Citazioni di Rino Gaetano pagina 5

Rino Gaetano foto

203   45

Rino Gaetano

Data di nascita: 29. Ottobre 1950
Data di morte: 2. Giugno 1981

Rino Gaetano, all'anagrafe Salvatore Antonio Gaetano , è stato un cantautore italiano, ricordato per la sua voce ruvida, per l'ironia e i nonsense caratteristici delle sue canzoni, nonché per la denuncia sociale spesso celata dietro testi apparentemente leggeri e disimpegnati.

Rimasto profondamente legato alle sue origini calabresi, rifiutò ogni sorta di etichetta e, a differenza di numerosi suoi contemporanei, evitò di schierarsi politicamente. Nonostante questo, i suoi componimenti non mancano di riferimenti e critiche alla classe politica italiana: Gaetano arrivò in alcuni suoi brani a fare nomi e cognomi di uomini politici del tempo e non solo e, anche per questo, i suoi testi e le sue esibizioni dal vivo furono più volte segnati dalla censura.

Crocevia della sua carriera fu l'esperienza sanremese con il successo di Gianna; per molto tempo infatti gran parte del pubblico italiano lo ha ricordato solo per questo episodio e per questa canzone. I suoi lavori precedenti vennero quasi eclissati dal nuovo successo e ciò che giunse al grande pubblico delle sue canzoni – in primis Gianna – fu soprattutto il nonsense e non tutto ciò che si celava dietro di esso. Tragica e prematura la sua scomparsa: un incidente stradale lo portò via a soli trent'anni.

Il lavoro di Gaetano iniziò ad essere significativamente apprezzato diversi anni dopo la sua morte e molte delle sue canzoni vennero riscoperte soprattutto dopo il 2000, riscuotendo consensi sempre maggiori, in particolar modo tra le nuove generazioni, e conferendo all'ormai defunto cantautore lo status di artista di culto.


„Spendi per opere assistenziali, | per sciagure nazionali e ti guadagni l'aldilà | e puoi morire in odore di santità. (da Fabbricando case, lato A, n.º 2)“

„Noi viviamo in un mondo di melma | dove ogni mattina è una salma. (da Stoccolma, lato A, n.º 3)“


„Gianna, Gianna, Gianna sosteneva tesi e illusioni, | Gianna, Gianna, Gianna prometteva pareti e fiumi. (da Gianna, lato A, n.º 4)“

„E lei scopriva ogni giorno il valore del denaro e le conseguenze, | toccava il cielo con un dito e sanava le ferite con la rivoluzione. (da I miei sogni d'anarchia)“

„E partiva il mercenario con un figlio da sfamare | e un nemico a cui sparare. | E partiva il mercenario verso una crociata nuova | per difendere un effigie e per amare ancora Bice. (da E cantava le canzoni, lato B, n.º 1)“

„Fabbricando scuole dai un tuo contributo personale all'istruzione, | fabbricando scuole, sub-appalti e corruzione, bustarelle da un milione. (da Fabbricando case, lato A, n.º 2)“

„Lui è stato sempre puro come l'alito di chi | non beve e non fuma, lava i denti tutti i dì. (da Capofortuna, lato B, n.º 3)“

„Se quest'estate andremo al mare, soli, soldi e tanto amore, | e vivremo nel terrore che ci rubino l'argenteria, | è più prosa che poesia. (da Nuntereggae più, lato A, n.º 1)“


„Reprime rivolte e sommosse e cura la tosse alle cinque col té, | sostiene già tesi avanzate e tutta l'estate la passa in tournèe. (da Capofortuna, lato B, n.º 3)“

„Eya alalà, pci psi | dc dc, pci psi pli pri, | dc dc dc dc, Cazzaniga, | avvocato Agnelli, Umberto Agnelli, | Susanna Agnelli, Monti, Pirelli, | dribbla Causio che passa a Tardelli, | Musiello, Antognoni, Zaccarelli. (da Nuntereggae più, lato A, n.º 1)“

„Cerco in tutte le canzoni | e in un passero sul ramo | uno spunto per la rivoluzione. (da Cerco, lato B, n.º 4)“

„La donna di strada è un fatto mitico | se a prezzo politico ci puoi pure sta'. (da Ok papà, n.° 9)“


„Bevi vino e whisky and soda | perché è moda, perché va giù, | fuma al mattino appena sveglio, | non c'è di meglio non c'è di più. (da Ok papà, n.° 9)“

„Ruba, picchia, usa il pugnale | se no a che vale avere la tua età. (da Ok papà, n.° 9)“

„Venne il Sessantotto e poi le barricate | mentre sempre l'autunno era più caldo dell'estate | e mentre i Beatles si sciolgono dopo Let It Be, | in Grecia Papadopulos balla il sirtaki. (da La donna mia – Scusa Mary, lato B, n.° 4)“

„Il calendario vecchio l'ho dato al bebé | ritenendo come sono l'estremo bisogno di te. | Un sacco di caffè veniva dal Perù | ma su questo tono non ce la faccio più... (da Jaqueline, 1973)“

Mostrando 65-80 citazioni un totale di 203 citazioni