Citazioni sull'amicizia pagina 5

Papa Paolo VI foto
Papa Paolo VI 108
262° vescovo di Roma e papa della Chiesa cattolica 1897 – 1978
„La pace, oggi, è più fondata sulla paura che sull'amicizia; è più difesa dal terrore di armi micidiali che dalla mutua alleanza e fiducia tra i popoli! E se la pace fosse, Dio non voglia, domani interrotta, la rovina dell'intera umanità è possibile. (p. 17)“

Arrigo Cajumi 32
giornalista, scrittore e critico letterario italiano 1899 – 1955
„Quanto all'amicizia, ohibò, alla larga. Anche qui, ho dato assai più di quel che non abbia ricevuto, e ho presso delle belle, piene, copiose cantonate, sprecando tempo, voce, consigli, e appoggi per gente di cui non mi servirei neppure, oggi, come direbbe Rabelais, pour me torcher le cul. (p. 87)“


Paolo Mantegazza foto
Paolo Mantegazza 76
fisiologo, antropologo e patriota italiano 1831 – 1910
„Nella vecchiaia i conti con l'amore, con l'amicizia, con l'ambizione devono essere già tutti saldati. Non apritene mai di nuovi.“

Hans Urs Von Balthasar foto
Hans Urs Von Balthasar 322
presbitero e teologo svizzero 1905 – 1988
„L'apostolato esige un'ampia rinuncia all'amicizia terrena, ma dona anche rapporti nella fede di un'intimità altrimenti sconosciuta su questa terra.“

Leonardo Sciascia foto
Leonardo Sciascia 74
scrittore e saggista italiano 1921 – 1989
„Io non sarei riuscito a fare amicizia con un uomo spagnuolo come lei pieno d'odio; con una donna era cosa diversa, il suo odio diventava per me un fatto d'amore; e non perché dall'odio per gli altri le nascesse amore per me, ma proprio perché odiava mi piaceva, per quel suo fare magia dell'odio, per quel suo essere un po' strega. Il piacere dell'amore è molto complicato: ed è più grande quando c'è nella donna oscura dannazione, un centro di maligno mistero nel suo essere; dico il piacere, ché l'amore è un fatto più semplice e chiaro. (dal racconto L'antimonio, Opere – 1956.1971, p. 353)“

Arthur Schopenhauer foto
Arthur Schopenhauer 206
filosofo e aforista tedesco 1788 – 1860
„La lontananza e la lunga assenza vanno a scapito di ogni amicizia.“

Suso Cecchi D'Amico foto
Suso Cecchi D'Amico 49
sceneggiatrice italiana 1914 – 2010
„La mia amicizia con Flaiano aveva un che di infantile che coinvolgeva anche i miei figli, felici di stare con lui. Che Flaiano fosse un carattere molto complesso, avrei dovuto capirlo osservandolo bene quando si levava gli occhiali. Cambiava moltissimo, perché non c'era serenità nei suoi occhi. (pp. 195-196)“

Luc de Clapiers de Vauvenargues foto
Luc de Clapiers de Vauvenargues 56
scrittore e saggista francese 1715 – 1747
„L'odio dei deboli non è così pericoloso come la loro amicizia. (1923)“


Raoul de Navery foto
Raoul de Navery 4
1831 – 1885
„Abbandonati dalla madrepatria non possiamo rivolgerci a dimenticarla. Il nostro odio contro i vincitori è sopravvissuto ai dolori della disfatta. Siamo e resteremo Francesi. Mai cesseremo di parlare questa lingua famigliare, eloquente, tenera e robusta a un tempo. Il cuore, questo ardente focolare di affetto, brucia sempre per colei che ci dimentica e il primo dei titoli fa guadagnarsi la nostra amicizia è il venire di là dove spira l'aria che ha baciato le nostre culle. (pp. 32-33)“

Emil Cioran foto
Emil Cioran 511
filosofo, scrittore e saggista rumeno 1911 – 1995
„In fondo noi due eravamo scandalosamente diversi, pur avendo una complicità segreta. L'amicizia – questa è la sua forza, resiste all'analisi. (Eliade )“

Giuseppe Tornatore foto
Giuseppe Tornatore 8
regista italiano 1956
„[Su Tullio Kezich] Lo stimavo moltissimo, da sempre. I suoi libri e le sue recensioni mi avevano aiutato ad amare il cinema e a saperne di più, pertanto provavo estremo dolore quando i miei film non lo convincevano. È accaduto diverse volte, sfortunatamente. Tuttavia il nostro rapporto di cordiale amicizia non si è mai incrinato, e la mia considerazione per la sua alta statura intellettuale non è mai venuta meno. Cresceva, semmai, il mio senso di inadeguatezza nei confronti delle sue aspettative. Del resto quale regista non ha tremato nel leggere la recensione di Kezich? Ma nessuno ha mai temuto che la sua analisi, per quanto spietata, potesse contemplare l'uso del disprezzo o dell'irrisione. La ragione, semplice, è che Tullio Kezich nutriva il più assoluto rispetto per il mestiere del cinema, e li conosceva bene i tormenti e i drammi che si consumano all'ombra della macchina da presa, essendo stato molte volte dall'altra parte della barricata, come produttore, sceneggiatore e ispiratore di talenti. Per questo motivo giudicava a fondo, con cognizione di causa, costringendoti alla riflessione, e anatomizzava i film insegnandoti. Una figura di critico cinematografico davvero singolare. (da Ciak, settembre 2009)“

Erica Jong foto
Erica Jong 26
scrittrice, saggista e poetessa statunitense 1942
„C'è chi scambia l'amicizia per compassione e non vuole accettare aiuto per paura di passare per debole.“


Jean Cardonnel foto
Jean Cardonnel 21
1921 – 2009
„Chi è il nostro prossimo? Colui che è vicino a noi, ma che non abbiamo ancora mai notato, che aspetta da noi il gesto di fiducia, di stima, di amicizia. (p. 34)“

Simone Weil foto
Simone Weil 175
1909 – 1943
„L'amicizia esiste soltanto quando è mantenuta e rispettata a distanza. (p. 173)“

Tony Blair foto
Tony Blair 31
politico britannico 1953
„Io sono un Socialista, il Socialismo corrisponde più da vicino ad un'esistenza razionale e morale. Sta per co-operazione, per l'amicizia, non per la paura. Crede nell'uguaglianza, non perché vuole che le persone siano identiche, ma perché solamente tramite l'uguaglianza sociale la situazione economica di ciascuno può migliorare.“

Silvio Pellico foto
Silvio Pellico 26
scrittore, poeta e patriota italiano 1789 – 1854
„Non volerti sforzare ad avere amici. È meglio non averne alcuno che doversi pentire d'averli scelti con precipitazione. Ma quando uno n'hai trovato, onoralo di elevata amicizia.“

Mostrando 65-80 citazioni un totale di 297 citazioni

Argomenti correlati