Frasi su cabaret


Barbra Streisand foto
Barbra Streisand 16
regista, attore, produttore cinematografico, cantante, c... 1942
„Io gli avversari preferisco non giudicarli. È più semplice ignorarli, no? Betty Midler comunque ha almeno qualcosa in cui mi batte: la bruttezza. Liza è tanto cara e piena di qualità, ma dovrebbe anche dimostrarlo, visto che ha scelto questa carriera, invece di dedicarsi all'archeologia o al giardinaggio. Dopo il successo di «Cabaret» non ha più combinato niente. Dev'essere terrorizzata dall'idea di sbagliare, povera cara.“

Ernesto Bassignano 6
cantautore, giornalista e conduttore radiofonico italiano 1946
„[Su Rino Gaetano] Adottava uno stile atipico, buffonesco, ma non faceva cabaret. Dissacrava continuamente il pop e, per tutti questi motivi, risultava improponibile per il pubblico del Folkstudio. [fonte 1]“


Andrea Poltronieri foto
Andrea Poltronieri 58
comico, polistrumentista e cantante italiano 1965
„Meno male che in zona esistono feste e sagre che mi hanno sempre dato fiducia. Comunque il mio impegno c'è, per crescere e per regalare emozioni a me stesso e a chi mi segue con tanto affetto. (dall'intervista di Vincenzo Iannuzzo, Il ritmo delle note nel cabaret, La Nuova Ferrara, 28 gennaio 2008)“

Andrea Poltronieri foto
Andrea Poltronieri 58
comico, polistrumentista e cantante italiano 1965
„È come per un giocatore della Spal, tanto per non fare nomi, arrivare lentamente alla nazionale, ma la strada è ancora lunga e piena di difficoltà. Però io vivo di spettacolo. Sai che sono sul palco già da vent'anni? È la mia vita. (dall'intervista di Vincenzo Iannuzzo, Il ritmo delle note nel cabaret, La Nuova Ferrara, 28 gennaio 2008)“

Andrea Poltronieri foto
Andrea Poltronieri 58
comico, polistrumentista e cantante italiano 1965
„[Sono soddisfatto] oltre ogni più rosea previsione direi! Sai, io non nasco assolutamente come monologhista e battere un trio di attori professionisti come i Red-attori di Siena e Angelino di Torino, che ha fatto parte del cast della trasmissione Bulldozer, non è poco. Io provengo da una formazione musical-comica ed è solo da un paio d'anni che sto cercando un mio linguaggio. (dall'intervista di Vincenzo Iannuzzo, Il ritmo delle note nel cabaret, La Nuova Ferrara, 28 gennaio 2008)“

Marco Pastonesi 12
giornalista italiano 1954
„Non è invecchiato, Beppeviola, morto il 17 ottobre 1982, dopo una telecronaca, infarto o ictus o giù di lì, non che facesse proprio una vita da atleta e neanche da santo, tra svapore e boeri, bianchini e scommesse, Rai e marchettificio, caffè e ammazzacaffè, nonché moglie e quattro figlie che poi ricordano quei quarti d'ora, quegli accompagnamenti, quelle carezze, quegli "ossignùr" da farti venire i brividi per tanto smisurato amore. Beppeviola campava come giornalista, se diciamo sportivo è solo per dare un valore a questo mestiere che non è lavoro, ma intanto scriveva canzoni, sceneggiature, rubriche, libri, testi per cabaret e per il futuro, buoni sempre, anche adesso, anche fra un secolo.“

Gianni Mura foto
Gianni Mura 61
giornalista e scrittore italiano 1945
„Nel meticciato culturale il talento emergeva, quando c'era. Questo spiega perché Beppe sia stato giornalista di carta stampata, radiocronista, telecronista, autore di testi per cabaret e canzoni, sceneggiatore, partendo da un innato senso dell'umorismo e da una cultura classica (mai laureato, ma quanti libri in casa sua) e insieme popolare. Posso aggiungere: la persona più generosa che abbia mai incontrato, quasi sempre con problemi economici ma sempre disposto a dare le ultime mille lire a uno che stava peggio. Molti dicono che è arrivato molto presto, troppo per essere capito subito. Invece no, è arrivato quando doveva arrivare, in quegli anni, e se n'è andato troppo presto.“

Marisa Solinas foto
Marisa Solinas 1
attrice e cantante italiana 1941
„Sono stata una delle prime fan di Renato Zero, quando ancora tutti lo prendevano in giro, tanti anni fa. Lui cantava alla Campanella di Roma, dove io facevo cabaret, e io mi fermavo ad applaudirlo, contro tutti che lo prendevano per pazzo. Invece Renato era vero, credibile allora, come lo è oggi. Al di là del suo modo esasperato di affrontare il pubblico, c'erano già allora le sue bellissime, sofferte canzoni. C'era il suo modo di stare in scena, di inventare ogni sera qualcosa di nuovo, servendosi di uno straccetto, di due fazzoletti colorati… Sono sempre una grande fan di Renato, si merita tutto il successo di oggi, proprio perché non ha avuto niente gratis. E il pubblico lo sa e anche per questo gli vuole bene. (dall'intervista di Cristina Maza, Perché vi piace Renato Zero?, 1979, p. 20 sg.)“


Diego Abatantuono foto
Diego Abatantuono 45
attore, comico, sceneggiatore e conduttore televisivo it... 1955
„Non rifarei mai il cabaret di una volta: sarebbe penoso. Preferisco il ruolo di maestro di cerimonia.“

Jerry Lewis foto
Jerry Lewis 34
attore, comico e regista statunitense 1926
„Sulla politica ho sensazioni molto personali, ma ho deciso di non dedicarmici perché già faccio cabaret.“