Frasi di Erri De Luca pagina 3

„La cima è il mio punto e a capo. Bello per me che coincide con il cielo. (libro Il turno di notte lo fanno le stelle)“

„Voglio tentare di stare con te. Voglio credere che è possibile, anche se non per ora, anche da lontano. Ho bisogno di aspettare qualcuno che non somigli a nessuno e tu sei questo. (libro Tu, mio)“


„Mi hai messo in bocca tutte le parole a cucchiaini, tranne una: mamma. Quella l’inventa il figlio sbattendo le due labbra. (libro Il contrario di uno)“

„Aveva smesso di cacciare stambecchi, era successo questo. Aveva sparato a un esemplare nella nebbia senza accorgersi che era femmina e senza vedere il piccolo vicino. La bestia colpita sul ripido aveva cercato di tenersi aggrappata alla roccia piantando zampe incerte, poi era caduta indietro, un salto in giù di buoni venti metri. Il piccolo senza incertezza era saltato nel vuoto della nebbia dietro la madre, ricadendo in piedi. La madre era rotolata di nuovo e precipitata, un salto anche più grande e il piccolo le era ancora volato dietro. Quando l’uomo raggiunse l’animale ucciso il piccolo era lì, un po’ storto sulle zampe, gli occhi grandi calmi desolati. (libro Il peso della farfalla)“

„Un albero è vivo come un popolo più che come un individuo, abbatterlo dovrebbe essere compito solo del fulmine. (libro Sotto la pressa del sole)“

„Cercar risposte dagli altri è come calzarsi al piede una scarpa d’altri, che le risposte uno se le deve dare da sé, su misura. Quelle degli altri sono scarpe scomode. (libro Tu, mio)“

„Per quelli che l’attraversano ammucchiati e in piedi sopra imbarchi d’azzardo, il Mediterraneo è un buttadentro. Al largo d’estate s’incrociano zattere e velieri, i più opposti destini. La grazia elegante, indifferente di una vela gonfia e pochi passeggeri a bordo, sfiora la scialuppa degli insaccati. Non risponde al saluto e all’aiuto. La prua affilata apre le onde a riccioli di burro. Dalla scialuppa la guardano sfilare senza potersi spiegare perché, inclinata su un fianco, non si rovescia, affonda, come succede a loro. Qualcuno di loro sorride a vedere l’immagine della fortuna. Qualcuno ci spera, di trovare un posto in un mondo così. Qualcuno di loro dispera di un mondo così. (libro Storia di Irene)“

„La tua valvola somiglia a una farfalla, un poco goffa, ma ha un paio di ali e vola, spinta dal tuo sangue. Avevi bisogno di una farfalla in cuore. Questa non è poesia, è solo meccanica. Poesia è quando ti bacio. (libro Il turno di notte lo fanno le stelle)“


„Quando ero bambino credevo in un angelo custode accanto a me. Ora credo di avercelo dentro. (libro Il turno di notte lo fanno le stelle)“

„Più della libertà ho aspettato il minuto bollente in cui quattro labbra sospendono il respiro e si mischiano per gustare se stesse attraverso altre due e si confondono per appartenersi. (libro Il contrario di uno)“

„L’omertà nasce dal bisogno di difendersi da un regime sociale di soprusi in cui la giustizia è applicata con parzialità e favoritismi, ma contrappone malauguratamente a questo un altro regime di soprusi: la mafia. (libro Il pannello)“

„Il verbo amare mi aveva rivoltato, ridandomi la vita, non la stessa, ma quella presa a un altro. (libro Il contrario di uno)“


„Alla gente piacciono le giornate di sole, a me fanno paura. Le peggiori cose si fanno a cielo sereno. Quando fa brutto uno preferisce rimandare una cattiva azione. Col sole tutto può succedere. Se arrivo all’autunno mi voglio mettere a ballare sotto un acquazzone. (libro Il giorno prima della felicità)“

„Era una notte ferma. Il mare a riva non riusciva a muoversi di un passo. Quand’è così non è nemmeno mare, pare cielo. (libro Tu, mio)“

„Quell’amore pulcino conteneva tutti gli addii seguenti. Nessuna si sarebbe fermata, non avrei conosciuto le nozze, niente fianco a fianco davanti a un terzo che domanda: “Vuoi tu? (libro I pesci non chiudono gli occhi)“

„Dialogo non è un interrogatorio. (libro La doppia vita dei numeri)“

Mostrando 33-48 frasi un totale di 222 frasi