Frasi su bufalo

Francesco De Gregori foto
Francesco De Gregori 275
cantautore italiano 1951
„Se avessi potuto scegliere tra la vita e la morte, tra la vita e la morte avrei scelto l'America. (da Bufalo Bill)“

Ingmar Bergman foto
Ingmar Bergman 10
regista, sceneggiatore e drammaturgo svedese 1918 – 2007
„Per me è solo una bufala. Non è interessante. È morto. Quarto potere, di cui ho una copia, è il prediletto dei critici, sempre in cima ai sondaggi, ma io credo sia una noia totale. Soprattutto, le interpretazioni non meritano. La dose massiccia di rispetto che ha ricevuto è assolutamente inverosimile.“


Stephan El Shaarawy foto
Stephan El Shaarawy 4
calciatore italiano 1992
„San Siro è un posto pazzesco, è come un bufalo che ti fiata addosso per 90 minuti. Dal campo lo senti tantissimo. E sa io allora che cosa faccio? Semplice: pedalo, vado a mille, inseguo tutti i palloni, perché la gente alla fine è questo che vuole.“

Beppe Grillo foto
Beppe Grillo 130
comico, attore, attivista, politico e blogger italiano 1948
„Veltroni va là e scopre i malati di AIDS. Arriva qui e ci ha la soluzione: dice cazzo, l'Aids, bisogna mettere a tutti il preservativo! E lo dice uno che è dieci anni che il preservativo ce l'ha sulla testa e non se ne accorge. Allora, lui non dice che sull'Aids ci sono dei seri sospetti che sia una bufala.“

Francesco De Gregori foto
Francesco De Gregori 275
cantautore italiano 1951
„E mi ricordo infatti un pomeriggio triste, | io col mio amico Culo di gomma, famoso meccanico, | sul ciglio di una strada a contemplare l'America: | diminuizione dei cavalli, aumento dell'ottimismo. (da Bufalo Bill, n. 1)“

Barbara Smuts 6
antropologa statunitense 1950
„Quando cominciai a lavorare con i babbuini, il mio problema principale fu di imparare a stare al passo con loro guardandomi al tempo stesso da serpenti velenosi, bufali irascibili, api aggressive, e dal rompermi una gamba in qualche buca. Fortunatamente queste difficoltà col tempo si attenuarono, soprattutto perché viaggiavo con guide esperte: i babbuini avvertivano un predatore lontano un miglio e sembravano possedere un sesto senso per la presenza di serpenti nei paraggi. Abbandonandomi alla loro ben superiore competenza, mi muovevo come un'umile discepola, imparando da maestri a essere un antropoide africano. Così diventai (o meglio, riacquistai il mio diritto ancestrale di essere) un animale, muovendomi istintivamente in un mondo che mi pareva (perché era) la mia antica patria. Non appena ebbi cominciato a padroneggiare queste difficoltà me ne trovai di fronte un'altra, non meno ardua: comprendere e comportarmi secondo i canoni dell'etichetta babbuina, di una bizzarria e sottigliezza da lasciare interdetto un cerimoniere di Corte. (pp. 129-130)“

Michele De Rosa foto
Michele De Rosa 2
vescovo cattolico e teologo italiano 1940
„una bufala antidemocratica imposta da una minoranza che vuol fare tacere chi la pensa diversamente o chi va fuori del coro. Ci vuole massimo rispetto per l'omosessuale che non deve essere mai discriminato, ma non possiamo dire che siamo tutti uguali e che quello è un modello. Basta vedere la tv. Sembrano diventati tutti di quella corrente, per fare l'opinionista in un programma occorre dichiararsi gay o fare l'occhiolino a tale mentalità.“

Giancarlo De Cataldo foto
Giancarlo De Cataldo 70
scrittore, drammaturgo e magistrato italiano 1956
„Il Bufalo, grande e grosso, giocava a fare il matto scocciato tra silenzi e scoppi di collera. Ma fesso non lo era: lo rivelavano certi improvvisi squarci di greve cameratismo che usava per soccorrere i più deboli Buffoni, o la benevola considerazione che lo stesso Libanese elargiva. Come si fa con i ragazzi dotati che però corrono ogni istante il rischio di scivolare in qualche abisso senza via d'uscita. Il Bufalo era uno da tenere d'occhio. Pericoloso, infido. (p. 127)“


Marcello Veneziani 34
giornalista e scrittore italiano 1955
„E venne il giorno del Giudizio Universale, il mondo fu giudicato da un dio imbecille. Un mondo guidato da cretini e presieduto dal principe dei cretini: non ho altre parole per riassumere il senso della bufala cosmica delle rivelazioni di Wikileaks. (da [http://www. ilgiornale. it/interni/macche_11_settembre_e_1_aprile_diplomazia/30-11-2010/articolo-id=490327-page=0-comments=1 Macché 11 settembre, è il 1° aprile della diplomazia], il Giornale. it, 30 novembre 2010)“

Albert Einstein foto
Albert Einstein 579
scienziato tedesco 1879 – 1955
„Facciamo parte di una mandria di bufali e dobbiamo essere contenti se non veniamo calpestati prima del tempo. (p. 67)“

Francesco De Gregori foto
Francesco De Gregori 275
cantautore italiano 1951
„Tra bufalo e locomotiva | la differenza salta agli occhi: | la locomotiva ha la strada segnata, | il bufalo può scartare | di lato e cadere. (da Bufalo Bill, n. 1)“

