Frasi di John Maynard Keynes

John Maynard Keynes foto

58   9

John Maynard Keynes

Data di nascita: 5. Giugno 1883
Data di morte: 21. Aprile 1946

John Maynard Keynes, 1º barone Keynes di Tilton , è stato un economista britannico, padre della macroeconomia e considerato il più influente tra gli economisti del XX secolo.

I suoi contributi alla teoria economica hanno dato origine alla cosiddetta "rivoluzione keynesiana". In contrasto con la teoria economica neoclassica, ha sostenuto la necessità dell'intervento pubblico statale nell'economia con misure di politica di bilancio e monetaria, qualora una insufficiente domanda aggregata non riesca a garantire la piena occupazione nel sistema capitalista, in particolare nella fase di crisi del ciclo economico.

Le sue idee sono state sviluppate e formalizzate nel dopoguerra dagli economisti della scuola keynesiana. A quest'ultima viene spesso contrapposta la scuola monetarista , che si originò nel dopoguerra dalle teorie liberiste di Milton Friedman, e la scuola austriaca .

Frasi John Maynard Keynes


„(Intervento dello Stato)“




„Contro la stupidità anche gli dei sono impotenti. Ci vorrebbe il Signore. Ma dovrebbe scendere lui di persona, non mandare il Figlio; non è il momento dei bambini. (da Le conseguenze economiche della pace)“

„Quando si risparmiano cinque scellini, si lascia senza lavoro un uomo per una giornata. (da Esortazioni e profezie, il Saggiatore, Milano, 1968, p. 122)“

„Lo studio dell'economia non sembra richiedere alcuna dote particolare in quantità inusitate. Si tratta dunque di una disciplina molto facile, a confronto delle branche più elevate della filosofia e delle scienze pure? Una disciplina molto facile nella quale solo pochi riescono a eccellere! Questo paradosso trova spiegazione, forse, nel fatto che un grande economista deve possedere una rara combinazione di doti: deve essere allo stesso tempo e in qualche misura matematico, storico, politico e filosofo; deve saper decifrare simboli e usare le parole; deve saper risalire dal particolare al generale e saper passare dall'astratto al concreto nelle stesso processo mentale; deve saper studiare il presente alla luce del passato, per gli scopi del futuro. Nessun aspetto della natura dell'uomo o delle istituzioni umane gli deve essere aliena: deve essere concentrato sugli obiettivi e disinteressato allo stesso tempo; distaccato e incorruttibile, come un artista, ma a volte anche terragno come un politico. (citato in Mankiw N. Gregory, Principi di economia, 2004, Zanichelli)“

„Il momento giusto per l'austerità al Tesoro è l'espansione, non la recessione. (da lettera al Presidente degli Stati Uniti Franklin D. Roosevelt, 1937)“

„L'oggetto sociale dell'investimento specializzato dovrebbe essere quello di sconfiggere le forze oscure del tempo e dell'ignoranza, che avvolgono il nostro futuro.“


„Non c’è niente che un governo possa detestare di più del fatto di essere ben informato; ciò fa diventare il processo decisionale più difficoltoso e arduo.“

„I mercati sono mossi da spiriti animaleschi, e non dalla ragione.“

„Sono le idee, non gli interessi costituiti, che sono pericolose nel bene o nel male. (libro Teoria generale dell'occupazione, dell'interesse e della moneta)“

„Lo studio della storia del pensiero è un preliminare necessario per raggiungere la libertà di pensiero. Non so, infatti, cosa renda un uomo più conservatore: non sapere nulla tranne il presente oppure nulla tranne il passato. (libro Teoria generale dell'occupazione, dell'interesse e della moneta)“


„Investire con successo significa anticipare le anticipazioni degli altri.“

„Non c'è mezzo più sottile, non c'è mezzo più sicuro per rovesciare la base della società esistente che corromperne la valuta.“

„Le idee degli economisti e dei filosofi, sia quando sono nel giusto, sia quando sbagliano, sono più forti della conoscenza della gente comune. Invece il mondo non è governato dalle loro idee, ma da qualcosa di diverso. Gli uomini politici, infatti, credono erroneamente di essere esenti da influenze intellettuali, e sono di solito schiavi di qualche economista defunto. (libro Teoria generale dell'occupazione, dell'interesse e della moneta)“

„Il capitalismo è la sbalorditiva convinzione che il più malvagio degli uomini farà la più malvagia delle azioni per il massimo bene di tutti.“

Mostrando 1-16 frasi un totale di 58 frasi