Frasi su complicazione

La vita, mia cara, è piena di complicazioni, perciò bisogna amarla con tutte le nostre forze! Ricordalo. (libro Il terrazzino dei gerani timidi)

Anna Marchesini foto
Anna Marchesini 92
attrice, doppiatrice e scrittrice italiana 1953

Estensioni e modifiche successive della teoria russelliana dei tipi, fatta da logici come F. P. Ramsey e A. Tarski, sono un incubo di complicazione e confusione tale che la maggior parte dei matematici fingerà di non sentirvi nemmeno se tentate di portare il discorso su di esse.

David Foster Wallace foto
David Foster Wallace 140
scrittore e saggista statunitense 1962 – 2008

I riformatori italiani, quando si tratta di riformare ciò che non ha bisogno di essere riformato, sono instancabili. L'attività dell'Ucas, Ufficio complicazioni affari semplici, come ricordava un altro lettore esasperato, è frenetica. ([https://web. archive. org/web/20160101000000/http://archiviostorico. corriere. it/1995/dicembre/13/Ufficio_complicazioni_affari_semplici_co_0_9512139920. shtml 13 dicembre 1995])

Indro Montanelli foto
Indro Montanelli 413
giornalista italiano 1909 – 2001

SETTANTACINQUE

Una donna ha partorito una sfera: si tratta di un globo del diametro di venti centimetri: il parto è stato facile, senza complicazioni. Si ignora se la donna sia o meno sposata; un marito avrebbe supposto una relazione col demonio, e l'avrebbe cacciata o forse uccisa a martellate. Dunque non ha marito. Si dice sia vergine. In ogni caso è una buona madre: è molto affezionata alla sfera.

Giorgio Manganelli foto
Giorgio Manganelli 93
scrittore, traduttore e giornalista italiano 1922 – 1990

La strada sarebbe stata lunga. Sono lunghe tutte le strade che conducono a ciò che il cuore brama. Ma questa strada l'occhio della mia mente la poteva vedere su una carta, tracciata professionalmente, con tutte le complicazioni e difficoltà, eppure a suo modo sufficientemente semplice. O si è marinaio o non lo si è. E io di esserlo non avevo dubbi. (2011, p. 67)

Joseph Conrad foto
Joseph Conrad 73
scrittore polacco 1857 – 1924

Ma com'è lontana ancora la bufera che si addensa all'orizzonte! Come sono ancora remote le complicazioni e derivazioni fatali dell'anima puerile della quindicenne, che si trastulla ignara con col suo goffo compagno, che si illude di salire col cuore in tumulto e gli occhi ridenti d'attesa i gradini d'un trono – e vi trova invece un patibolo! (p. 45)

Stefan Zweig foto
Stefan Zweig 80
scrittore, giornalista e drammaturgo austriaco 1881 – 1942

La ricerca della verità è possibile soltanto se parliamo chiaramente e semplicemente ed evitiamo tecnicismi e complicazioni non necessari. Dal mio punto di vista, mirare alla semplicità e alla chiarezza è un dovere morale degli intellettuali: la mancanza di chiarezza è un peccato e la pretenziosità è un delitto. (La scienza la filosofia e il senso comune, Armando Editore, 2005 p. 27)

Karl Raimund Popper foto
Karl Raimund Popper 95
filosofo austriaco 1902 – 1994

[Luigi Pirandello] Il teatro, succeduto nella vita spirituale dell'artista quand'egli aveva in gran parte vuotato la sua anima e dato sfogo alle sue più genuine ispirazioni, non poteva essere che una forma divulgativa o una complicazione intellettuale del primitivo problema artistico. (da Il teatro di Luigi Pirandello, introduzione, pag. XXI, Oscar Mondadori, 1976)

Luigi Russo foto
Luigi Russo 12
critico letterario italiano 1892 – 1961

Una sola complicazione: e veniva da Candido. Entrambi, marito e moglie, si tenevano in obbligo, e così li teneva la società in cui vivevano i parenti, gli amici, i preti e gli avvocati, di una terribile finzione: dovevano fingere, l'uno contro l'altra, di volerlo e di non essere lei disposta a cederlo a lui e lui a lei.
Ci fosse stato un re Salomone, a decidere se al padre o alla madre Candido doveva essere affidato, forse il povero bambino sarebbe stato tagliato a metà: tanta era l'ostinazione che padre e madre mostravano nel volerlo. (1977, p. 23)

Leonardo Sciascia foto
Leonardo Sciascia 122
scrittore e saggista italiano 1921 – 1989

È morto da vittima ignorante dell'imperialismo, senza capirci un cazzo di tutte le complicazioni che l'hanno fatto morire. Era quello il delitto più grosso, non ci capiva un cazzo. L'unica cosa che poteva servirgli da guida nella sua grande avventura in Irlanda, dove ha trovato la morte, erano quelle poche idee faziose che si era messo in testa. È morto, come era vissuto, quel coglione: senza mai capirci un cazzo.

