Frasi su allegoria

William Shakespeare foto
William Shakespeare 200
poeta inglese del XVI secolo 1564 – 1616
„La quintessenza di tutte queste commedie (al modo stesso che, rispetto alle grandi tragedie, si può in certo senso dire dell' Amleto) è il Sogno di una notte di mezza estate; dove le rapide accensioni, le incostanze, i capricci, le illusioni e le delusioni, le follie d'ogni sorta dell'amore si danno un corpo e tessono un loro mondo così vivo e reale come quello degli uomini che quegli affetti visitano, estasiandoli e tormentandoli, innalzandoli e abbassandoli; sicché tutto vi è parimente reale e parimente fantastico, secondo meglio piaccia chiamarlo. Il senso del sogno, di un sogno-realtà, permane e impedisce ogni freddezza di allegoria e di apologo. (Benedetto Croce)“

Juan Valera foto
Juan Valera 11
scrittore spagnolo 1824 – 1905
„Così come l'amore di Dio non esclude l'amore della patria, l'amore dell'umanità, l'amore per la scienza, l'amore per la bellezza della natura e dell'arte, così neppure dovrebbe escludere questo amore, se è spirituale e immacolato. Io farò di lei, dico a me stesso, un simbolo, un'allegoria, un'immagine di tutto ciò che è buono e bello. Sarà per me, quello che Beatrice fu per Dante, espressione e simbolo della patria, della cultura e della bellezza. (p. 113)“


Giuseppe Tornatore foto
Giuseppe Tornatore 22
regista italiano 1956
„È un film su un paese siciliano che finisce per essere l'allegoria di tutti i luoghi in cui ognuno di noi è nato e ha vissuto. Tutti gli abitanti della provincia vivono il loro paese come centro del mondo, da sempre è così. I piccoli centri di provincia sono uguali dappertutto, un microcosmo che aiuta a capire e a interpretare quanto accade a distanza, nell'universo. Baarìa insomma vuole parlare a tutti.“

Earle Labor 3
1928
„È la proiezione el Sé mitologico del lettore [... ] un'allegoria della redenzione umana.“

Pëtr Dem'janovič Uspenskij foto
Pëtr Dem'janovič Uspenskij 31
filosofo russo 1878 – 1947
„Degli indizi verso la soluzione del problema dell'Eternità possono essere trovati nei vari simboli ed allegorie delle antiche religioni e in alcune delle moderne, come pure nelle antiche filosofie. Il circolo è l'immagine dell'Eternità. Una linea che va nello spazio e ritorna al suo punto di partenza. Nel simbolismo è il serpente che si morde la coda. Ma dov'è l'inizio di un circolo chiuso? Anche il nostro pensiero, preso nel cerchio, non può sfuggirgli. Un eroico sforzo d'immaginazione, una rottura completa con qualsiasi cosa che sia logicamente comprensibile, naturale e possibile, sono necessari per divinare il segreto di questo circolo, e per trovare il punto dove la fine si unisce all'inizio, dove la testa del serpente morde la propria coda. (p. 330)“

Jean Baudrillard foto
Jean Baudrillard 31
filosofo e sociologo francese 1929 – 2007
„Se abbiamo potuto prendere, come più bella allegoria della simulazione, la favola di Borges in cui i cartografi dell'Impero disegnano una carta così dettagliata che finisce per coprire con la massima precisione il territorio [... ] ebbene, per noi questa favola è sorpassata, ha ormai soltanto il fascino discreto dei simulacri del secondo ordine. [... ] Il territorio non precede più la carta, né le sopravvive. Ormai è la carta che precede il territorio – – che lo genera; e, se si dovesse riprendere la favola, oggi sono piuttosto i brandelli del territorio che imputridiscono lentamente sull'estensione della carta. Qui e là sono vestigia del reale che sussistono, e non della carta, nei deserti che non sono più quelli dell'Impero, ma il nostro. Il deserto del reale stesso. (La processione dei simulacri, pp. 45-46)“

