Frasi su cannibale

Herman Melville foto
Herman Melville 53
scrittore statunitense 1819 – 1891
„Meglio dormire con un cannibale astemio che con un cristiano ubriaco. (Ismaele)“

Cassandra Clare foto
Cassandra Clare 111
scrittrice statunitense 1973
„Ricordi quando hai provato a convincermi a dare da mangiare un pasticcio di volatili ai germani reali del parco per vedere se riuscivi ad allevare una razza di anatre cannibali?“


George Bernard Shaw foto
George Bernard Shaw 79
scrittore, drammaturgo e aforista irlandese 1856 – 1950
„[Dopo essere diventato vegetariano] Ero un cannibale. Fu Shelley ad aprirmi gli occhi per la prima volta sulla barbarie della mia dieta.“

Henry Miller foto
Henry Miller 65
scrittore, pittore e saggista statunitense 1891 – 1980
„Il mondo deve diventare carne; l'anima ha sete. Su qualunque crosta mi si fermi l'occhio, io voglio piombarci sopra, e divorare. Se vivere è il meglio che ci sia, allora voglio vivere, a costo di diventare cannibale. Finora ho cercato di salvare la mia pellaccia preziosa, ho cercato di conservare i pochi pezzi di carne che mi nascondono le ossa. Ne ho abbastanza. Ho raggiunto i limiti della sopportazione. Son con la schiena al muro; non posso ritrarmi più indietro. Per ciò che riguarda la storia sono morto. Se c'è qualcosa rimasto alle mie spalle, dovrà balzare all'indietro. Ho trovato Dio, ma è insufficiente. Io sono morto solo spiritualmente. Fisicamente sono vivo. Moralmente sono libero. Il mondo da cui mi son staccato è un serraglio. Erompe l'alba su di un mondo nuovo, una giungla in cui gli spiriti magri vagano con artigli aguzzi. Se io sono una iena, sono una iena magra e affamata: vado a ingrassarmi. (p. 103; 1987)“

Katherine Alice Applegate foto
Katherine Alice Applegate 25
scrittrice statunitense 1956
„«Quand'è che vedremo le fate, gli gnomi d'Irlanda e gli elfi?» chiese Christopher. «Da un minuto all'altro sbucherà un orco cannibale che annu-serà l'aria e dirà: "Ucci, ucci, sento odor di cristianucci!". Voglio andare a casa. Voglio la mia mamma. Datemi almeno la sua torta al formaggio.»“

Ambrose Bierce foto
Ambrose Bierce 252
scrittore, giornalista e aforista statunitense 1842 – 1913
„Cannibale (s. m.). Un gastronomo della vecchia scuola che conserva gusti semplici e rimane fedele alla dieta naturale del periodo anteriore alla macellazione del maiale. (1988, p. 42)“

Gianni Motta foto
Gianni Motta 3
ciclista su strada italiano 1943
„In realtà Motta era l'unico capace di far innervosire Eddy Merckx: lo batté in numerose occasioni, specie alla Tre Valli, e il sorrisetto beffardo dell'italiano mandava su tutte le furie il Cannibale. (Adriano De Zan, da Gentili signore e signori buongiorno)“

Maurizio Crozza foto
Maurizio Crozza 124
comico, imitatore e conduttore televisivo italiano 1959
„L'alimentazione non è una scienza, è una teoria esoterica. Non ci sono certezze, ci devi credere e basta: è fede. E infatti nel cibo ci sono le sette come nelle religioni, no? Ci sono i vegetariani che non mangiano carne, ma mangiano uova e latte; poi ci sono i crudisti che mangiano solo roba cruda; i fruttaliani, che mangiano solo frutta sia cotta che cruda; i fruttariani poi - con la "r" - che mangiano solo frutta cruda e poi ci sono anche i fruttariani simbiotici, anche loro mangiano solo frutta cruda però direttamente dagli alberi. Li riconosci perché sono quelli che nei parchi pubblici si litigano le noci con gli scoiattoli. Avete mai sentito parlare del respirianesimo? Ve lo giuro, esiste. Gente che si nutre di aria, si alimenta con la fotosintesi. In Italia sono circa 1300... 1299... 1298... 1297... [... ] Sai, non mangiando tendono ad estinguersi. Comunque la setta più agguerrita in questo periodo è sicuramente quella dei vegani, quelli che non mangiano animali né derivati. Sono dappertutto, si mimetizzano fra gli esseri umani e hanno un'unica missione nella vita: cagarti il cazzo mentre mangi. Hanno sempre questo approccio aggressivo: non ti dicono come fa bene quello che mangiano loro, ti dicono quanto fa male quello che mangi tu. Se ne porti uno a pranzo, belìn, ti guarda come se, belìn, fossi Hannibal Lecter! Cioè lo capisci che ti odia. Che tra l'altro l'aggressività dovrebbe essere tipica dei cannibali, non di chi mangia erba, giusto? Ti viene anche il dubbio che ti detesti perché sei fatto di carne. Se fossi fatto di seitan ci sarebbe più empatia. Lui mangia tofu, ma in realtà quello che lo nutre davvero è l'odio verso di te: è un odiariano. Ho detto "lui", ma in realtà il veganesimo è più diffuso nel genere femminile. E lì, se trovi il combinato "donna+vegana" ti conviene veramente diventare respiriano. Ecco chi sono i respiriani: sono i fidanzati delle vegane che si sono rotti i coglioni. Preferiscono lasciarsi morire pur di non discutere. (da Crozza nel Paese delle Meraviglie, 26 febbraio 2016)“