Irvine Welsh foto
Irvine Welsh 70
scrittore scozzese 1958

Sì, la missione di tradurre le passioni con le parole, si può veramente affermare «troppo difficile». La mia abituale impenitenza mi rende nondimeno felice di aver tentato questa novella con tutti i suoi sottintesi, tutte le sue complicazioni, compresa la scena accanto alla rupe grigia che incorona l'altura di Malata. L'esito peraltro non mi soddisfa in modo tale da non scusare il lettore che se ne mostrasse deluso. (dalla prefazione)

Joseph Conrad foto
Joseph Conrad 73
scrittore polacco 1857 – 1924

Non si possono isolare i fenomeni. Non si può dunque fare della fisica «astratta», come quella di Galileo. L'astrazione che trascura le complicazioni del caso concreto, reale, è completamente legittima nel mondo di Galileo: un mondo archimedeo. Essa gli permette di dedurre il caso semplice, il caso ideale, partendo dal quale è in condizione di spiegare il caso concreto e complesso. Ma Descartes non può fare che una fisica concreta. L'astrazione galileiana non lo condurrebbe al caso semplice: essa lo condurrebbe piuttosto al caso impensabile. Per fare qualcosa di analogo a ciò che fa Galileo, avrebbe dovuto prendere in esame non il caso semplice, ma il caso generale. E ciò, lo studio del movimento di un corpo all'interno di un liquido perfetto, è di gran lunga superiore ai suoi mezzi matematici. Descartes lo conferma affermando che oltrepassa le possibilità della conoscenza umana. Lo studio sperimentale è ugualmente impossibile. Come misurare, infatti, il dato principale del problema, la velocità del movimento della materia sottile?
In tal modo, cosa infinitamente curiosa, Descartes, che non era riuscito a dedurre l'esatta legge della caduta perché non aveva capito la nuova concezione del movimento che gli proponeva Beeckman, e che non aveva saputo far coincidere lo studio fisico (causale) del fenomeno della caduta con la sua analisi matematica, rinuncia proprio nel momento in cui, avendo chiarito appieno l'idea del movimento, arriva a formulare il principio fondamentale della scienza moderna, il principio d'inerzia! Il fatto è che, anche in questo caso, egli non ha saputo mantenersi nei giusti limiti: identificando l'estensione e la materia, ha sostituito alla fisica la geometria. Ancora una volta dunque, geometrizzazione a oltranza. Soppressione del tempo. È la ragione per cui la fisica delle idee evidenti, la fisica che costituí una rivincita di Platone, si conclude con una sconfitta. Una sconfitta analoga a quella di Platone. (cap. II, 2, pp. 135 sg.)

Alexandre Koyré foto
Alexandre Koyré 35
storico della scienza e filosofo francese 1892 – 1964

La sincerità è sintetica, a volte telegrafica, e perciò spietata. Riassume anni in poche battute di dialogo, azzera le complicazioni, viene al punto. (libro Mancarsi)

Diego De Silva foto
Diego De Silva 50
scrittore, giornalista e sceneggiatore italiano 1964

Oddio mi manca il sesso! Certe volte ne senti il bisogno.
- Si porta dietro tante complicazioni...
- E tante emozioni.
- È solo una cosa fisica, è come giocare a tennis. E se giocassimo a tennis? (Film Amici di letto)

Mila Kunis foto
Mila Kunis 16
attrice e doppiatrice statunitense 1983

[... ] la lavorazione cinematografica: così zeppa d'interruzioni, complicazioni, incidenti impreveduti e imprevedibili, che a molti, specialmente i primi mesi o i primi anni che vi si dedicano, non pare neanche lavoro: ma quasi un continuo divertimento. (p. 52)

Mario Soldati foto
Mario Soldati 64
scrittore e regista italiano 1906 – 1999

Non ricerco la complicazione; essa è in me. Ogni gesto nel quale non riconosca tutte le contraddizioni che mi abitano, mi tradisce. (da Se il grano non muore)

André Gide foto
André Gide 61
scrittore francese 1869 – 1951

Mostrando 1-16 frasi un totale di 36 frasi