Frasi di Luciano Ligabue

Luciano Ligabue foto

353   1949

Luciano Ligabue

Data di nascita: 13. Marzo 1960

Luciano Riccardo Ligabue, conosciuto semplicemente come Ligabue o Il Liga , è un cantautore, chitarrista, regista, scrittore, poeta e sceneggiatore italiano.

È uno tra gli artisti italiani di maggior successo ed ha ricevuto due Targhe Tenco, un Premio Tenco e un Premio Le parole della musica. Detiene inoltre il record europeo di spettatori paganti per un concerto di un singolo artista.

Ha vinto negli oltre 25 anni di carriera più di sessanta premi per ciò che concerne la sua attività musicale, cinque premi per quanto riguarda l'attività di scrittore e infine dieci onorificenze per la sua attività cinematografica.

Frasi Luciano Ligabue


„Gli occhi fanno quel che possono, niente meno e niente più... Tutto quello che non vedono è perché non vuoi vederlo tu. (da Cosa vuoi che sia, n. 5)“

„Cosa ci fai in mezzo a tutta questa gente? Sei tu che vuoi o in fin dei conti non ti frega niente? (da Piccola stella senza cielo, n.° 3)“


„Ridiamo come le montagne non appena gli voltiamo le spalle, ogni volta che sono sicure che nessuno le veda. Come il mare che si ostinano a chiamare furioso mentre le tempeste non sono che i suoi sghignazzi. Come le nuvole che se piangono pioggia è solo per il gran ridere. Come il vento che non fa che sganasciarsi e soffia soltanto perché deve riposare il respiro. Ridiamo come il cielo che deve avere tutti i motivi per ridere di noi ma anche con noi. Ridiamo come non potranno mai fare gli animali che non sanno cosa si perdono. Ridiamo come solo i più fortunati riescono a fare. Ridiamo di cuore.“

„A mia volta mi lascio un po' stare, e mi faccio un periodo di mare... Che a mia volta non è che mi cerco, che poi non si sa cosa posso trovare – da me. (da La linea sottile, n. 2)“

„E dopo portami oltre che lo sai fare dove sparisce qualsiasi confine fammi vedere che cosa vuol dire viaggiare col cuore (da Il centro del mondo, n. 1)“

„Cosa c'entra quel tramonto inutile? Non ha l'aria di finire più. E ci tiene a dare il suo spettacolo, mentre qui, manchi tu. (da Il mio pensiero, n. 3)“

„Io gli ho dato la mano. Lui è rimasto sorpreso. Proprio non capiva. Semplicemente ci tenevo a ricordarmi cosa volesse dire stringere una merda di mano.“

„Cosa vuoi che sia? Passa tutto quanto, solo un po' di tempo e ci riderai su. Cosa vuoi che sia? Ci sei solo dentro, pagati il tuo conto e pensaci tu. Chi ama meno è meno fragile, tutti dicono così. (da Cosa vuoi che sia, n. 5)“


„Io invece ti vedo, sento e conosco benissimo. So cos'hai provato e cosa stai provando. Conosco i sensi di colpa di cui sei capace. Specialmente se sono relativi a qualche ferita che puoi avermi inferto. Figuriamoci questa volta.“

„E non se lo chiedono più cosa facciamo qui, nelle nostre mutande. (da Libera Uscita, n. 9)“

„Dalla radio alle case c'è chi rompe e non chiede scusa. ce lo dite cosa fate a chi piscia nel vostro più bel cimitero?!. (da I ragazzi sono in giro, n. 9)“

„Portami dove mi devi portare: Africa, Asia o nel primo locale. Fammi sentire che cosa vuol dire partire davvero. (da Il centro del mondo, n. 1)“


„Sembra il suono di una voce che parte proprio da te, siamo in onda di qualche cosa. (da Siamo in onda, n. 14)“

„È il mondo che dice tu pensa alla salute... che c'è chi pensa a quello a cui non pensi tu! (da Cosa vuoi che sia, n. 5)“

„Ma gli occhi fanno quel che devono, solo tu puoi non accorgerti. (da Cosa vuoi che sia, n. 5)“

„C'è una prima fase [del successo] in cui ovviamente, quando sei ancora un outsider, sei una promessa e in genere riscuoti simpatia; poi quando hai successo ed è un successo che arriva dal niente, piaci a quasi tutti. Dopo, cambia. Dopo, qualsiasi cosa io facessi, c'era sempre una parte di gente che diceva: a) non è più quello di una volta, oppure b) sempre la stessa roba. (dall'intervista di Fabio Fazio a Che tempo che fa, 25 maggio 2008)“

Mostrando 1-16 frasi un totale di 18 frasi