Frasi su boccia


Douglas Adams foto
Douglas Adams 99
scrittore inglese 1952 – 2001
„Una delle cose che Ford Prefect aveva sempre trovato difficile comprendere a proposito degli esseri umani era che avevano il vizio di affermare e ripetere cose assolutamente ovvie, come risultava evidente da frasi quali "Che bella giornata!" o "Come sei alto!" oppure "Oddio, mi sembra che tu sia caduto in un pozzo profondo nove metri: ti sei fatto male?". In un primo tempo Ford si era fatto una sua teoria per spiegare questo strano comportamento. Aveva pensato che le bocche degli esseri umani dovessero continuamente esercitarsi a parlare per evitare di rimanere inceppate. Dopo avere osservato e riflettuto per alcuni mesi, Ford aveva abbandonato questa sua teoria per un'altra. Aveva pensato che se gli esseri umani non si esercitavano in continuazione ad aprire e chiudere la bocca, correvano il rischio di cominciare a far lavorare il cervello. Dopo un po' aveva abbandonato anche questa teoria, considerandola eccessivamente cinica, e aveva deciso che in fondo gli esseri umani gli piacevano molto, anche se non poteva mai fare a meno di preoccuparsi e disperarsi davanti alla terribile quantità di lacune che le loro conoscenze presentavano.“

Muriel Barbery foto
Muriel Barbery 108
scrittrice francese 1969
„La gente crede di inseguire le stelle e finisce come un pesce rosso nella boccia. Mi chiedo se non sarebbe più semplice insegnare fin da subito ai bambini che la vita è assurda. Questo toglierebbe all'infanzia alcuni momenti felici, ma farebbe guadagnare un bel po' di tempo all'adulto – senza contare che si eviterebbe almeno un trauma, quello della boccia.“


Friedrich Hölderlin foto
Friedrich Hölderlin 67
poeta tedesco 1770 – 1843
„Voi errate in alto, nella luce | su molle suolo, geni beati! | Splendenti aure divine | vi sfioran lievi, | come le dita dell'artista | sfioran le sacre corde | Sciolte dal fato, come il dormiente | poppante respirano i celesti; | pudico avvolto | in boccio timido | fiorisce eterno | a lor lo spirito | e gli occhi beati | guardano in calma chiarezza eterna. | Ma a noi è dato | in nessun luogo posare; | scompaion, cadono | soffrendo gli uomini | ciecamente | di ora in ora, | com'acqua da masso | a masso lanciata | senza mai fine, giù nell'ignoto. (p. 181-182)“

 Caparezza foto
Caparezza 313
cantautore e rapper italiano 1973
„Da lassù la terra pare una boccia del peso di un'oncia | ricoperta d'acqua, ma dalla doccia non cade una goccia. | C'è chi si piglia tutto lo spazio e chi lo piglia in saccoccia, | in piedi come pendolari sui treni Bari-Foggia. (da Cacca nello spazio, n.° 9)“

Luciano Ligabue foto
Luciano Ligabue 353
cantautore italiano 1960
„Ci son treni che non ripassano, ci son bocche da ricordare, ci son facce che si confondono, e poi ci sei tu, e ora ci sei tu... (da Cerca nel cuore, n.° 3)“

 Amaruka foto
Amaruka 3
poeta indiano
„Con gli occhi malinconici, chini, umidi d'amore, | ora socchiusi come un fiore in boccio, | ora sfrontati, inquieti dalla timidezza, per un attimo | distolti quasi svelassero la folla di emozioni che si cela in cuore – | dimmi: chi è, bambina, l'uomo felice su cui posi oggi lo sguardo? (4, in Poesia indiana classica)“

Albert Schweitzer foto
Albert Schweitzer 56
medico, teologo, musicista e missionario luterano tedesc... 1875 – 1965
„Due volte, insieme ad altri ragazzi, ho pescato con l'amo. Poi, il ribrezzo di fronte alla violenza dei vermi infilzati e delle bocche lacerate dei pesci catturati mi impedì di continuare, ed ebbi addirittura il coraggio di distogliere altri dalla pesca. (p. 64)“

Osvaldo Cavandoli foto
Osvaldo Cavandoli 6
animatore e fumettista italiano 1920 – 2007
„I pupazzi erano anche notevolmente alti – circa un sesto dal vero ed articolati a filo di piombo, coperti con della gomma piuma, mentre le teste, scolpite in legno, erano agganciate con dei magneti permanenti, incastrati nella scultura; gli occhi di metallo si muovevano e le bocche si applicavano... Era un lavoro duro.“


Adriano Celentano foto
Adriano Celentano 123
cantautore, ballerino e showman italiano 1938
„Ogni atomica è una boccia | e i birilli son l'umanità... | Il capriccio di un capoccia | ed il mondo in aria salterà! (da Mondo in mi 7ª, 1966)“

Carlo Verdone foto
Carlo Verdone 54
attore e regista italiano 1950
„Andai a fare un esame [... ] e dissi che ero preparatissimo su Bergman. Mi chiese tutto su Georg Wilhelm Pabst: non sapevo niente e mi bocciò. Io gli dissi "Ma papà stai scherzando?" e lui rispose "Mi dia del lei!“

José Saramago foto
José Saramago 228
scrittore, critico letterario e poeta portoghese 1922 – 2010
„C'era un tempo in cui le parole erano talmente poche che non ne avevamo neppure per esprimere qualcosa di tanto semplice come Questa bocca è mia, o Codesta bocca è tua, e tanto meno per domandare Perché abbiamo le bocche unite. (da L'uomo duplicato)“

Naguib Mahfouz foto
Naguib Mahfouz 7
romanziere egiziano 1911 – 2006
„Alessandria finalmente! Alessandria goccia di rugiada. Esplosione di nubi bianche. Sei come un fiore in boccio bagnato da raggi irrorati dall'acqua del cielo. Cuore di ricordi impregnati di miele e di lacrime. (da Mīrāmār, 1976)“


Michele Marzulli 34
poeta, pittore e scrittore italiano
„Baciato ho cento bocche ed ogni bocca | il miele sulle labbra m'ha lasciato || Per ritenermmi pieno come un arnia, | che più non abbia celle per il miele, | non ho che da baciar la bocca tua. (La bocca più dolce, p. 36)“

 Euripide foto
Euripide 69
tragediografo ateniese -480 – -406 a.C.
„Molti uomini, a causa del riso,
producono gioie illusorie: ma io
odio i buffoni che per mancanza dei saggi
hanno bocche senza freno, e non
vanno verso armonia d'uomini, ma nel riso degne
case abitano, e dalle navigazioni
giungon salvi a casa (frammento 492)“

 Nek foto
Nek 158
cantautore e musicista italiano 1972
„Guardiamo bene sul calendario | non ci sei rimasta vedrai | semplici ritardi, ed un labbro mordi | se mi va bene non lo faccio o più | Dai, dai, dai cuori in tempesta siamo noi | ti riaccompagno a casa vuoi | e già mi manchi sai o sì... | Chiamami, ci chiuderemo in camera | le bocche sul telefono | ci rideremo su noi due. (da Cuori in tempesta, n.° 3)“

Niccolò Ammaniti foto
Niccolò Ammaniti 71
scrittore italiano 1966
„Quelle che tu chiami figure di merda sono sprazzi di splendore mediatico che danno lustro al personaggio e che ti rendono più umano e simpatico. Se non esistono più regole etiche ed estetiche le figure di merda decadono di conseguenza. (Bocchi a Fabrizio Ciba, Parte Seconda: "La festa").“

Mostrando 1-16 frasi un totale di 67 frasi