Frasi di Maurice Blanchot

6   0

Maurice Blanchot

Data di nascita: 22. Settembre 1907
Data di morte: 20. Febbraio 2003

Maurice Blanchot è stato uno scrittore, critico letterario e filosofo francese.



„Si deve dire tutto. La prima libertà è la libertà di dire tutto.“

„La putrefazione dell’attesa, la noia.“


„Se non esistessero le prigioni sapremmo di essere tutti in catene.“

„L'ordine e gli dei sono morti da quando un solo uomo ha spinto le sue realizzazioni fino al termine della libertà.“

„L’aforisma è il potere che limita e rinchiude. Forma che ha forma di orizzonte, che è il proprio orizzonte.“

„Cos'è questa fuga? La parola è mal scelta per piacere. Il coraggio consiste tuttavia nell'accettare di fuggire piuttosto che vivere quietamente e ipocritamente in falsi rifugi. I valori, le morali, le patrie, le religioni e le certezze private che la nostra vanità e la nostra propria compiacenza ci concedono generosamente, sono altrettanti soggetti ingannevoli che il mondo appresta per quelli che credono di tenersi cosí in piedi e in riposo, tra le cose stabili. Non sanno nulla dell'immensa disfatta verso cui vanno, ignari di se stessi, nel brusio monotono dei loro passi sempre più rapidi che li portano impersonalmente con un grande movimento immobile. (Prendiamo uno di quegli uomini) che, avuta la rivelazione della misteriosa disfatta, non sopportano più di vivere nei falsi sembianti del soggiorno. Innanzitutto cercano di assumere su di sé questo movimento. Vorrebbero allontanarsi personalmente. Vivono ai margini... [Ma] la caduta è forse questo, il non poter più essere un destino personale, ma la sorte di ciascuno in tutti. (da L'amitié; citato in Gilles Deleuze e Félix Guattari L'Anti-Edipo, traduzione di Alessandro Fontana, Einaudi, 2002, pp. 391-392)“