Frasi di Trilussa

 Trilussa foto

22   18

Trilussa

Data di nascita: 26. Ottobre 1871
Data di morte: 21. Dicembre 1950

Trilussa, pseudonimo anagrammatico di Carlo Alberto Camillo Mariano Salustri , è stato un poeta, scrittore e giornalista italiano, particolarmente noto per le sue composizioni in dialetto romanesco.

Frasi Trilussa

„C'è un'Ape che se posa | su un bottone de rosa: | lo succhia e se ne va... | Tutto sommato, la felicità | è una piccola cosa.“

„Seconno le statistiche d'adesso | risurta che te tocca un pollo all'anno: | e, se nun entra nelle spese tue, | t'entra ne la statistica lo stesso | perch'è c'è un antro che ne magna due.“


„Quando l'orgoglio pensa: – Non posso, dice: – Non voglio.“

„Se insisti e resisti raggiungi e conquisti.“

„Se vôi l'ammirazione de l'amichi nun faje capì mai quello che dichi.“

„Chi a raccoglier allori non s'adopra, non può sognare di dormirci sopra.“

„[Riferito alla visita di Hitler in Italia nel 1938] Roma de travertino, | rifatta de cartone, | saluta l'imbianchino, | suo prossimo padrone.“

„Spesso una cosa stupida si regge perché viene approvata dalla Legge.“


„Spesso, più che la stima, è la prudenza che ce consija a fa' la riverenza.“

„Lo struzzo magna più der necessario perché se crede un alto funzionario.“

„Anche l'amore è un'arca | che salva dal diluvio della vita | ma a tempesta finita | non si sa mai la roba che si sbarca.“

„Sovrano come er popolo sovrano | che viceversa nun commanna mai.“


„Er bacio è er più ber fiore che nasce ner giardino de l'amore.“

„L'umorismo è lo zucchero della vita. Ma quanta saccarina in commercio!“

„La lumachella de la Vanagloria | ch'era strisciata sopra un obelisco, | guardò la bava e disse: Già capisco | che lascerò un'impronta ne la Storia.“

„Che belli tempi! — disse sospiranno — | Eh! queli tempi, caro signorino, | Nun torneranno più, nun torneranno! | Pe' via ch'allora la bandiera nostra | Nun era carcolata come adesso | A una pezza attaccata in un bastone | Ch'è car'e grazzia se je vanno appresso | Ne la dimostrazzione! | Pe' nojantri era tutto: era la fede, | Era l'amore, l'anima, la vita, | Co' la speranza de potella vede | Sventolà ar sole su l'Italia unita! | L'Italia! Solamente a 'sta parola | Er sangue ce bolliva ne le vene, | Er core ce zompava ne la gola! | E che strazzi, che tribboli, che pene | Che sapemio soffrì pe' 'st'ideale, | Senza fa' tante scene | Co' le sottoscrizzioni sur giornale! | Ché puro allora se viveva male, | Ma, per lo meno, se moriva bene!“

Mostrando 1-16 frasi un totale di 22 frasi