della patria, manda un evviva con ammirazione d'artista, con gratitudine di cittadino e con affetto d'amico. (citato in Mario Rapisardi, Giustizia)“

„Nel cuore delle donne non ci vede chiaro che l'esaminatore disinteressato. (da Amore e ginnastica)“

„Una ragazza è sempre un mistero; non c'è che fidarsi al suo viso e all'ispirazione del proprio cuore. (da Amore e ginnastica)“

Mostrando 1-16 frasi un totale di 25 frasi