Frasi su alfabeto

Gue Pequeno foto
Gue Pequeno 90
rapper italiano 1980
„Sul mio collo una chiave, sul tuo braccio un lucchetto, 'ste scritte poco chiare sono il nostro alfabeto. (da Indelebile)“

Chiara Badano foto
Chiara Badano 1
beata venerata dalla Chiesa cattolica 1971 – 1990
„Ho riscoperto il Vangelo sotto una nuova luce. Ho scoperto che non ero una cristiana autentica perché non lo vivevo sino in fondo. Ora voglio fare di questo magnifico libro il mio unico scopo. Non voglio e non posso rimanere analfabeta di un così straordinario messaggio. Come per me è facile imparare l'alfabeto, così deve essere anche vivere il Vangelo. (citato in «Io ho tutto» i 18 anni di Chiara Luce)“


Emiliano Viviano foto
Emiliano Viviano 9
calciatore italiano 1984
„Federer nel tennis per l'eleganza. Non alza mai i toni, è bello, nel suo sport possiede l'alfabeto perfetto.“

Walter Benjamin foto
Walter Benjamin 47
filosofo e scrittore tedesco 1892 – 1940
„Non colui che ignora l'alfabeto, bensì colui che ignora la fotografia, sarà l'analfabeta del futuro.“

Bruno Munari foto
Bruno Munari 24
artista e designer italiano 1907 – 1998
„Perché non facciamo una fantasia sull'alfabeto... fantastico, imprevisto, con lettere tutte diverse di dimensioni, di forma, di materia, di colore; buttate per aria con allegria... (da Alfabeto Lucini)“

Rossella Calabrò 22
scrittore, blogger
„L’alfabeto con i rutti è un caposaldo dell’essenza gigiesca, un traguardo che solo pochi eletti sanno raggiungere dopo anni e anni di rigoroso esercizio. (libro Cinquanta sbavature di Gigio: Il lato B della trilogia più hot dell'anno)“

Rita Levi-Montalcini foto
Rita Levi-Montalcini 87
neurologa e senatrice a vita italiana 1909 – 2012
„La stretta di mano è per l’amicizia l’ultima lettera dell’alfabeto, per l’amore è la prima. (libro Elogio dell'imperfezione)“

Fran Lebowitz foto
Fran Lebowitz 35
autrice statunitense 1950
„La televisione educativa dovrebbe essere abolita nel modo più assoluto. Vostro figlio proverà una comprensibile delusione scoprendo che le lettere dell'alfabeto non saltano fuori dai libri e non si mettono a danzare in tutù azzurro.“


Ugo Ojetti 59
scrittore, critico d'arte e giornalista italiano 1871 – 1946
„Odio il punto esclamativo, questo gran pennacchio su una testa tanto piccola, questa spada di Damocle sospesa su una pulce, questo gran spiedo per un passero, questo palo per impalare il buon senso, questo stuzzicadenti pel trastullo delle bocche vuote, questo punteruolo da ciabattini, questa siringa da morfinomani, questa asta della bestemmia, questo pugnalettaccio dell'enfasi, questa daga dell'iperbole, quest'alabarda della retorica. Quando, come s'usa nei nostri tempi scamiciati, ne vedo due o tre in fila sul finir d'un periodo, che sembrano gli stecchi sul didietro di un'oca spennata, chiudo il libro perché lo sento bugiardo. Adesso v'è anche chi te l'accoppia con l'interrogativo, che par di veder Arlecchino appoggiato a Pulcinella. Tanto odio questa romantica lacrimuccia nera quando la vedo sgocciolare sulla povera candida pagina, che in essa mi immagino di scoprire or la causa or l'effetto, certo il chiaro simbolo di tutti i mali delle nostre lettere, arti e costumi. E se potessi far leggi, bandirei il punto esclamativo dalla calligrafia, dalle tipografie, dalle macchine da scrivere, dall'alfabeto Morse, con la speranza che a non vederlo più gli italiani se ne dimenticassero anche nel parlare e nel pensare, e pian piano espellessero dal loro sangue questo microbo aguzzo il quale dove arriva fa imputridire i cervelli e la ragione e rimbambisce gli adulti, accieca i veggenti, instupidisce i savi, indiavola i santi... Il punto esclamativo è il servo scemo dell'interiezione.“

Milton Friedman foto
Milton Friedman 66
economista statunitense 1912 – 2006
„Prendete tre lettere qualsiasi dell'alfabeto, mettetele in qualsiasi ordine desiderate e avrete un acronimo che designa una agenzia federale di cui potremmo fare a meno.“

Pasquale Villari foto
Pasquale Villari 18
storico e politico italiano 1827 – 1917
„Si guardi un poco a quello che avviene naturalmente, quando si trovano a Napoli uomini veramente pietosi e benemeriti, che conoscono i mali del loro popolo. Alfonso Casanova, che da poco abbiamo perduto, fu giustamente amato come un santo. La sua Opera peri fanciulli usciti dagli Asili era fondata collo scopo di cercare i piccoli vagabondi, ed insegnar loro, insieme con l'alfabeto, un mestiere. Tutti riconobbero che quello era il bisogno vero del paese, tutti l'aiutarono e l'amarono, quasi lo adorarono. (p. 58)“

Celestino Galli 1
filosofo e scrittore italiano 1803 – 1868
„Ora egli è chiaro, che se andando verso il progresso si aumentano le lettere degli alfabeti e i vocaboli delle lingue, andando in senso inverso devono scemare, scemare, ed ancora scemare, finché si rientra nel linguaggio primitivo, rustico, selvatico, animale. (da Le Lingue III, La Ragione, n. 131, 18 aprile 1857, p. 223)“


Guido da Verona 1
poeta e scrittore italiano 1881 – 1939
„Buona gente, perché siete venuti al mondo? Le vostre son case mediocri, ove regna l'abitudine... Il triste odore della cucina pesa nei grevi appartamenti... Per quanto pensiate, uomini, per quanto facciate calcoli assurdi e meravigliosi con la geometria dei vostri alfabeti, l'universo è una prigione dalla quale non riuscirete mai ad evadere. (da Sciogli la treccia, Maria Maddalena, Bemporad & Figlio, Firenze, 1920, p. 181)“

Philip Roth foto
Philip Roth 80
scrittore statunitense 1933
„Tutto quello che ho per difendermi è l'alfabeto; è quanto mi hanno dato al posto di un fucile.“

Elisabetta I d'Inghilterra foto
Elisabetta I d'Inghilterra 4
regina d'Inghilterra e d'Irlanda 1533 – 1603
„Non posso avere timore di un uomo che impiegò dieci anni a imparare l'alfabeto.“

Antonia Susan Byatt foto
Antonia Susan Byatt 2
scrittrice e critica letteraria britannica 1936
„Uno dei piaceri del leggere gli indici è 'l'esotismo della contrapposizione'... la qualità deliziosamente folle di cose eterogenee violentemente collegate insieme dall'ordine arbitrario dell'alfabeto.“

Mostrando 1-16 frasi un totale di 49 frasi