Giuseppe Ricciotti 9
presbitero, biblista e archeologo italiano 1890 – 1964
„È una caratteristica degli scritti e dell'attività profetica di Ezechiele l'abbondanza di visioni, simboli, azioni simboliche anche stranissime, e altri espedienti allegorici: le quali cose rendono particolarmente difficile l'esatta interpretazione, perché spesso non appare chiaramente il limite ove la realtà finisce e l'allegoria comincia. Ciò vale anche per le azioni simboliche compiute dal profeta (ad es. quelle del cap. 4), che non sono affatto da considerarsi in massa come azioni immaginarie prive di realtà obiettiva; il compiere realmente azioni che avevano una mira simbolica, era cosa comune presso il profetismo ebraico e attestata anche presso altri profeti anteriori o posteriori ad Ezechiele.“

Gian Luigi Rondi foto
Gian Luigi Rondi 2
critico cinematografico italiano 1921 – 2016
„Il film — uno dei più terribili, più alti, e a modo suo più tragici che ci sia accaduto di vedere su uno schermo — è la sagra di tutte le falsità, le mistificazioni, le corruzioni della nostra epoca, è il ritratto funebre di una società in apparenza ancora giovane e sana che, come nei dipinti medievali, balla con la Morte e non la vede, è la "commedia umana" di una crisi che, come nei disegni di Goya o nei racconti di Kafka, sta mutando gli uomini in mostri senza che gli uomini facciano in tempo ad accorgersene. [... ] Polemica, simbolo, allegoria, atto d'accusa? Niente di tutto questo, Fellini si è volutamente tenuto lontano dall'opera "a tesi", ha evitato rigorosamente le intonazioni programmatiche, retoriche, moralistiche e ha preferito descrivere ai contemporanei i "mostri" di oggi [... ]. E lo fa con una potenza drammatica, un impeto, una novità di linguaggio che, nonostante le riserve per la debolezza di taluni episodi (quando troppo insistiti, troppo scoperti o sgradevoli), iscrivono certamente il suo film tra le più "moderne" opere dell'arte del cinema.“


Albert Samain foto
Albert Samain 12
1858 – 1900
„Una delle più grosse menzogne dell'allegoria è di rappresentare la Giustizia con una donna.“

Marcello Marchesi 153
comico, sceneggiatore e regista italiano 1912 – 1978
„Ognuno ha la sua droga. La droga di Dante è l'Allegoria.“

Walter Benjamin foto
Walter Benjamin 29
filosofo e scrittore tedesco 1892 – 1940
„L'allegoria barocca vede il cadavere solo dall'esterno. Baudelaire lo vede anche dall'interno.“

Friedrich Nietzsche foto
Friedrich Nietzsche 463
filosofo, poeta, saggista, compositore e filologo tedesco 1844 – 1900
„Chi continua a esultare sul rogo, non trionfa sul dolore, bensì sul fatto che, contrariamente a quanto si aspettava, non sente alcun dolore. Una allegoria. (124; 2007)“


Cristiano De André foto
Cristiano De André 18
cantautore e polistrumentista italiano 1962
„Sono cresciuto col cruccio di non aver capito l'allegoria dei gatti che "girano nel sole" di 'Alice'... I gatti di Alice rimangono un mistero.“

Friedrich Nietzsche foto
Friedrich Nietzsche 463
filosofo, poeta, saggista, compositore e filologo tedesco 1844 – 1900
„Nessuna religione ha mai finora contenuto, né direttamente né indirettamente, né come dogma né come allegoria, una verità. Poiché ciascuna è nata dalla paura e dal bisogno e si è insinuata nell'esistenza fondandosi su errori della ragione. (I, 110; 2011)“

Friedrich Nietzsche foto
Friedrich Nietzsche 463
filosofo, poeta, saggista, compositore e filologo tedesco 1844 – 1900
„Tutto ciò che è profondo ama la maschera; le cose più profonde hanno per l'immagine e l'allegoria perfino dell'odio. Non dovrebbe essere soprattutto l'antitesi il giusto travestimento con cui incede il pudore di un dio? (40; 2007)“

John Keats foto
John Keats 32
poeta inglese 1795 – 1821
„C'è molta gente superficiale che prende le cose alla lettera. Ma la vita di un uomo che abbia in sé qualche valore è una continua Allegoria. Solo pochi occhi possono capire il mistero della sua vita. Una vita figurativa, come nelle scritture sacre, che molta gente non può riuscire a capire, non più di quanto possa capire la Bibbia scritta in ebraico. Shakespeare ha vissuto una vita di Allegoria. Le sue opere ne sono il commento. (da Lettera a George e Georgiana Keats, 18 febbraio 1819)“

Mostrando 1-16 frasi un totale di 330 frasi