Frasi su ancella

Il colore aggiunge ornamenti alla pittura; ma non ne è che l'ancella, poiché non fa che rendere più amabili le vere perfezioni dell'arte.

Jean Auguste Dominique Ingres foto
Jean Auguste Dominique Ingres 12
pittore francese 1780 – 1867

Ogni tuo nuovo amore non cominci
mai dall'ancella. (1958, p. 35)

Publio Ovidio Nasone foto
Publio Ovidio Nasone 130
poeta romano -43 – 17 d.C.

La sua "genialità" sta nel fatto di essersi definita come ancella, e non come Madre o come sposa, come aiuto o come figlia... includendo così ogni possibile servizio gradito a Dio, che di lei potrà disporre come gli piacerà.

Adrienne von Speyr foto
Adrienne von Speyr 112
mistica, medico e autrice svizzera 1902 – 1967

O d'ogni vizio fetida sentina, | dormi, Italia imbriaca, e non ti pesa | ch'ora di questa gente, ora di quella | che già serva ti fu, sei fatta ancella? (canto XVII, ottava 76)

Ludovico Ariosto foto
Ludovico Ariosto 87
poeta e commediografo italiano, autore dell'Orlando furioso 1474 – 1533

Venne la notte e fu compita la conquista dell'ancella. Il suo corpo ambrato la sua bocca vorace i suoi ispidi neri capelli a tratti rivelazione dei suoi occhi atterriti di voluttà intricarono una fantastica vicenda. (p. 8)

Dino Campana foto
Dino Campana 42
poeta italiano 1885 – 1932

Il marito è il principe della famiglia e il capo della moglie; la quale, non pertanto, dato che è carne della carne di lui ed osso delle sue ossa, deve essere soggetta ed obbediente al marito, non a guisa di ancella ma di compagna; cioè in modo tale che la soggezione che ella rende a lui non sia disgiunta dal decoro né dalla dignità.

Papa Leone XIII foto
Papa Leone XIII 36
256° vescovo di Roma e papa della Chiesa cattolica 1810 – 1903

Come Madre di Dio è elevata sopra tutti gli uomini, eppure rimane sì semplice e modesta che a questo riguardo non potrebbe tenere sotto di sé una piccola ancella. O poveri noi uomini, che quando abbiamo qualche bene, potere od onore, anzi se soltanto siamo un po' più belli degli altri, non possiamo stare a fianco di uno minore di noi e le nostre pretese divengono smisurate, che cosa faremmo se ricevessimo dei beni tanto grandi e sublimi?

Martín Lutero foto
Martín Lutero 104
teologo tedesco 1483 – 1546

Se coloro i quali cadono nel grossolano errore di giudicare la potenza dall'atto, sapessero che cosa è l'uomo, e che cosa è la ragione, al certo non parlerebbero di lui come di un cieco che va brancolando nelle tenebre, e di lei non farebbero un'ancella destinata a servire una signora immaginaria, il cui dominio sarebbe pur sempre il regno stesso della ragione, poiché non vi possono essere due verità e due menti fra loro contrapposte.


Ahimè la nostra scienza, se fosse tutta fredda e destinata solo a mantenere i minuti piaceri del corpo, a che cosa servirebbe? Sarebbe un'ancella del materialismo e dell'egoismo! E perciò per metterla al riparo di simile accusa, noi medici, in momenti supremi, ricordiamoci di avere di fronte a noi, oltre che un corpo, un'anima, creatura di Dio. Vi garantisco che attraverso i miei diuturni studi compiuti, e le conoscenze dei vari popoli d'Europa e dei loro costumi, ho radicato sempre più la credenza dell'al di là; l'ingegno umano così possente, capace di manifestazioni di bellezza e di verità e di bene, non può essere che divino, e l'anima e il pensiero umano a Dio devono ritornare. (volume 2, pag 68)

Giuseppe Moscati foto
Giuseppe Moscati 34
medico italiano 1880 – 1927

La bellezza porta con sé, come discreta ancella, la sete di verità. (libro Ogni angelo è tremendo)

Susanna Tamaro foto
Susanna Tamaro 111
scrittrice italiana 1957

Ancella donnea, | se donna follea.

Garzo 17
poeta e scrittore italiano

Un guaio del nostro tempo è che la scienza è padrona e l'arte ancella.

Luigi Pintor 64
giornalista, scrittore e politico italiano 1925 – 2003

Lo scandalo italiano va rifondato, meno appalti e più ancelle, meno fughe in avanti e più fughe a Parigi, meno corruzione e un po' di tonificante perdizione. Dobbiamo recuperare la fragilità della carne, dobbiamo recuperare l'erotismo, il peccato. È l'unica salvezza contro il vizio maniacale del potere. (p. 129)

Luca Goldoni 23
giornalista e scrittore italiano 1928

Segue egli la vittoria, e la trafitta | vergine minacciando incalza e preme. | Ella, mentre cadea, la voce afflitta | movendo, disse le parole estreme; | parole ch'a lei novo un spirto ditta, | spirto di fé, di carità, di speme: | virtú ch'or Dio le infonde, e se rubella | in vita fu, la vuole in morte ancella. (XII, 65)

Torquato Tasso foto
Torquato Tasso 105
poeta, scrittore e drammaturgo italiano 1544 – 1595

Sorgi bel sole, e uccidi l'invidiosa luna, che è gia fiacca e pallida dalla gelosia di te, sua ancella, che sei più bella di lei....
Smetti di servirla quella invidiosa... (Film Romeo + Giulietta)

Claire Danes foto
Claire Danes 10
attrice statunitense 1979

Tu puoi, ogni volta che lo desideri, ritirarti in te stesso. Nessun ritiro è più tranquillo né meno disturbato per l'uomo che quello che trova nella sua anima.
<br

Marco Aurelio foto
Marco Aurelio 71
imperatore romano 121 – 180

Mostrando 1-16 frasi un totale di 22 frasi