Frasi di Pericle

 Pericle foto

12   2

Pericle

Data di nascita: 494 a.C.
Data di morte: 429 a.C.

Pericle, figlio di Santippo del demo di Colargo , è stato un politico, oratore e militare ateniese attivo durante il periodo d'oro della città, tra le Guerre persiane e la Guerra del Peloponneso .

Discendente da parte di madre dalla potente e influente famiglia degli Alcmeonidi, Pericle ebbe una così profonda influenza sulla società ateniese che Tucidide, storico suo contemporaneo, lo acclamò come "primo cittadino di Atene". Pericle fece della Lega delio-attica un impero comandato da Atene che esercitava la sua egemonia sulle altre città alleate, e guidò i suoi concittadini durante i primi due anni della Guerra del Peloponneso.

Pericle favorì lo sviluppo delle arti e della letteratura e questa fu la principale ragione per la quale Atene detiene la reputazione di centro culturale dell'Antica Grecia. Promosse, allo scopo di dare lavoro a migliaia di artigiani e cittadini, un ambizioso progetto edilizio che portò alla costruzione di molte opere sull'Acropoli , abbellì la città, esibì la sua gloria. Inoltre, Pericle sostenne la democrazia a tal punto che i critici contemporanei lo definiscono un populista, soprattutto a seguito dell'introduzione di un salario per coloro che ricoprivano gli incarichi politici e ai rematori della flotta.



„La felicità consiste nella libertà, e la libertà nel coraggio.“

„[Ultime parole] Infatti nessuno tra i cittadini ateniensi si è vestito a lutto per me.“


„Solo perché non ti curi di avere un interesse alla politica non significa che la politica non si prenda un interesse su di te.“

„Attendi il più saggio dei consiglieri, il tempo.“

„Degli uomini eminenti tutta la terra è sepolcro.“

„La cosa peggiore è precipitarsi nell'azione prima che le conseguenze siano state opportunamente dibattute.“

„Ci è stato insegnato a rispettare le leggi, anche quelle non scritte la cui sanzione risiede soltanto nell'universale sentimento di ciò che è giusto e di buon senso. La nostra città è aperta ed è per questo che non cacciamo mai uno straniero. Qui ad Atene noi facciamo così.“

„L'ignoranza produce baldanza, la riflessione indugio.“


„Han diritto agli allori del trionfo coloro che, conoscendo meglio di tutti i benefici della pace, non si sono sottratti alle sofferenze della guerra.“

„Il nostro governo favorisce i molti invece dei pochi, per questo è detto democrazia.
Un cittadino ateniese non trascura i pubblici affari quando attende la proprie faccende private. Ma in nessun caso si avvale delle pubbliche cariche per risolvere le questioni private.“

„Un uomo che non si interessa allo Stato noi non lo consideriamo innocuo, ma inutile; e benché in pochi siano in grado di dare vita a una politica, tutti qui ad Atene siamo in grado di giudicarla.“

„Noi non imitiamo, ma siamo modelli per gli altri.“