Frasi su aviatore

Tiziano Ferro foto
Tiziano Ferro 96
cantautore italiano 1980
„Lo sanno tutti che in caso di pericolo si salva solo chi sa volare bene, quindi se escludi gli aviatori, i falchi, nuvole, gli aerei, aquile e angeli, rimani te. Ed io mi chiedo ora che farai, e nessuno ti verrà a salvare, complimenti per la vita da campione, insulti per l'errore di un rigore. (da Alla mia età, n.° 2)“

Benito Mussolini foto
Benito Mussolini 180
politico, giornalista e dittatore italiano 1883 – 1945
„Un bell'alpino, un grande aviatore, un autentico rivoluzionario. Il solo che sarebbe stato capace di uccidermi. (citato in Enzo Biagi, Storia del fascismo, Sadea-Della Volpe, 1964)“


Barack Obama foto
Barack Obama 77
44º Presidente degli Stati Uniti d'America 1961
„Nel corso degli anni ho potuto parlare e conoscere gente del mio staff con partner dello stesso sesso, che ha cresciuto i figli insieme. Quando penso ai nostri soldati, ai nostri aviatori, ai nostri marinai che hanno dovuto lottare tanto per i loro diritti. Sì, a un certo punto ho concluso che per me personalmente è importante andare avanti e affermare che le coppie dello stesso sesso hanno il diritto di sposarsi.“

Guido Piovene 50
scrittore e giornalista italiano 1907 – 1974
„Questa graziosa cittadina, circondata di bei frutteti, e perciò a primavera ravvolta di una nuvola d'alberi bianchi e rosa, addossata a un colle e dominata da una rocca che la include in parte, è nota anche nella cronaca delle ultime guerre, perché diede un buon numero di aviatori medaglia d'oro. Ivi ho raccolto molto di quel colore romagnolo, che ho poi versato in queste pagine solo in minima parte.“

Achille Campanile foto
Achille Campanile 52
scrittore italiano 1899 – 1977
„QUI GIACE LM PILOTA AVIATORE CHE PRECIPITANDO A TERRA SALIVA AL CIELO.“

Martin Scorsese foto
Martin Scorsese 17
regista, attore e sceneggiatore statunitense 1942
„[Riferendosi al film The Aviator] Anche se avessimo trattato solo il suo rapporto con l'aeronautica, avrei fatto il film, perché mi attirava la tragicità delle debolezze di Hughes, il modo in cui le ha spesso superate ma che, alla fine, lo hanno prevaricato. Certo, io stesso non sono esente da paranoie – so per esempio cosa può succederti in testa quando non dormi per 40 ore di seguito come faceva lui – ma non a livello di quel pover uomo.“

Cormac McCarthy 85
scrittore statunitense 1933
„In quei primi anni le strade erano affollate di profughi imbacuccati dalla testa ai piedi. Protetti da maschere e occhialoni, seduti fra gli stracci sul bordo della strada come aviatori in rovina. Carriole piene di cianfrusaglie. Carri e carretti al seguito. Gli occhi spiritati in mezzo al cranio. Gusci di uomini senza fede che avanzavano barcollanti sul selciato come nomadi in una terra febbricitante. La rivelazione finale della fragilità di ogni cosa. Vecchie e spinose questioni si erano risolte in tenebre e nulla. L'ultimo esemplare di una data cosa si porta con sé la categoria. Spegne la luce e scompare. Guardati intorno. Mai è un sacco di tempo. Ma il bambino la sapeva lunga. E sapeva che mai è l'assenza di qualsiasi tempo. (p. 22)“

Kurt Vonnegut foto
Kurt Vonnegut 58
scrittore e saggista statunitense 1922 – 2007
„Vista a rovescio da Billy, la storia era questa: gli aerei americani, pieni di fori e di feriti e di cadaveri decollavano all'indietro da un campo di aviazione in Inghilterra. Quando furono sopra la Francia, alcuni caccia tedeschi li raggiunsero, sempre volando all'indietro, e succhiarono proiettili e schegge da alcuni degli aerei e degli aviatori. Fecero lo stesso con alcuni bombardieri americani distrutti, che erano a terra e poi decollarono all'indietro, per unirsi alla formazione. Lo stormo, volando all'indietro, sorvolò una città tedesca in fiamme. I bombardieri aprirono i portelli del vano bombe, esercitarono un miracoloso magnetismo che ridusse gli incendi e li raccolse in recipienti cilindrici di acciaio, e sollevarono questi recipienti fino a farli sparire nel ventre degli aerei. I contenitori furono sistemati ordinatamente su alcune rastrelliere. Anche i tedeschi, là sotto, avevano degli strumenti portentosi, costituiti da lunghi tubi di acciaio. Li usavano per succhiare altri frammenti dagli aviatori e dagli aerei. Ma c'erano ancora degli americani feriti, e qualche bombardiere era gravemente danneggiato. Sopra la Francia, però, i caccia tedeschi tornarono ad alzarsi e rimisero tutti e tutto a nuovo. Quando i bombardieri tornarono alla base, i cilindri di acciaio furono tolti dalle rastrelliere e rimandati negli Stati Uniti, dove c'erano degli stabilimenti impegnati giorno e notte a smantellarli, e separarne il pericoloso contenuto e a riportarlo allo stato di minerale. Cosa commovente, erano soprattutto le donne a fare questo lavoro. I minerali venivano poi spediti a specialisti in zone remote. Là dovevano rimetterli nel terreno e nasconderli per bene in modo che non potessero più fare male a nessuno.“


