Frasi di Pietro Aretino

Pietro Aretino foto

43   2

Pietro Aretino

Data di nascita: 1492
Data di morte: 21. Ottobre 1556

Pietro Aretino è stato un poeta, scrittore e drammaturgo italiano.

È conosciuto principalmente per alcuni suoi scritti dal contenuto considerato quanto mai licenzioso , fra cui i conosciutissimi Sonetti lussuriosi. Scrisse anche i Dubbi amorosi e opere di contenuto religioso, tese a farlo apprezzare nell'ambiente cardinalizio che a lungo frequentò.

Fu letterato tanto amato quanto discusso, se non odiato .

Per questa che oggi potrebbe apparire incoerenza fu, per molti versi, un modello dell'intellettuale rinascimentale, autore anche di apprezzati Ragionamenti.

Frasi Pietro Aretino

„Tu m'hai il cazzo in la potta, e il cul mi vedi | e io veggio il tuo cul com'egli è fatto, | ma tu potresti dir ch'io sono un matto, | perch'io tengo le mani ove stanno i piedi. (1-VI, vv. 1-4)“

„E se del fotter mio piacer non hai, | fatti pur verso me qui, dallo spasso, | che se sino ai coglion dentro va il cazzo, | dolcezza assai maggior ne sentirai. (2-VII, vv. 5-8)“


„E non si trova pecchia | ghiotta dei fiori, com'io d'un nobil cazzo, | e no 'l provo ancho, e per mirarlo sguazzo. (1-XI, vv. 15-17)“

„Il mondo ha molti re e un sol Michelagnolo. (da Lettera a Michelangelo)“

„Altri e-text online“

„Dammi la lingua, appunta i piedi al muro; | stringi le coscie, e tienim stretto, stretto; | lasciat'ire a riverso in sul letto | che d'altro che di fotter non mi curo. | Ai! Traditore! Quant'hai il cazzon duro! (1-XIII, vv. 1-5)“

„La lode che s'acquista in non lasciarsi offendere avanza la gloria che si guadagna vendicandosi. (da La Talanta, atto III, scena XVII)“

„Ohimè, mio cazzo, ajutami, ch'io moro | e trova ben la foia in matrice: | in fin, un cazzo picciol si disdice, | se in potta osservar vuole il decoro. (1-III, vv. 4-8)“


„Cronologia e bibliografia completa“

„Testo online de La cortigiana“

„I vecchi sono eunuchi del tempo. (da La Talanta)“

„Chi non sa che la filosofia è simile a uno che favella sognando? (da Ragionamento de le corti)“


„Mettimi un dito in cul, caro vecchione, | e spinge il cazzo dentro a poco a poco; | alza ben questa gamba a far buon gioco, | poi mena senza far reputazione. (1-II, vv. 1-4)“

„Non ragionamo a la carlona e il nostro uscire spesso del solco è la luna a cui abbaiano i cani pedanti. (p. 25)“

„Testi online su liberliber“

„Era gravida Monna Berniciglia, | e vide un cazzo dalla sua finestra | colla testa si grossa, che somiglia | ad un grosso bolzon d'una balestra; | lei, che voglia n'avea lo prese a briglia; | tutta giojosa colla sua man destra, | e se lo pose in bocca con gran furia. | Peccò costei di gola o di lussuria? (dubbio XIII)“

Mostrando 1-16 frasi un totale di 43 frasi