Frasi su antropologia

Alberto Salza 14
scrittore, antropologo ricercatore e studioso italiano
„Il lavoro dell'antropologo è ingrato: non esiste mai la possibilità di verificare le ipotesi. (p. 5)“

Jack Kerouac foto
Jack Kerouac 205
scrittore e poeta statunitense 1922 – 1969
„Aveva studiato medicina a Vienna, aveva studiato antropologia, letto di tutto; e ora si stava dedicando al lavoro della sua vita, ch'era lo studio delle cose in se stesse per le strade della vita e della notte.“


Claude Lévi-Strauss foto
Claude Lévi-Strauss 13
antropologo e etnologo francese 1908 – 2009
„Nel modo più inatteso, è proprio il dialogo con la scienza ciò che rende nuovamente attuale il pensiero mitico. (da Razza e storia e altri studi di antropologia)“

„L'ineguaglianza tra i sessi si ritrova in tutte le società, insieme al tabù dell'incesto. La dominazione maschile inizia nella preistoria come risposta all'incapacità fisica degli uomini di procreare. Il corpo delle donne diventa una risorsa di cui disporre. In Occidente, nell'ultimo mezzo secolo, sono stati fatti progressi. Ma questa mentalità si tramanda e non si cambia per decreto. Ancora oggi è diffusa la convinzione che la principale funzione sociale delle donne sia quella riproduttiva e domestica. Non si può lottare contro un nemico che non ha volto. Per questo, ribadisco, lo studio dell'antropologia può aiutare le future generazioni.“

Alberto Salza 14
scrittore, antropologo ricercatore e studioso italiano
„È attraverso le leggi del caos che procede la natura. E l'antropologia. (p. 50-51)“

„A Roma tutto ciò che è proibito è consentito. (L'ora di Antropologia Italica)“

„In Italia le cose ben fatte sono solo quelle vietate. (L'ora di Antropologia Italica)“

Stephen Jay Gould 6
biologo, zoologo e paleontologo statunitense 1941 – 2002
„«L'argomento comune di questi disparati giudizi è la teoria dell'uomo delinquente di Cesare Lombroso, probabilmente la dottrina più influente mai emersa dalla tradizione antropometrica. Lombroso descrisse l'intuizione che condusse alla sua teoria della criminalità innata e alla disciplina da lui fondata: l'antropologia criminale. Nel 1870, Lombroso stava cercando di scoprire le differenze anatomiche tra uomini criminali e uomini insani, "senza avere molto successo". Poi, "la mattina di un triste giorno di dicembre", esaminò il cranio del famoso brigante Villella ed ebbe quel lampo di felice intuizione che contrassegna sia la scoperta brillante che la folle invenzione. Vide in quel cranio una serie di lineamenti atavici che ricordavano un passato scimmiesco piuttosto che un presente umano.» (p. 128)“


„Ho più volte proposto di inserire nei programmi scolastici l'insegnamento dell'antropologia. Qualcuno crede ancora che sia una disciplina dedicata allo studio di popoli esotici e rivolta al passato. Invece l'antropologia parla al presente. Conoscere le regole e i meccanismi attraverso cui si costituiscono le società è importante quanto sapere che la terra gira intorno al sole.“

Cesare de Seta 5
storico dell'arte e scrittore italiano 1941
„Mai come in Sicilia, antropologia e scienze naturali trovarono un punto di contatto e d'incontro. D'altronde anche questa peculiarità non è certo in assoluto una novità, se è vero che Dante nel Paradiso così descrive l'isola: «E la bella Trinacria che caliga | tra Pachino e Peloro, sopra 'l golfo | che riceve da Euro maggior briga | non per Tifeo ma per nascente zolfo». La Sicilia diviene nel corso del XVIII secolo un crocevia ideale di interessi: dove artificio e natura, mito e pittoresco, il senso del caos e del sublime e del terrifico, il groviglio delle civiltà si amalgamano.“

Alberto Salza 14
scrittore, antropologo ricercatore e studioso italiano
„La storia dell'antropologia è stata avvelenata dai crani. Le dispute si sono sempre accese a partire dallo scontro tra crani fossili e teste in via di fossilizzazione accademica. Il pregiudizio per quel che riguarda la nostra appendice superiore è direttamente proporzionale alla capacità del cranio e, quindi, al volume cerebrale. Più un ominide ha la testa grossa e più pensiamo che sia intelligente. E quindi umano. In questo senso Lucy resterebbe una scimmia. Lucy non piace agli antropologi, tanto che non sono neppure sicuri sul nome della specie cui andrebbe assegnata. Lucy è troppo donna nel corpo e troppo bestia nella testa: l'inverso della Sirenetta. (p. 28-29)“

Stephen Jay Gould 6
biologo, zoologo e paleontologo statunitense 1941 – 2002
„«Maria Montessori non limitò la sua attività a una riforma pedagogica per l'infanzia, ma per molti anni tenne corsi di antropologia all'Università di Roma. A dir poco, non fu certo una sostenitrice dell'egalitarismo. Accettò la maggior parte del lavoro di Broca e fu una sostenitrice della teoria della criminalità innata sviluppata da Cesare Lombroso. Misurò quindi la circonferenza delle teste dei bambini nelle sue scuole e dedusse che quelli con migliori prospettive avevano cervelli più grandi.» (p. 100)“


Eugenio Scalfari foto
Eugenio Scalfari 46
giornalista, scrittore e politico italiano 1924
„Renzi ha le caratteristiche, per quel poco della sua visione che conosciamo (che non è molto), di persona liberal-moderata. Se lui [Renzi] diventa il capo del partito, cambia l'antropologia del partito, perché il partito è un partito riformista di centro sinistra, non è un liberale-moderato il partito.“

 Papa Francesco foto
Papa Francesco 179
266° vescovo di Roma e papa della Chiesa cattolica 1936
„Per definire il tema utilizzerei l'espressione "regresso antropologico", perché significherebbe indebolire un'istituzione millenaria che si è forgiata in accordo con la natura e l'antropologia. [... ] L'omosessualità è sempre esistita. [... ] Ma non era mai successo nella storia che si cercasse di darle lo stesso status del matrimonio.“

„L'Italia: l'unico casino che la Merlin nel 1958 non riuscì a far chiudere. (L'ora di Antropologia Italica)“

Italo Alighiero Chiusano foto
Italo Alighiero Chiusano 10
critico letterario, saggista e giornalista italiano 1926 – 1995
„Cantoni, approdato all'esistenzialismo e poi all'antropologia sempre in chiave scettico-critica (ma non fu mai una scepsi immota e sogghignante, anzi fervidamente in collaborazione con la vita) bada a depurare Kafka da ideologismi sia religiosi che politici, enucleando un pensatore immerso nel negativo, nel nichilismo, nell'assurdo. Vero anche questo, ma non del tutto, come sempre quando è in ballo Kafka.“

Mostrando 1-16 frasi un totale di 344 frasi