Frasi di Hippolyte Taine

Hippolyte Adolphe Taine è stato un filosofo, storico e critico letterario francese. È stato il principale teorico del naturalismo francese, uno dei principali fautori del positivismo sociologico, e uno dei primi operatori di Critica storicistica.

Egli diede quindi origine al ... Più

Si può paragonare abbastanza esattamente l'interno di una testa inglese a una guida Murray: molti fatti e poche idee.
Hippolyte Taine


Ho studiato molti filosofi e molti gatti. La saggezza del gatto è infinitamente superiore.
Hippolyte Taine


Dare a una donna del raziocinio, delle idee, dello spirito, è mettere un coltello nelle mani di un bambino.
Hippolyte Taine


Ci si studia per tre settimane, ci si ama per tre mesi, si litiga per tre anni, ci si tollera per trent'anni; e i figli ricominciano.
Hippolyte Taine


Si può considerare l'uomo come un animale di specie superiore che produce filosofia e poesie pressappoco come i bachi da seta fanno i loro bozzoli e le api i loro alveari. (libro Le origini della Francia contemporanea)
Hippolyte Taine


Niente è più pericoloso d'un grande pensiero in un piccolo cervello. (libro Le origini della Francia contemporanea)
Hippolyte Taine


Un'idea in un uomo somiglia a quel picchetto di ferro che gli scultori inseriscono nelle loro statue: essa l'impala e lo sostiene.
Hippolyte Taine


Tra i venti e i trent'anni, l'uomo, con grande pena, strangola il proprio ideale; dopo di che egli vive tranquillamente; ma è la tranquillità di una ragazza madre che ha ucciso il suo primogenito.
Hippolyte Taine


Amo troppo i miei figli per dar loro la vita!
Hippolyte Taine


L'uomo onesto mente dieci volte al giorno, la donna onesta venti volte al giorno, l'uomo di mondo un centinaio di volte al giorno. Non si è mai stati in grado di contare quante volte al giorno menta una donna di mondo.
Hippolyte Taine


Quattro tipi di persone nel mondo: gli amanti, gli ambiziosi, gli osservatori e gli imbecilli. I più felici sono gli imbecilli.
Hippolyte Taine


I bambini consolano tutto... tranne del fatto di averne.
Hippolyte Taine


Per comprendere un'opera d'arte, un artista, un gruppo d'artisti, bisogna rappresentarsi con precisione lo stato generale dello spirito e dei costumi del tempo cui essi appartenevano.
Hippolyte Taine


Tito Livio descrive l'ambiente fisico soltanto per spiegare le emozioni morali; solo avendo di mira l'anima, osserva il corpo. Polibio non rappresenta né l'uno né l'altra. Il passaggio delle Alpi non è per lui altro che un'ascensione, anabolé, che bisogna non far vedere, bensì far comprendere. (da Essai sur Tite-Live)
Hippolyte Taine


Circa l'autore - Hippolyte Taine

Hippolyte Taine foto

14   0

Data di nascita: 21. Aprile 1828
Data di morte: 5. Marzo 1893
Altri nomi: Hippolyte Adolphe Taine, Hipólito Taine, Hyppolite Taine

Hippolyte Adolphe Taine è stato un filosofo, storico e critico letterario francese. È stato il principale teorico del naturalismo francese, uno dei principali fautori del positivismo sociologico, e uno dei primi operatori di Critica storicistica.

Egli diede quindi origine al movimento dello storicismo letterario. Taine è ricordato soprattutto per il suo triplice approccio allo studio contestuale di un'opera d'arte, basata sugli aspetti di ciò che egli chiama la razza, l'ambiente e il momento.

Taine ha avuto un profondo impatto sulla letteratura francese; l'Encyclopedia Britannica ha affermato nel 1911 che «il tono che pervade le opere di Zola, Bourget e Maupassant può essere attribuito all'influenza di Taine.».

Egli elaborò una nuova estetica, secondo la quale l'opera d'arte è determinata da fattori puramente naturali: un'arte vista come prodotto della natura e rappresentata con la precisione della scienza sono i punti base di questa concezione.

Così scriveva Taine nel 1853. Perciò i sentimenti stessi dell'uomo vanno descritti come il risultato di un processo meccanico, chimico o fisico: «il vizio e la virtù sono prodotti come il vetriolo e lo zucchero». L'opera d'arte, come ogni espressione umana, è il risultato di tre fattori: quello ereditario , l'ambiente sociale e il momento storico .

È evidente il concetto di determinismo: il comportamento non è legato alla libera scelta dell'uomo, ma è condizionato da fattori a lui esterni, come l'educazione, l'ambiente sociale, le malattie, i bisogni economici.

Il metodo da lui usato venne pertanto definito determinismo perché, come scrive Alberto Asor Rosa «… tendeva a stabilire un rapporto quasi necessario fra le condizioni esterne della creazione e la creazione medesima. Influenzò fortemente la genesi del naturalismo francese ed europeo».

La psicologia è ridotta a semplice fisiologia: i rapporti psicologici dell'uomo dipendono dalla sua condizione fisica.

I racconti devono quindi essere costruiti con distacco, come se si trattasse di casi clinici: l'artista deve raccogliere i documenti umani, studiarli e descriverli con la stessa freddezza dei medici di fronte alla malattia.

Autori simili

Jean Paul Sartre foto
Jean Paul Sartre 89
filosofo, scrittore, drammaturgo e critico letterario fr... 1905 – 1980
René Girard foto
René Girard 9
critico letterario e antropologo francese 1923 – 2015
György Lukács foto
György Lukács 9
filosofo e critico letterario ungherese 1885 – 1971
Frédéric Beigbeder foto
Frédéric Beigbeder 9
scrittore e critico letterario francese 1965
Honoré De Balzac foto
Honoré De Balzac 144
scrittore, drammaturgo e critico letterario francese 1799 – 1850
Alexis De Tocqueville foto
Alexis De Tocqueville 71
filosofo, politico e storico francese 1805 – 1859
Henri Fréderic Amiel foto
Henri Fréderic Amiel 40
filosofo, poeta e critico letterario svizzero 1821 – 1881
Marcel Proust foto
Marcel Proust 229
scrittore, saggista e critico letterario francese 1871 – 1922
Edouard Schuré foto
Edouard Schuré 20
scrittore, critico letterario e poeta francese 1841 – 1929
Roland Barthes 60
saggista, critico letterario e linguista francese 1915 – 1980