Frasi su aristocratico


Richard Wagner foto
Richard Wagner 44
compositore, librettista, direttore d'orchestra e saggis... 1813 – 1883
„Il nostro vero musicista tedesco era in origine un uomo difficile da frequentare. In passato la posizione sociale dei musicisti in Germania, come in Francia e in Inghilterra, non era per niente buona. I principi, e la società aristocratica in genere, riconoscevano a mala pena lo stato sociale dei musicisti (con l'unica eccezione degli italiani). Gli italiani erano ovunque preferiti ai tedeschi nativi (prova ne è il trattamento avuto da Mozart alla corte imperiale di Vienna). I musicisti restavano degli esseri speciali, per metà incivili e per metà infantili, ed erano trattati come tali dai loro datori di lavoro. L'educazione, anche quella dei più dotati, portava tracce del fatto che essi non erano mai stati realmente sotto l'influenza di una società raffinata e intelligente (si pensi a Beethoven quando venne in contatto con Goethe a Teplitz). Si dava per scontato che i musicisti professionisti non potessero essere influenzati dalla cultura per le loro limitate capacità mentali. (pag. 52)“

Muriel Barbery foto
Muriel Barbery 108
scrittrice francese 1969
„Che cos'è un'aristocratica? È una donna che, sebbene circondata dalla volgarità, non ne viene sfiorata.“


Erich Auerbach 9
filologo tedesco 1892 – 1957
„Anche il grande santo del secolo XII, Bernardo di Chiaravalle, era un pescatore di uomini e la sua eloquenza era travolgente, anch'egli era un avversario della sapienza umana, della «sapienza secundum carnem»; e tuttavia quanto più aristocratico, quanto più dottamente retorico è il suo modo d'esprimersi! (p. 178)“

Giosue Carducci foto
Giosue Carducci 88
poeta e scrittore italiano 1835 – 1907
„L'arte, come la concepisco e come non arrivo a farla io, è cosa altamente e perfettamente [... ] aristocratica. (da Schermaglie di letteratura)“

 Caparezza foto
Caparezza 313
cantautore e rapper italiano 1973
„Scolari, sono coatti tali | che il Pierino di Vitali | è una figura aristocratica. (da La rivoluzione del Sessintutto, n.° 1)“

Thomas Mann foto
Thomas Mann 100
scrittore e saggista tedesco 1875 – 1955
„In quasi tutti gli artisti è innata la tendenza voluttuosa e ingannatrice ad accettare l'ingiustizia che genera bellezza, a rendere omaggio e mostrare simpatia alla predilezione aristocratica.“

Alexis De Tocqueville foto
Alexis De Tocqueville 71
filosofo, politico e storico francese 1805 – 1859
„Le nazioni aristocratiche sono naturalmente portate a restringere troppo i limiti dell'umana perfettibilità, mentre le nazioni democratiche li estendono qualche volta oltre misura.“

Eraldo Miscia 6
scrittore, poeta e critico letterario italiano 1920 – 1983
„L'uomo-Gatto, proletario per abitudine, è biologicamente un aristocratico, un principe in incognito oppure un monarca da tarocchi che possiede l'arma più micidiale: la ironia astratta. È capace anche di mettersi a fare le fusa, ma sono le fusa di una tigre.“


Giorgio Manganelli foto
Giorgio Manganelli 93
scrittore, traduttore e giornalista italiano 1922 – 1990
„Ho sempre amato questo poema quattrocentesco [il Morgante di Luigi Pulci], che è uno dei libri più sfrenatamente divertenti della nostra letteratura; un libro ridanciano, drammatico, gaglioffo, rissoso, plebeo e aristocratico, un divertimento e un capolavoro di calcolata dottrina.“

Diane Arbus foto
Diane Arbus 9
fotografa statunitense 1923 – 1971
„Molte persone vivono nel timore che possano subire qualche esperienza traumatica. I freaks sono nati con il loro trauma. Hanno già superato il loro test, nella vita. Sono degli aristocratici. (da Diane Arbus di Doon Arbus e Marvin Israel, Allen Lane, Londra, 1974)“

Rino Gaetano foto
Rino Gaetano 207
cantautore italiano 1950 – 1981
„Portando ora (in casa Cazzarella) il discorso su Rasputin e i suoi poteri ipnotici nella Russia zarista. Si vede come Lea Cazzarella, una bimba di diciassette anni, prende la parola e annuncia le varie date importanti nella vita di Rasputin, poi dirà anche perché era mal visto dai russi aristocratici. Farà seguito un lungo elogio (due ore circa) sulle opere di Rasputin e sui suoi avversari, dopo dirà i suoi pro e i suoi contro e finirà dicendo che il sedici dicembre del 1916 fu assassinato dopo un tranello tesogli da aristocratici sovietici invidiosi della sua influenza in corte. (da La famiglia Cazzarella, p. 119)“

Fëdor Dostoevskij foto
Fëdor Dostoevskij 256
scrittore e filosofo russo 1821 – 1881
„Di recente è tornato da Parigi il poeta Turghèniev [... ] e sin dal primo giorno mi ha manifestato una tale amicizia, che Bielinskij, per giustificarla, dice che colui è innamorato di me. [... ] Egli è un poeta, un grande ingegno, un aristocratico, un uomo bello fisicamente, ricco, intelligente, colto, ha venticinque anni; veramente non saprei che cosa la natura gli abbia negato.“


Alain Daniélou foto
Alain Daniélou 43
storico delle religioni e orientalista francese 1907 – 1994
„Lo shivaismo ha sempre costituito la religione della gente semplice dell'India, per la quale non vi era nessuno spazio nella società aristocratica degli ariani; ma è rimasto pure la base delle dottrine esoteriche trasmesse da ordini iniziatici la cui missione era, ed è ancora, di conservare le forme più elevate della speculazione metafisica attraverso i periodi di conflitto e decadenza, […] (p. 219-220)“

Carlo Ginzburg foto
Carlo Ginzburg 9
storico, scrittore e saggista italiano 1939
„Le divagazioni di Caillois su una comunità aristocratica composta da individui spietati, tirannici, pronti ad affrontare i rigori di un'imminente età glaciale che avrebbe provocato una selezione implacabile, avevano un suono ancora più ecquivoco. Le connotazioni fascistizzanti di questi discorsi furono prontamente segnalate da critici di sinistra, socialisti e comunisti, nonché da un ascoltatore assiduo delle conferenze del Collège come Walter Benjamin. (p. 230)“

Nicolás Gómez Dávila foto
Nicolás Gómez Dávila 349
scrittore, filosofo e aforista colombiano 1913 – 1994
„L'amore per il popolo è vocazione aristocratica. Il democratico lo esercita soltanto in periodo elettorale.“

Ferruccio Busoni foto
Ferruccio Busoni 34
pianista, compositore e direttore d'orchestra italiano 1866 – 1924
„È altrettanto borghese quanto aristocratico; mai contadino o sedizioso.“

Mostrando 1-16 frasi un totale di 89 frasi