Frasi su coccinella

Siamo gli amanti nel poco tempo, prigionieri di un mondo che manca d'esempio. (da Coccinella)

Biagio Antonacci foto
Biagio Antonacci 9
cantautore italiano 1963

Il parassita che attacca la pianta, la coccinella che si nutre del parassita, l'uccello che mangia la coccinella e poi concima con il guano. La bellezza dell'equilibrio della bellezza.

Luciano Ligabue foto
Luciano Ligabue 353
cantautore italiano 1960

Le idee sono internazionali, l'artigianalità italiana. Come l'uso dei materiali. Oggi per Coccinelle lavoro sul nylon, lo vidi più di vent'anni fa nel negozio di Prada in Galleria a Milano: divenne un fenomeno nel mondo. Ed era partito da qui.


Io su di lei, il vento su noi, tra paura e passione... (da Coccinella)

Biagio Antonacci foto
Biagio Antonacci 9
cantautore italiano 1963

La coccinella ha i puntini colorati sul guscio perché vive sotto i ponteggi dove lavorano gli imbianchini, ma la sera quando torna a casa si fa un bel bagno e il guscio torna come nuovo.

Gene Gnocchi foto
Gene Gnocchi 166
comico, conduttore televisivo e ex calciatore italiano 1955

La coccinella si ciba in prevalenza delle briciole dei toast.

Gene Gnocchi foto
Gene Gnocchi 166
comico, conduttore televisivo e ex calciatore italiano 1955

La coccinella socchiude le elitre, armeggia per districare le ali, infine le distende, solleva le elitre obliquamente, ed inizia il suo volo, non agile né veloce. Pare se ne debba concludere che per una buona corazzatura si può pagare un prezzo alto. Ma la corazza dei coleotteri è una struttura ammirevole: da ammirarsi, purtroppo, solo nelle vetrine dei musei zoologici. È un capolavoro di ingegneria naturale, e ricorda le armature di tutto ferro dei guerrieri medioevali. (Gli scarabei, p. 147)

Primo Levi foto
Primo Levi 132
scrittore, partigiano e chimico italiano 1919 – 1987

Sapevo esattamente come viaggiavano le nuvole in cielo in un pomeriggio di luglio, sapevo che sapore aveva la pioggia, sapevo come le coccinelle si pavoneggiavano e i bruchi strisciavano, cosa si provava a sedersi dentro un cespuglio. (libro Vestivamo da superman)

Bill Bryson foto
Bill Bryson 60
giornalista e scrittore statunitense 1951

Perché non posso moltiplicarmi e farle dono di mille Thérèse? Ma sono solo una, sono solo me stessa. È troppo poco. Non sono una foresta. Un filo d'erba tra i capelli, un coriandolo tra le pieghe del grembiule, una coccinella tra le dita, un po' di peluria sul collo, una cicatrice sulla guancia... come vorrei possedere questi tesori per essere più preziosa. Perché non sono la capigliatura del salice per la sua mano che accarezza i miei capelli?
Ho preso il suo viso tra le mie mani:
"Amor mio".
La contemplavo, e mi ricordavo di lei, era accanto a me, ogni istante l'ultimo. Quando si è innamorati si vive sempre sul marciapiede di una stazione. (p. 32)

Violette Leduc 6
scrittrice francese 1907 – 1972

Anche le coccinelle sono utili, perché si nutrono di alcuni insetti dannosi come gli afidi e i tripidi, perciò se scoprite una colonia invernale in letargo in qualche fessura, lasciatela in pace. Anche le libellule sono utili, divorando molte specie di insetti che noi consideriamo dannose. (p. 129)

Tony Soper 14
ornitologo, naturalista e conduttore televisivo inglese 1929