Frasi di Massimo D'Azeglio

Massimo D'Azeglio foto

34   4

Massimo D'Azeglio

Data di nascita: 24. Ottobre 1798
Data di morte: 15. Gennaio 1866
Altri nomi: Massimo Taparelli d'Azeglio

Massimo Taparelli marchese d'Azeglio è stato un politico, patriota, pittore e scrittore italiano.

Frasi Massimo D'Azeglio


„L'affetto vero, leale, incondizionato, è un gran tesoro; è il più grande che esista.“

„La verità non prospera che al sole. (da Agli elettori, 1865)“


„Se il fil di canapa è marcio, non s'avrà mai corda buona. Se l'oro è di saggio scadente, non s'avrà mai moneta buona. E se l'individuo è dappoco, ignorante e tristo, non s'avrà nazione buona, e non si riuscirà mai a nulla di solido, d'ordinato e di grande.“

„Non è l'ingegno sottile (l'esprit) quello che forma le nazioni; bensì sono gli austeri e fermi caratteri.“

„Tutti siamo d'una stoffa nella quale la prima piega non scompare mai più.“

„L'abitudine al lavoro modera ogni eccesso, induce il bisogno, il gusto dell'ordine; dall'ordine materiale si risale al morale: quindi può considerarsi il lavoro come uno dei migliori ausiliari dell'educazione. (cap. XXX)“

„L'abitudine è mezza padrona del mondo. "Così faceva mio padre" è una delle grandi forze che guidano il mondo.“

„Il primo bisogno d'Italia è che si formino Italiani dotati d'alti e forti caratteri. E pure troppo si va ogni giorno più verso il polo opposto: pur troppo s'è fatta l'Italia, ma non si fanno gl'Italiani. (prefazione)“


„Le rivoluzioni non le facciam noi: le fa Iddio; e per persuadersene basta riflettere con quali istrumenti le riesce.“

„Se le navi vanno generalmente meglio degli Stati, ciò accade per la sola ragione che in esse ognuno accetta la parte che gli compete, mentre negli Stati meno se ne sa, generalmente, più s'ha la smania di comandare.“

„Senza cuor contento non c'è bene che valga, come col cuor contento non c'è male che nuoca in questo mondo.“

„In tutti i modi la fusione coi Napoletani mi fa paura; è come mettersi a letto con un vaiuoloso! (da una lettera a Diomede Pantaleoni, 17 ottobre 1860, in M. d'Azeglio e D. Pantaleoni, Carteggio inedito, 1888)“


„L'ozio avvilisce ed il lavoro nobilita: perché l'ozio conduce uomini e nazioni alla servitù; mentre il lavoro li rende forti ed indipendenti. [... ] L'abitudine al lavoro modera ogni eccesso, induce il bisogno, il gusto dell'ordine; dall'ordine materiale si risale al morale: quindi può considerarsi il lavoro come uno dei migliori ausiliari dell'educaione.“

„L'assoluto è il peggior nemico della buona politica, come la scienza dell'aspettare è la sua più fedele alleata. (dal discorso in Senato del 3 dicembre 1864, in Scritti politici e letterari di Massimo d'Azeglio)“

„La prima delle cose necessarie, è di non spendere quello che non si ha. (da Scritti postumi, a cura di Matteo Ricci, 1871)“

„In ogni genere ed in ogni caso, il governo debole è il peggiore di tutti.“

Mostrando 1-16 frasi un totale di 34 frasi