Frasi di Michail Bakunin

Michail Aleksandrovič Bakunin è stato un rivoluzionario, filosofo e anarchico russo, considerato uno dei fondatori dell'anarchismo moderno, assieme a Pierre-Joseph Proudhon ed Errico Malatesta. Fu autore di molti scritti, tra i quali Stato e anarchia e L'impero knouto-germanico.

Più

Cercando l'impossibile, l'uomo ha sempre realizzato e conosciuto il possibile, e coloro che si sono saggiamente limitati a ciò che sembrava possibile non sono mai avanzati di un sol passo. (da Considerazioni filosofiche sul fantasma divino, il mondo reale e l'uomo, traduzione di Edy Zarro, La Baronata, Lugano 2000)
Michail Bakunin


Dal punto di vista naturale, gli uomini sono presso a poco eguali, e le doti ed i difetti quasi si compensano in ciascuno. Sono due sole le eccezioni a questa legge dell'eguaglianza generale: gli uomini di genio e gli idioti. (da Conferenze / Michele Bakounin, La Spezia: Tip. La sociale, 1921 (Pubblicazioni del "Libertario
Michail Bakunin


[... ] la necessità di distruggere l'influenza d'ogni dispotismo in Europa, mediante l'applicazione del diritto d'ogni popolo, grande o piccolo, debole o potente, civile o non civile, di disporre di se stesso e di organizzare spontaneamente, dal basso in alto, attraverso la via di una completa libertà, al di fuori d'ogni influenza e d'ogni pretesa politica o diplomatica, indipendentemente da ogni forma di stato, imposta dall'alto in basso, da un'autorità qualunque, sia collettiva, sia individuale, sia indigena, sia straniera, e non accettando per basi e per leggi che i principi della democrazia socialista, della giustizia e solidarietà internazionali. (1866; citato in Diego Fusaro, Michail Bakunin: vita e pensiero, cronologia della vita)
Michail Bakunin


Il caffè, per esser buono, deve essere nero come la notte, dolce come l'amore e caldo come l'inferno. (da Vita di un rivoluzionario)
Michail Bakunin


Tutte le religioni coi loro dèi, i loro semidei e i loro profeti, i loro messia e i loro santi, furono create dalla fantasia credula degli uomini non ancora giunti al pieno sviluppo ed al pieno possesso delle loro facoltà intellettuali. (da Dio e lo Stato)
Michail Bakunin


Dio appare, l'uomo si annienta; e più la Divinità si fa grande, più l'umanità diventa miserabile. (da Dio e lo stato, traduzione di Giuseppe Rose, RL, Pistoia 1974)
Michail Bakunin


La libertà degli uomini sarà piena solo allorquando essa avrà completamente distrutto la nefasta finzione di un padrone celeste. (libro Dio e lo Stato)
Michail Bakunin


La rivoluzione è sempre per tre quarti fantasia e per un quarto realtà.
Michail Bakunin


La libertà senza socialismo è privilegio, ingiustizia; il socialismo senza libertà è schiavitù, barbarie.
Michail Bakunin


Nessun uomo può emanciparsi altrimenti che emancipando con lui tutti gli uomini che lo circondano.
Michail Bakunin


Dio appare, l’uomo si annienta; e più la Divinità si fa grande, più l’umanità diventa miserabile. Ecco la storia di tutte le religioni. (libro Dio e lo Stato)
Michail Bakunin


Bisogna organizzare la società in maniera tale per cui ogni individuo, uomo o donna, possa trovare, nell’arco della sua vita, uguali mezzi per sviluppare le sue diverse facoltà.
Michail Bakunin


Se Dio esistesse, bisognerebbe abolirlo. (libro Dio e lo Stato)
Michail Bakunin


Le idee generali o astratte sulla divinità e sull’anima, idee completamente assurde, ma inevitabili, fatali nello sviluppo storico dello spirito umano il quale, pervenendo soltanto molto lentamente ed attraverso i secoli alla conoscenza razionale e critica di sé e delle proprie manifestazioni, parte sempre dall’assurdo per giungere alla verità e dalla schiavitù per conquistare la libertà; idee approvate dall’ignoranza generale e dalla stupidità dei secoli, oltre che dall’interesse ben calcolato delle classi privilegiate, al punto che, ancora attualmente, non ci si saprebbe pronunciare apertamente e con un linguaggio contro di esse, senza provocare lo sdegno di una notevole parte delle masse popolari e senza correre il pericolo di essere lapidati dall’ipocrisia borghese. (libro Dio e lo Stato)
Michail Bakunin


La dove c’è la libertà non c’è lo stato. Il diritto alla libertà, senza i mezzi per realizzarla, non è che un fantasma. E noi amiamo troppo la libertà per contentarci del suo fantasma. Noi ne vogliamo la realtà.
Michail Bakunin


È ricercando l'impossibile che l'uomo ha sempre realizzato il possibile. Coloro che si sono saggiamente limitati a ciò che appariva loro come possibile, non sono mai avanzati di un solo passo.
Michail Bakunin


Mostrando 1-16 frasi un totale di 43 frasi

Circa l'autore - Michail Bakunin

Michail Bakunin foto

43   12

Data di nascita: 30. Maggio 1814
Data di morte: 19. Giugno 1876
Altri nomi: Michail Alexandrowitsch Bakunin, Mijaíl Bakunin, Michail Aleksandrovič Bakunin, Mikhail Bakunin, Michail Alexandrovič Bakunin

Michail Aleksandrovič Bakunin è stato un rivoluzionario, filosofo e anarchico russo, considerato uno dei fondatori dell'anarchismo moderno, assieme a Pierre-Joseph Proudhon ed Errico Malatesta. Fu autore di molti scritti, tra i quali Stato e anarchia e L'impero knouto-germanico.

Autori simili

Pëtr Alekseevič Kropotkin foto
Pëtr Alekseevič Kropotkin 47
filosofo, geografo, zoologo e anarchico russo 1842 – 1921
 Lenin foto
Lenin 61
rivoluzionario e politico russo 1870 – 1924
Nikolaj Aleksandrovič Berdjaev foto
Nikolaj Aleksandrovič Berdjaev 8
filosofo russo 1874 – 1948
Pierre Joseph Proudhon foto
Pierre Joseph Proudhon 29
filosofo, sociologo, economista e anarchico francese 1809 – 1865
Fëdor Dostoevskij foto
Fëdor Dostoevskij 256
scrittore e filosofo russo 1821 – 1881
Pavel Aleksandrovič Florenskij foto
Pavel Aleksandrovič Florenskij 31
filosofo, matematico e religioso russo 1882 – 1937
Lev Nikolajevič Tolstoj foto
Lev Nikolajevič Tolstoj 270
scrittore, drammaturgo, filosofo, pedagogista, esegeta e... 1828 – 1910
Sacco e Vanzetti foto
Sacco e Vanzetti 13
anarchici italiani
Pietro Gori foto
Pietro Gori 4
anarchico italiano 1865 – 1911
Subcomandante Marcos foto
Subcomandante Marcos 5
rivoluzionario messicano 1957