Frasi di Marco Andreatta

4   0

Marco Andreatta

Marco Andreatta , matematico e professore universitario italiano.



„Ho un ricordo personale, forse semplice, ma per me di intenso si­gnificato: a sette anni frequentavo la catechesi per la prima comunione, insegnata da un giovane e brillante sacerdote, don Giampao­lo. Disegnò sulla lavagna non il so­lito triangolo con l'occhio al cen­tro ma un magnifico cerchio e dis­se: così come capite che il cerchio non ha un punto di inizio e uno di fine, così potete anche capire che Dio è tutto, è inizio e fine al tempo stesso. Ho sempre pensato che questa lezione sia tra le cose che mi hanno spinto da grande ad oc­cuparmi di quella parte della ma­tematica che è la geometria.“

„Il matematico è forse il ragiona­tore razionale per antonomasia.“


„Mi ha sempre colpito inve­ce l'argomento di Pascal, riconducibile a quella che oggi si definisce 'teoria dei giochi': dopo un'accurata analisi dei pro e dei con­tro, il filosofo-matematico francese (inventore del calcolo delle probabilità) sostiene che la scelta di credere in Dio e in una vita eterna sia più 'conveniente'.“

„Spero che la fede possa condividere con la scienza la fiducia nelle capacità razionali dell'uomo sulle quali, in buona parte, si fondano le nostre speran­ze di pace e di progresso.“