Frasi di Efrem il Siro

Efrem il Siro foto

22   9

Efrem il Siro

Data di nascita: 306
Data di morte: 9. Giugno 373

Efrem il Siro è stato un teologo, scrittore e santo siro, fra i più antichi scrittori di lingua siriaca e il più importante fra essi.

Autore di numerosi inni in lingua siriaca, visse buona parte della vita nella città natale ma fu esiliato a Edessa, dove morì nel 373.

Viene venerato come santo dai cristiani del mondo intero, ma in particolare dalla Chiesa ortodossa siriaca e dalla Chiesa cattolica sira. Venne riconosciuto come dottore della Chiesa cattolica nel 1920 da papa Benedetto XV nella sua enciclica Principi Apostolorum Petro del 5 ottobre.

Efrem ha scritto moltissimi inni, poesie e omelie in versi e commentari biblici in prosa. Questi ultimi sono opere di teologia pratica, per l'edificazione della Chiesa, scritti in un momento di grande incertezza attorno alla fede. Furono così famosi e apprezzati che venivano persino usati nella liturgia come testi di Scrittura ispirata assieme al Pastore di Erma e alle Epistole di Papa Clemente I. Per secoli dopo la sua morte, autori cristiani scrissero centinaia di opere pseudo-epigrafiche su di lui. Gli scritti di Efrem testimoniano una fede cristiana ancora primitiva ma vibrante, poco influenzata dal pensiero occidentale e più vicina al modo di pensare orientale.

Frasi Efrem il Siro

„Siano rese grazie a colui che congedò |il sabato compiendolo“

„Mi veda l'avversario | e si faccia mesto: | poiché aveva sperato di vedermi | nel luogo che mi aveva approntato | mi veda nel luogo | che la tua misericordia mi ha preparato.“


„La sua parola è un albero di vita che, da ogni parte, ti porge dei frutti benedetti.“

„Gloria a quel Silente (Az 16,17) | che ha parlato mediante la sua voce.“

„Colui al quale tocca una di queste ricchezze non creda che non vi sia altro nella parola di Dio oltre ciò che egli ha trovato. Si renda conto piuttosto che egli non è stato capace di scoprirvi se non una sola cosa fra molte altre.“

„È meglio che la fonte soddisfi la tua sete, piuttosto che la sete esaurisca la fonte.“

„Benedetto Colui che ci ha dato l'occhio interiore che avevamo accecato.“

„Non è infatti il paradiso | il motivo della creazione dell'uomo, | ma è solo Adamo | il motivo per cui fu piantato il paradiso.“


„Benedetto l'infante, che oggi | ha ringiovanito l'umanità.“

„Ciò che non hai potuto ricevere subito a causa della tua debolezza, ricevilo in altri momenti con la tua perseveranza.“

„Rallegrati perché sei stato saziato, ma non rattristarti per il fatto che la ricchezza della parola ti superi. Colui che ha sete è lieto di bere, ma non si rattrista perché non riesce a prosciugare la fonte.“

„Chi non maledirà quel Nemico che ci tradì, | che con l'astuzia aprì gli occhi di Adamo così che egli vide la sua vergogna; | essa ci ha anche ingannato e sporcato gli occhi | così che non potessimo vedere l'enormità della nostra nudità. | Maledicila, Signore, davanti a tutti, così che Tu possa essere|benedetto da tutti.“


„Chi è capace di comprendere, Signore, tutta la ricchezza di una sola delle tue parole? È molto più ciò che ci sfugge di quanto riusciamo a comprendere.“

„Ma, come i corpi hanno peccato e sono morti, e che la terra, loro madre, è maledetta, così, la terra di quel corpo che è la stessa Chiesa e che non si corromperà mai, fu benedetta fin dal principio: perché la terra della Chiesa è il corpo di Maria.“

„Non bisogna gloriarsi della morte prima di averla subita.“

„Semplicemente per confortare chi prova spavento della morte, Gesù ha esternato la propria paura, perché ognuno sapesse che tale paura non lo induce in peccato, purché egli tenga duro.“

Mostrando 1-16 frasi un totale di 22 frasi