Frasi di Paolo Di Canio

Paolo Di Canio foto

7   11

Paolo Di Canio

Data di nascita: 9. Luglio 1968

Paolo Di Canio è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo attaccante.


„Sono fascista, non razzista.“

„Parlare di Lotito è come sparare sulla Croce Rossa. È un giullare che si atteggia a moralizzatore.“


„Essere laziale è qualcosa di speciale, diverso dalla massa. È stato l'istinto a spingermi verso i colori biancocelesti e la passione per l'aquila, un animale affascinante, regale, fiero.“

„Meglio essere un gagliardetto della Juve piuttosto che una bandiera della Lazio.“

„A volte pensa il calcio sia "Io prendo la palla, mi metto in mostra in qualche modo, e poi i miei compagni corrono per me". No. Il calcio è sacrificio. Il calcio è legame con i compagni di squadra. Non al bar, bisogna essere generosi in campo. Io spero che riesca prima o poi a dimostrare le sue qualità, ma credo che sarà molto difficile perché trascorre troppo tempo sui social network e sembra che usi il calcio per diventare una celebrità.“

„Ci sono due modi per tornare da una battaglia: con la testa del nemico o senza la propria.“

„La gente deve capire il mio carattere. Io parlo con il mio linguaggio del corpo, non ho maltrattato nessuno. Se vogliono mandarmi fuori ad ogni partita, niente problema. Vincerò questo campionato perché la mia squadra è una squadra forte.“