Massimo Scaglione foto
Massimo Scaglione 51
regista teatrale italiano 1931 – 2015
„Il governo fascista ha nei suoi obiettivi più precisi anche quello di valorizzare al massimo il nostro passato e il patrimonio artistico che lo caratterizza. Condottieri come Scipione l'Africano o Fanfulla da Lodi, battaglie come la disfida di Barletta, martiri come Pietro Micca, artisti come Caravaggio per arrivare poi ai nostri aviatori, ai nostri contadini, ai nostri eroi di guerra... È dunque questa cinematografia quasi tutta appannaggio dei nostri attori, sollecitati a usare enfasi e temperamento a più non posso. E, in questo panorama di eroi e di poeti, anche gli esponenti del mondo musicale non tardano a emergere. (p. 39)“

Massimo Scaglione foto
Massimo Scaglione 51
regista teatrale italiano 1931 – 2015
„Il trionfo di Amedeo Nazzari non ha confronti. [... ] Il risultato di Nazzari è clamoroso. Bello, simpatico, dotato di grande comunicativa, è al centro di film popolari [... ], è partner delle dive più amate quali Alida Valli o Assia Noris, Luisa Ferida o Elsa Merlini. Rappresenta anche l'ideale della bellezza fascista, virile e cordiale. Può passare con gli stessi risultati dall'eroico aviatore di Alessandrini al malizioso commediante di Neufeld o di Mattoli e la sua duttilità non può che piacere a un pubblico che vedrà in lui il nostro Errol Flynn o il nostro Cary Grant. [... ] Nazzari saltabecca da una commedia con i "telefoni bianchi" a un dramma storico; e sempre con risultati accattivanti. (pp. 19-20)“

Marco Aurelio foto
Marco Aurelio 71
imperatore romano 121 – 180
„Tu puoi, ogni volta che lo desideri, ritirarti in te stesso. Nessun ritiro è più tranquillo né meno disturbato per l'uomo che quello che trova nella sua anima.
<br“

Telford Taylor foto
Telford Taylor 7
1908 – 1998
„Il processo fu una creazione americana. Stalin voleva fucilare gerarchi e ufficiali nazisti, anche Churchill favoriva le maniere forti. Furono il giudice della Corte Suprema Robert Jackson e il ministro della guerra Stimson a convincere il presidente Roosevelt della necessità di una corte internazionale. Capi d'accusa la guerra di aggressione e i crimini contro l'umanità. Da subito furono chiari i vizi di forma di Norimberga. Sedevamo con i giudici sovietici, personalmente inappuntabili, ma delegati da una potenza che aveva aggredito Polonia e Finlandia. Ci fu imbarazzo quando il pubblico ministero sovietico, generale Rudenko, sollevò la questione del massacro di ufficiali polacchi alle fosse di Katyn: già allora si sospettava che l'Armata Rossa fosse responsabile della strage. Non c'erano dubbi, che Hermann Goering, generale della Luftwaffe, Rudolf Hess, il gerarca fuggito in Inghilterra, Ribbentrop, l'ufficiale delle Ss Kaltenbrunner, sarebbero finiti sulla forca. Quando io, a una festa, difesi l'idea del processo, un gruppo di aviatori americani mi diede del traditore: "Dobbiamo fucilarli". Era l'umore del tempo. (da "Quel nazista non dovevamo impiccarlo", Corriere della sera, 31 ottobre 1992)“


Nido Qubein 27
docente, consulente motivazionale, oratore
„Un aviatore di marina mi disse che molti piloti sono morti perché stavano su aerei danneggiati. Essi preferivano la familiarità della cabina di pilotaggio alla estraneità del paracadute, anche se la cabina era una trappola mortale. Molte persone hanno visto schiantarsi le loro carriere perché preferivano i percorsi familiari ma letali ai nuovi percorsi rischiosi ma remunerativi.“

Richard Bach foto
Richard Bach 115
scrittore 1936
„Ignoro se gli automobilisti sappiano quanto sono importanti per gli aviatori. Sono fonte di gioia quando i venti di coda permettono all'aeroplano di superarli agevolmente. Fonte di gioia anche quando il traffico è intenso sulla strada e il pilota può sorpassare dieci macchine al secondo. Sono una presenza rassicurante nelle terre desolate, dove la loro apparizione rappresenta un segno di vita. E sono l'ultima risorsa quando, scomparsa la gioia, è necessario atterrare su un'autostrada e chiedere aiuto.“