Frasi su collettivismo


Gerard Radnitzky foto
Gerard Radnitzky 15
filosofo e teorico tedesco 1921 – 2006
„Il collettivismo moderno è un tentativo di ritorno allo stato selvaggio.“

Wilhelm Röpke foto
Wilhelm Röpke 14
economista svizzero 1899 – 1966
„Tutti amiamo la libertà e i diritti civili sopra ogni altra cosa, ed il collettivismo ce li toglie. Tutti desideriamo la pacifica unificazione del mondo, ed il collettivismo stende filo spinato fra i popoli. Tutti aspiriamo ad una economia ordinata, produttiva e giusta, e il collettivismo ci regala disordine, miseria e ingiustizia.“


Allen Steele foto
Allen Steele 13
autore di fantascienza statunitense 1958
„E, parliamoci chiaro: sebbene il collettivismo sociale decreti che tutti gli uomini sono creati eguali, il fatto è che alcuni di noi sono più eguali degli altri. (p. 95)“

Wilhelm Röpke foto
Wilhelm Röpke 14
economista svizzero 1899 – 1966
„È sicuro che il collettivismo non solo mantiene meno di quello che ha promesso, ma costituisce veramente una strada che porta ad un precipizio, alla negazione della libertà, alla discordia internazionale, alla paralisi e al disordine dell'economia.“

„Il collettivismo annulla il principio-persona. Lo scientismo si trasforma in dispotismo tecnologico. Il "superuomo" distrugge il senso della fraternità e della unità della famiglia umana.“

Ludwig von Mises foto
Ludwig von Mises 21
filosofo, economista 1881 – 1973
„Il collettivismo non può [... ] essere definito in altro modo che come dogma partigiano in cui l'impegno verso un ideale preciso e la condanna di tutti gli altri sono ugualmente necessari.“

Friedrich August von Hayek foto
Friedrich August von Hayek 26
economista premio nobel per l'economia britannico 1899 – 1992
„[Il collettivismo metodologico è una concezione erronea che tratta] alla stregua di oggetti reali gli insiemi, che non sono altro che costrutti e che non possono avere altre proprietà che quelle derivanti dal modo in cui li abbiamo messi insieme a partire dagli elementi componenti. (cap. VI)“

Milton Friedman foto
Milton Friedman 66
economista statunitense 1912 – 2006
„Sempre si è sostenuto che il problema del capitalismo è di esser materialista, mentre il collettivismo può permettersi di non pensare al materiale. Ma l'esperienza ha dimostrato esattamente il contrario. Non c'è stata una società che abbia enfatizzato i requisiti materiali del benessere come il collettivismo. Son le società libere quelle che, d'altro canto, han permesso un maggior sviluppo agli aspetti non materiali, spirituali, artistici del benessere.“


Piero Ostellino foto
Piero Ostellino 5
politologo e giornalista italiano 1935
„A questo punto è evidente cosa sia l'europeismo nel pensiero di Scalfari. È la nuova filosofia della storia succeduta a quella marxista, al determinismo e provvidenzialismo comunisti. Ma a fare giustizia delle filosofie della storia è la storia stessa. L'UE – col suo carico di burocratismo, collettivismo e dirigismo, ai quali, fin che dura, si contrappone (solo) la bella realtà della "zona di libero scambio" di uomini e di capitali nella quale si è storicamente concretata – rischia di essere la "pacifica" parodia dell'Unione Sovietica. Non saranno un grottesco "Premio per la pace" e le "messe cantate" in suo onore a preservare tale Europa – in crisi perché improduttiva e costosa, dopo l'ubriacatura economica keynesiana e sociale novecentesca – dalle "dure repliche della storia"; cioè del possibile, anche se non probabile, fallimento. I fatti hanno la testa dura, diceva Lenin. (da Piero Ostellino, L'Europa burocratica e improduttiva non può essere salvata da un premio, Corriere della sera, 16 ottobre 2012)“

Jules Renard foto
Jules Renard 338
scrittore e aforista francese 1864 – 1910
„Collettivismo! Ma il talento non può essere che individuale. (4 febbraio 1908; Vergani, p. 262)“

Carlo Maria Franzero 76
scrittore e giornalista italiano 1892 – 1986
„Vivi nell'atarassia, nella apatia, e troverai la tua felicità. Non preoccuparti mai; non volere gli entusiasmi, le forti emozioni. Siamo in un'epoca di egoismi senza individualità, e forse appunto per questo non si è inneggiato mai così forte al collettivismo. (p. 116-117)“

Tommaso Landolfi 41
scrittore, poeta e traduttore italiano 1908 – 1979
„[... ] non potrei incasellarmi secondo le concezioni del mondo che sogliono chiamare di "sinistra", di "destra": socialismo, nazionalismo, statalismo, clericalismo, collettivismo, fascismo, comunismo totalitario e via dicendo. Quanto piace al gregge, io l'ho in odio. (p. 55)“