Roberto Vecchioni foto
Roberto Vecchioni 105
cantautore, paroliere e scrittore italiano 1943
„E spararono al cantautore | in una notte di gioventù, | gli spararono per amore, | per non farlo cantare più. | Gli spararono perché era bello | ricordarselo com'era prima | alternativo, autoridotto | fuori dall'ottica del sistema. (da Vaudeville (Ultimo Mondo Cannibale), n. 3, Lato A)“

Henry Stephens Salt foto
Henry Stephens Salt 28
attivista e saggista inglese 1851 – 1939
„Viene spesso detto, come giustificazione del massacro degli animali, che per loro è meglio vivere ed essere macellati che non vivere per niente. [... ] In effetti, una volta ammesso che è un vantaggio per un animale essere messo al mondo, non c'è praticamente nessun trattamento che non possa essere giustificato dai presunti termini di un tale contratto. Il discorso si può applicare anche all'umanità. È stata, infatti, la giustificazione degli allevatori di schiavi; ed è logicamente una scusa altrettanto valida sia per lo schiavismo che per la pratica di mangiare carne. Garantirebbe ai genitori il diritto di applicare qualsiasi tipo di trattamento ai loro figli, i quali sono legati a loro, per il dono della vita che hanno ricevuto, da un debito di gratitudine che nessun servigio successivo potrà estinguere. E come negare lo stesso merito ai cannibali, se allevano le loro vittime umane per la tavola, come si dice che facessero alcune antiche popolazioni del Perù? (pp. 29-31)“

Giuseppe Garibaldi foto
Giuseppe Garibaldi 107
generale, patriota e condottiero italiano 1807 – 1882
„I preti, questa peste del mondo, falsando la via di redenzione e di amore del gran Legislatore e deificandolo per meglio ingannare il prossimo, si diedero ad ogni sfrenatezza. Lunga e scellerata è la storia di questi cannibali — e per nostra sciagura più che su qualunque altro popolo, pesarono sull'Italiano. Per i preti la Nazione Italiana fu sempre divisa, non poté mai unificarsi, ad onta degli sforzi de' nostri grandi di tutte le epoche, e fu perciò in tutte le epoche dominata da stranieri, che i preti stessi chiamarono in Italia in loro aiuto contro le popolazioni irritate dalle enormezze dei falsi leviti. (Il Prete; p. 899)“

Marvin Harris foto
Marvin Harris 6
antropologo statunitense 1927 – 2001
„Che significato aveva tutto questo? perché taluni popoli abbandonarono la caccia e la raccolta come sistema di vita e altri lo conservarono? E fra coloro che si sono dedicati all'agricoltura, perché alcuni si sono accontentati della vita di villaggio mentre altri si sono avvicinati sempre più regolarmente alla forma statale? E fra quelli che hanno dato vita a organizzazioni statali, perché alcuni hanno creato imperi e altri no? Perché alcuni adorano le vacche mentre altri nutrono di cuori umani divinità cannibali? La storia umana è forse il prodotto non già di uno ma di dieci miliardi di idioti, frutto del caso e della passione e nulla più? Non lo credo. Penso vi sia un processo intelligibile che presiede alla conservazione di forme culturali comuni, che dà luogo a mutamenti e determina le loro trasformazioni lungo linee parallele o divergenti.“


Giovanni Scafoglio foto
Giovanni Scafoglio 18
giornalista, musicista e critico musicale italiano 1970
„Nella mente, quello che si crede vero è vero, o con il tempo lo diventa. La paura è un astuto cannibale, si ciba di ansie, lunghe criniere, carne e serpenti, piume, addii e promesse che si perdono nel tempo. È atavica ossessione, vecchia come il mondo o almeno è antica quanto il mondo che conosciamo. Non aspettarti tempi compiuti o eleganti costruzioni metriche, credimi. Nella mente il tempo non esiste.“

 Raf foto
Raf 66
cantautore italiano 1959
„Ti voglio raccontare, il nostro grande male, è tutta brava gente, cannibali da sempre. (da Cannibali)“

 Zucchero foto
Zucchero 181
composto chimico chiamato comunemente zucchero
„Io voglio un linguaggio crudo, da strada, un po' cannibale.“

Enrico Ruggeri foto
Enrico Ruggeri 114
cantautore, scrittore e conduttore televisivo italiano 1957
„Ancora più solo di prima, | c'è già il Cannibale in cima, | e io, che devo volare a prenderlo. (da Gimondi e il Cannibale)“

Mostrando 1-16 frasi un totale di 153 frasi