Frasi su commercializzazione

Juliet Mitchell 9
psicoanalista, attivista (femminista) 1940
„Come l'operaio si ritrova alienato nel suo stesso prodotto, così, grosso modo, la donna trova la sua alienazione nella commercializzazione del suo corpo. (p. 61)“

Vandana Shiva foto
Vandana Shiva 25
attivista e ambientalista indiana 1952
„Il principio fondamentale che ci muove è questo: l'idea che il diritto su un seme sia proprietà privata, è inaccettabile. Non si deve poter brevettare e privatizzare una pianta (o addirittura generazioni di piante) così come non si deve poterlo fare con la vita umana. L'America difende delle forme estreme di proprietà privata attraverso i brevetti. Non sono contraria alla ricerca. L'importante è che gli scienziati distinguano i ruoli. Chi fa ricerca in laboratorio non deve poi essere coinvolto nella commercializzazione di un prodotto. Uno scienziato puro non deve trasformarsi in venditore globale di sementi brevettate.“


Alessandro Baricco foto
Alessandro Baricco 350
scrittore e saggista italiano 1958
„Commercializzazione spinta uguale perdita dell'anima.“

Tommaso Giartosio foto
Tommaso Giartosio 24
scrittore italiano
„Il multiculturalismo diventa spesso una commercializzazione di pacchetti identitari. (p. 67)“

Luigi Gaetti foto
Luigi Gaetti 10
1959
„Anche l'importanza che taluni danno agli OGM per l'incremento della produttività, al fine di ridurre la fame nel mondo, non risponde al vero: dal 1996, anno in cui sono state seminati i primi OGM per la commercializzazione, nonostante la superficie agricola totale sia aumentata di circa il 6 per cento, non c'è stata una riduzione della fame del mondo.“

Tito Boeri foto
Tito Boeri 9
economista italiano 1958
„Serve un progetto che renda Milano una «città-mondo» anche nella produzione e commercializzazione del cibo; un progetto che aiuti le comunità di migranti a promuovere una diffusa imprenditoria alimentare e crei una rete di spazi (come le molte cascine dismesse presenti nei confini comunali) dove queste diverse culture possano trovare un supporto logistico. (da Perché 29 Milioni di Visitatori dovrebbero venire a Milano per l'Expo?, Corriere della sera, 27 settembre 2008)“

„La commercializzazione del corpo dell'uomo gay è stata una delle conseguenze involontarie della liberazione gay, che, dopo averci affrancati dai nostri veli, ci ha messi alla mercé dei nostri nécessaire per il trucco e dei nostri armadietti dei medicinali. (da The Rise and Fall of Gay Culture, Ballantine, New York 1997, p. 108; citato in David Jacobson, Venir fuori venir dentro, in Mieli 2002)“

Mattia Fantinati foto
Mattia Fantinati 3
politico italiano 1975
„Siete l'immagine di una Chiesa privata, che, ogni anno, forte del suo bacino di voti, si ritrova qui a parlare di valori cristiani e dell'amicizia, ma ne esce rinnovata negli affari. Lo dimostrano anche i vostri sponsor che rimangono gli stessi di sempre, tra big privati, Regioni, partecipate dello Stato o sue grosse concessionarie ed imprese della galassia della Compagnia delle Opere: Finmeccanica, l'azienda dell'ex presidente Orsi (vicino a CL), arrestato; Intesa San Paolo, una delle banche più aiutata dal decreto IMU-Bankitalia. Una banca che ama la guerra, investendo milioni in armi; Eni, costruisce da anni sulla corruzione internazionale e la politica estera di tutti i governi che si sono succeduti, di destra di sinistra, di centro. (ricordiamo l'AD Descalzi accusato per corruzione); Nestlè: una multinazionale che ha causato disastri e drammi sociali in tutto il mondo, dalle infrazioni legate alla commercializzazione del latte materno, al cibo contaminato venduto in Venezuela, all’uso – non dichiarato – di prodotti transgenici, fino alle denunce per schiavitù e manodopera minorile; Lottomatica, in un paese dove la malattia del gioco d'azzardo è considerata una delle patologie emergenti a causa della crisi: ringrazia per i condoni fiscali del governo.“

„La verità è che nel rapporto produzione-consumo si cela un conflitto reale d'interessi e di bisogni divergerti. La nascita di grandi organizzazioni dei consumatori in tutto il mondo non ha forse una base materiale nel conflitto produzione-consumo che è intrinseco al modo di produzione capitalistico?< br />Con lo sviluppo di tecnologie sempre più sofisticate, con la crescita del valore aggiunto alla produzione e commercializzazione, lo scarto informativo, tra venditori e consumatori, tende ad aumentare inesorabilmente. Lo sganciamento spaziale dei luoghi della produzione rispetto a quelli del consumo rafforza questo processo, procurando, nello stesso tempo, più profitti alle grandi imprese e maggiori perdite (in termini di reddito, qualità, salute ecc.) al consumatore. (cap. V, 4; p. 128)“