Francesco De Gregori foto
Francesco De Gregori 275
cantautore italiano 1951
„Ora ti voglio dire: | c'è chi uccide per rubare | e c'è chi uccide per amore; | il cacciatore uccide sempre per giocare, | io uccidevo per essere il migliore. (da Bufalo Bill, n. 1)“


Giancarlo De Cataldo foto
Giancarlo De Cataldo 70
scrittore, drammaturgo e magistrato italiano 1956
„Il Dandi era il più arrogante di tutti. Di un'arroganza sottile: studiata e consapevole, ma allo stesso tempo istintiva. Sempre perfettamente rasato, con abiti di buon taglio, rispettoso con il sostituto. Tagliente solo all'occorrenza: ma se gliene davi l'occasione, lingua lunga e battuta pronta. Faceva sforzi inauditi per comportarsi da signore. [... ] Dandi non possedeva l'intelligenza acuta del Libanese, l'imprevidibilità del Bufalo e nemmeno la forza che spirava dai silenzi del Freddo. Ma era come se, a furia di stare con gli altri, un pizzico di ciascuna di queste qualità gli fosse rimasta appiccicata alla pelle. Se il Libanese era nato capo, Dandi era l'allievo che presto avrebbe superato il maestro. (p. 127)“

Piero Ferraris 10
scrittore, attore e umorista italiano 1954
„Le antiche sere divine danno il coraggio che permette di continuare ad esistere. È questa la forza di chi ha visto ciò che è grande. Casanova, l'amore; Nobile, il Polo; San Marco, Venezia; Alessandro Magno, l'India; Emilio Salgari, I Pirati della Malesia; Bufalo Bill, il Far West. Pier Guido dominò la Barriera di Milano, quando ancora era un lontano paese rurale, quando ancora la Grande Madre sfilava dall'alto del catafalco portato in spalla dagli umili. Era avvolta nel suo manto azzurro e migliaia di lumicini gareggiavano con le stelle per illuminare la via. Perché chi ha contemplato ha vinto la Luce! Chi sbaragliò l'Illusione non ha letto Pinocchio: è Pinocchio! Tu hai dato alla mia vita momenti di sublime ineffabilità e le persone che hai amato ti amano nell'eternità dei mondi. Amichetto con gli occhiali dalle spesse lenti, con i ricci chiari e la r moscia, tu... anche piangendo lacrime inestinguibili, non riuscirai a trattenere un giorno della nostro transito terrestre, ah, se io potessi l'avrei fatto allora, facendotene dono! Laggiù, in quei pomeriggi velati del 1962. Ma non sono che un povero fanciullo anoressico, collezionista di cose e di sentire, nel giorno triste che non scorderemo. (da Apocalissi in bassa frequenza)“

Curzio Maltese 16
giornalista e scrittore italiano 1959
„Beppe Grillo ha grandi meriti da artista e da uomo d'informazione. Ha anticipato lo scandalo Parmalat e raccontato per anni un pezzo di potere che quasi nessuno, sui media, ha saputo o voluto raccontare al pubblico. Per questo la svolta da predicatore è ancora più imbarazzante. Si è messo anche lui in fila a vendere complotti. La vendita di complotti è un'attività semplice e redditizia. Piace molto al pubblico perché lava i peccati del mondo. È bello farsi raccontare da Grillo che i motori all'idrogeno sono pronti ed è soltanto la volontà assassina di tre o quattro petrolieri a impedirne il commercio. È una bufala scientifica ma ci permette di tornare a casa sulla Suv senza sensi di colpa. Il pubblico americano ha arricchito qualsiasi teorico del complotto intorno all'11 settembre, per quanto ridicole fossero le prove concrete. Michael Moore è diventato un divo spiegando che le guerre in Medioriente sono il frutto di un piano studiato a tavolino da due famiglie, Bush e Bin Laden. Purtroppo il vero complotto è ordito dai due terzi della popolazione statunitense, duecento milioni di persone, che si ostinano a consumare ogni anno un terzo delle merci mondiali, senza neppure riuscire a pagarle, e dieci volte l'energia usata dal miliardo e trecento milioni di cinesi. Hanno enorme successo i romanzi sulla mafia che narrano di spietati padrini e ignobili protettori politici. Ma da Giovanni Falcone e Paolo Borsellino in poi si sa benissimo che il problema della mafia non sono i clan ma la borghesia mafiosa. Nessuna oligarchia, per quanto spietata, può reggere a lungo senza intercettare grandi flussi di consenso. (da la Repubblica del 17 settembre 2007)“

Frederick Selous foto
Frederick Selous 4
1851 – 1917
„Sebbene le iene si nutrono di grandi quantità di carne tenera quando hanno l'opportunità, possono cavarsela con una dieta di pocho più di ossa. Quando un animale grande viene abbattuto dai leoni, questi animali puramente carnivori consumano gran parte della carne soffice, per poi lasciare la carcassa alle iene, che sono quasi certe d'essere presenti. Quest'ultime procedono a stritolare e inghiottire molte delle ossa. Le loro mascelle sono così potenti che possono spezzare le ossa lunghe dei bufali e le giraffe, rosichiandogli le estremità per estrarne il midollo.“

Mostrando 1-16 frasi un totale di 162 frasi