Frasi di Leonardo Vittorio Arena

23   0

Leonardo Vittorio Arena

Data di nascita: 1953

Leonardo Vittorio Arena è un filosofo, orientalista, storico delle religioni e saggista italiano.

Leonardo Vittorio Arena insegna "Religioni e filosofie dell'Asia orientale" e "Storia della filosofia moderna e contemporanea" presso l'Università di Urbino. Filosofo e studioso della "cultura orientale", del Buddhismo Zen e del Taoismo, argomenti cui ha dedicato una vasta produzione saggistica, è anche autore di romanzi e traduzioni sui medesimi temi. Insegna tecniche di meditazione tratte da pratiche buddhiste. Collabora ai programmi religiosi della Radio Svizzera.

Frasi Leonardo Vittorio Arena


„Tutto ciò che è transeunte è doloroso. (libro Buddha)“

„Colui che si attacca all’esistenza, è vittima della sofferenza. Egli invece si dovrebbe rendere conto della costante transitorietà delle cose, per cui niente sussiste in eterno. (libro La filosofia indiana)“


„L’uomo dovrà prendere coscienza della propria identità autentica, per capire che il suo àtman, la propria natura intima, contiene un principio universale. (libro La filosofia indiana)“

„Ogni convinzione è un ostacolo alla realizzazione dell'illuminazione e del risveglio. (libro Diario Zen)“

„Disegnare uno spazio bianco in cui non sia raffigurato nulla – ecco la cosa più difficile da realizzare nella pittura. (libro Diario Zen)“

„La conoscenza yogica permette la totale identificazione del percepibile e del percepito. (libro La filosofia indiana)“

„Nella meditazione Zen il flusso di pensieri è libero di scorrere, senza alcuna direzione prestabilita. (libro Diario Zen)“

„Non si può trovare una soluzione razionale, perché la fonte del problema è la razionalità stessa. (libro Diario Zen)“


„I maestri sostengono l'esigenza di scrutare direttamente nella propria natura, senza dipendere dalle Scritture o dagli insegnamenti altrui. (libro Diario Zen)“

„Nessuna tecnica risulta efficace, se il praticante coltiva una mentalità dogmatica e dipende acriticamente dalle parole dei maestri. (libro La filosofia indiana)“

„Le sensazioni nascono e muoiono, al pari delle funzioni corporee oggetto della fase precedente. (libro Buddha)“

„La vita è piena di dolore; la sete di esistere è l’origine del dolore; la sete di esistere può essere soppressa; esiste un cammino, in varie fasi, che permette di estinguere la sete. (libro La filosofia indiana)“


„Siamo già illuminati e perfetti da sempre, per cui non c'è nulla da raggiungere. (libro Diario Zen)“

„Lo Yoga implica un seggettivismo senza oggetto, chiamando in causa le componenti transpersonali dell'essere. Il sé, centro di un'identità non soltanto nostra, è nudo. (p. 44)“

„Tutta l'opera è un trattato sulla percezione, su modalità cognitive ottimali che sostituiscano quelle erronee. (p. 55)“

„Nello Yoga c'è una puntuale corrispondenza tra teoria e pratica. È tutt'altro che in quei filosofi europei ammiratori dell'India come Schopenhauer, il quale si limitava a indicazioni etiche, mentre lo Yoga entra nei dettagli di un metodo del corpo e della mente, della coscienza. (p. 17)“

Mostrando 1-16 frasi un totale di 23 frasi