Frasi di Helmuth Karl Bernhard von Moltke

Helmuth Karl Bernhard von Moltke foto

5   0

Helmuth Karl Bernhard von Moltke

Data di nascita: 26. Ottobre 1800
Data di morte: 24. Aprile 1891
Altri nomi: Helmuth von Moltke star

Helmuth Karl Bernhard Graf von Moltke è stato un generale prussiano, feldmaresciallo, per trent'anni capo di stato maggiore dell'esercito prussiano ed artefice delle vittorie sull'Impero austro-ungarico e sulla Francia nel XIX secolo.

È conosciuto anche come von Moltke il Vecchio per distinguerlo dal nipote Helmuth Johann Ludwig von Moltke, che comandò l'esercito imperiale tedesco allo scoppio della prima guerra mondiale.

Viene considerato uno dei più grandi strateghi militari della storia, particolarmente per la sua capacità di manovrare grandi eserciti in modo elastico, coordinando abilmente i movimenti dei vari raggruppamenti tattici, rimanendo in grado di superare, con la sua oculata prudenza, le situazioni impreviste, in modo da riuscire sempre a concentrare nel momento e nel punto giusto le sue forze, ottenendo una schiacciante superiorità sul campo di battaglia. Grandi qualità mise in mostra anche nel campo logistico, organizzativo e, soprattutto, nella creazione del moderno lavoro di stato maggiore, creando un nuovo metodo di direzione delle forze armate sul campo, rimasto praticamente immutato, nei suoi concetti fondamentali, fino ad oggi.



„Marciare divisi, colpire uniti.“

„Il destino di ogni nazione riposa nelle mani del proprio potere.“


„A causa dell'irresistibile forza delle circostanze falliscono anche l'uomo migliore, e da questa gli viene spesso l'attributo di mediocre. Ma la fortuna a lungo andare arride per lo più alle persone capaci. (Trattato sulla Strategia)“

„Un ordine deve contenere tutto ciò che un comandante può fare da solo, ma nient'altro. (citato in L'arte della guerra nel mondo contemporaneo, p. 119)“

„La pace eterna è un sogno, e neppure un bel sogno (Lettera a Kaspar Bluntschli).“