Frasi di Walt Whitman

Walt Whitman foto

254   29

Walt Whitman

Data di nascita: 31. Maggio 1819
Data di morte: 26. Marzo 1892

Walter Whitman, noto come Walt Whitman , è stato un poeta, scrittore e giornalista statunitense. È conosciuto per essere l'autore della raccolta poetica Foglie d'erba, pubblicata in diverse edizioni a partire dal 1855.

Fu cantore della libertà e di un ideale visionario che pone l'uomo come momento centrale rispetto al senso di percezione e comprensione delle cose. Cantò, soprattutto, l'essenza di quello che diventerà successivamente il «sogno americano». Dalla sua opera proviene la celeberrima ode che inizia con il verso «O capitano! Mio capitano!» .

Frasi Walt Whitman

„Gioventù, ampia, lussureggiante, amorosa - gioventù piena di grazia, di vigore e di fascino, | lo sai che la Vecchiaia può succedere a te con grazia uguale, vigore e fascino uguale? (Gioventù, giorno, vecchiaia e notte, p. 291)“

„Non scomporti | sii a tuo agio con me | sono Walt Whitman | liberale e forte come la Natura | e finché il sole non ti eviterà, non sarò io ad evitarti | finché le acque non si rifiuteranno di brillare per te, né le foglie di frusciare per te | le mie parole non si rifiuteranno di brillare e stormire per te... (da A una semplice prostituta)“


„Se tardi a trovarmi, insisti. Se non ci sono in nessun posto cerca in un altro, perché io sono seduto da una qualche parte, ad aspettare te.“

„O capitano! Mio capitano!“

„Se subito non mi trovi non scoraggiarti/ Se non mi trovi in un posto cercami in un altro/ In qualche posto mi sono fermato e t'attendo. (da Canto di me stesso)“

„Mi contraddico? Certo che mi contraddico! Sono vasto, contengo moltitudini... (da Canto di me stesso)“

„Emetto il mio grido barbarico sopra i tetti del mondo. (da Canto di me stesso)“

„La pace è sempre bella, | il mito del cielo significa pace e notte. (7, p. 539)“


„Non ti chiedo chi sei, è cosa di nessuna importanza per me, | non puoi fare nulla, né essere nulla, se non ciò che io racchiudo in te. (40, p. 94)“

„Avete imparato la lezione solo da quelli che vi ammiravano, erano teneri con voi, vi cedevano il passo? | Non avete imparato le più gagliarde lezioni da quelli che vi respingono, che si serrano in schiera contro di voi? o che vi trattano con disprezzo, o vi contendono il passo? (Lezioni più gagliarde, p. 650)“

„Odo il coro di un'opera, | e questa è veramente musica – musica che fa per me. || Un tenore ampio e fresco come la creazione mi soddisfa, | il mutevole cerchio della bocca verso l'armonia che mi colma. || Odo la soprano ben esercitata (paragonato al suo, che lavoro è mai questo?) | l'orchestra mi lancia per orbite più ampie di quelle di Urano, | riscuote in me ardori che ignoravo di possedere, | mi fa veleggiare, io sciaguatto a piedi nudi, leccati dalle onde indolenti, | vengo sferzato da un'aspra grandine irosa, perdo il fiato, | immerso nella melata atmosfera della morfina, strozzata la mia trachea da nodi mortali, | infine liberato a sentir nuovamente l'enigma degli enigmi, | e quello che noi chiamiamo l'Essere. (26, p. 73)“

„Sussurri di morte divina in murmure odo, | notturno balbettìo a fior di labbra, sibilanti corali, | passi che dolci salgono, mistiche brezze che ondeggiano basse e gentili, | fruscìo di fiumi invisibili, onde d'una fiumana che corre, fluisce, | (è uno sciacquìo di lacrime? sono le onde insondabili delle lacrime umane?) || Vado a stento verso il cielo, nubi in immensi cumuli, | vagare con lenta mestizia, silenziose gonfiarsi, mischiarsi, | a volte con un astro remotissimo, infelice, velato, che appare e scompare. || (Quasi piuttosto un parto, qualche solenne nascita immortale; | sulle frontiere all'occhio impenetrabili, | transita un'anima.) (Sussurri di morte divina, pp. 555-556)“


„Pieno di vita, adesso, ben saldo e visibile, | a quarant'anni, nell'anno ottantesimo terzo degli Stati, | a uno che vivrà di qui a un secolo, o di qui a secoli molti, | per te non ancor nato, | cercando di giungere a te. || Quando tu leggerai questi canti, io che visibile fui sarò diventato invisibile, | ora sei tu, ben saldo e visibile, che i miei poemi vivi e mi cerchi, | immaginando quanto felice saresti se io potessi trovarmi con te, diventare il tuo camerata; | ma fa come se fossi con te. (Non essere troppo sicuro che adesso non sono con te.) (Pieno di vita adesso, p. 163)“

„Il fulgido, aurato spettacolo della California, [... ]. (2, p. 269)“

„In questa nostra spaziosa terra, | tra l'incommensurabile volgarità e le scorie, | chiuso e sicuro nel suo cuore centrale, | si annida il seme della perfezione. (Canto dell'Universale, 1, p. 295)“

„Quando non vi sono più ricordi né di eroi né di martiri, | e quando tutta la vita e le anime tutte di uomini e donne sono estromesse da una parte del mondo, | allora soltanto la libertà, o l'idea della libertà, viene estromessa da quella parte del mondo, | e l'infedele gode autorità assoluta. (A un rivoluzionario europeo che è stato vinto, p. 466)“

Mostrando 1-16 frasi un totale di 254 frasi