Frasi di Guido Almansi

Guido Almansi foto

15   0

Guido Almansi

Data di nascita: 1931
Data di morte: 10. Luglio 2001

Guido Almansi è stato un critico letterario, scrittore e traduttore italiano naturalizzato britannico.



„Il conto corrente
Tra il dire e il fare
C'è di mezzo il mare.
Tra il dire e il dolce far niente
C'è di mezzo il conto corrente.“

„Cacapipì
Se la balena fa la cacca
Sale nel mare la risacca
Ma niente accade se il colibrì
S'accinge a fare un po' di pipì.“


„Firenze
Sull'Arno di cacca
Si specchia una vacca.“

„Fatti tuoi
Mogli e buoi, son fatti tuoi.“

„Lepre in salmì
Impallinare un povero leprotto
È cosa da brigante o galeotto

Cucinarlo con spezie rare e vino
Mostra poca pietà per il meschino

Ma quando lo si mangia è un'altra favola
Cessa il moraleggiar quando si è a tavola.“

„Culin culello
Culin culello
L'amore è bello
Vicino a te...“

„Le mamme
Di scuola ce n'è una sola
Di mamma ce n'è una gamma.“

„Dante
Dante
Era molto arrogante.
Di parlare coi santi assumeva il diritto.
Solo col Padre Eterno è stato un poco zitto.“


„Il toro
Il mattino ha il toro in poppa.“

„Il compenso
M'illumino d'immenso
Per un picciol compenso.“

„Ci vuole un qualcosa per conferire senso all'accoppiamento: dolore, passione, foia bestiale, volontà di potenza. O disperazione; o l'unicità dell'esperienza.“

„Ebbene, negli ultimi anni il prolifico romanziere ha invaso quasi ogni anno il mercato con un nuovo romanzo, uno più brutto dell'altro, alcuni decisamente ignobili. "Io e lui" e la "Vita interiore" aspiravano ad essere romanzi di soggetto turpe, ma quello che è veramente turpe in questi romanzi è la scrittura: sciatta, volgare, piatta, monotona, incapace di trasformare la bassa libidine del soggetto in grandi sprazzi metaforici...“


„Aldo Busi aspira a trascrivere in una scrittura preziosa la cosiddetta "turpitudine" della sua esperienza, e riesce solo a trascrivere lo squallore delle sue storie in una scrittura turpemente pretenziosa. Fellatio, sodomia e prostituzione possono essere argomenti altrettanto piatti, noiosi e banali della vita di un impiegato di banca ligio al dovere d'ufficio, alla famiglia, alla partita di calcio alla televisione la domenica... le pagine delle esperienze degradate di Aldo Busi, invece, sono flosce. Alla potenza sessuale di Busi, da lui ampliamente conclamata in ogni intervista, corrisponde una patetica impotenza scrittoria.“

„Ceronetti scrive male, o almeno sa scrivere male, molto male, come in questo turpe libretto. Lo strepitoso giornalista mortuario, il grande manipolatore di tutti gli artifici della lingua... è come poeta in proprio un versificatore di terz'ordine; e come autore di pensieri ed aforismi, un pessimo scrittore.“

„Carmelo Bene dovrebbe essere Alessandro il Grande, il Dio dei venti Eolo, Satana, Attila, Don Giovanni, la bella addormentata nel bosco, Napoleone, Madame Isteria, Jehova, Greta Garbo, non Amieto.“