Frasi su concilio

Si direbbe che persino la luna si è affrettata stasera... Osservatela in alto, a guardare a questo spettacolo. [... ] Tornando a casa, troverete i bambini. Date loro una carezza e dite: "Questa è la carezza del Papa". Troverete forse qualche lacrima da asciugare. Abbiate per chi soffre una parola di conforto. (dal Discorso alla luna, 11 ottobre 1962, in occasione della serata di apertura del Concilio Vaticano II)

Papa Giovanni XXIII foto
Papa Giovanni XXIII 67
261° vescovo di Roma e papa della Chiesa cattolica 1881 – 1963

[Con gli eretici] riconciliarsi mai; non mai pietà; sterminate chi si sottomette e chi resiste; perseguitate a oltranza, uccidete, ardete, tutto vada a fuoco e a sangue purché sia vendicato il Signore. (da una lettera del 1570 a Filippo II; citato in Walter Peruzzi, Il cattolicesimo reale attraverso i testi della Bibbia, dei papi, dei dottori della Chiesa, dei concili, Odradek, Roma, 2008, p. 236)

Papa Pio V foto
Papa Pio V 3
225° vescovo di Roma e papa della Chiesa cattolica 1504 – 1572

Se qualcuno commetterà il nefando crimine contro natura, a causa del quale l'ira di Dio si abbatte su coloro che gli resistono, sarà consegnato per la punizione al braccio secolare; e se chierico, dopo essere stato privato di ogni grado, sarà sottoposto ad analoga pena [l'esecuzione capitale]. (dalla bolla Cum Primum, 1566; citato in Walter Peruzzi, Il cattolicesimo reale attraverso i testi della Bibbia, dei papi, dei dottori della Chiesa, dei concili, Odradek, Roma, 2008, p. 317)

Papa Pio V foto
Papa Pio V 3
225° vescovo di Roma e papa della Chiesa cattolica 1504 – 1572

Il popolo ebreo, il solo un tempo eletto da Dio… poi abbandonato per la sua incredulità, meritò di essere riprovato [... ] la loro empietà è giunta a un livello tale che, per la nostra salvezza, occorre respingere la forza di tanta malizia. (da Oremus pro perfidis judaeis; citato in Walter Peruzzi, Il cattolicesimo reale attraverso i testi della Bibbia, dei papi, dei dottori della Chiesa, dei concili, Odradek, Roma, 2008, p. 287)

Papa Pio V foto
Papa Pio V 3
225° vescovo di Roma e papa della Chiesa cattolica 1504 – 1572

[Contro il mangiar carne] C'è forse qualcosa di più abominevole del nutrirsi continuamente di cadaveri? [... ] Né tra i monaci né nel concilio di Trento né nelle nostre assemblee del clero né nelle nostre accademie si è mai pensato di chiamare un male quella carneficina universale. Nei concili non vi si è pensato più che nelle taverne.

 Voltaire foto
Voltaire 150
filosofo, drammaturgo, storico, scrittore, poeta, aforis... 1694 – 1778

Oggi ho paura, paura di coloro che nelle parole del Concilio [Vaticano II] una giustificazione per le loro rivendicazioni ed i loro errori.

Magdeleine Hutin foto
Magdeleine Hutin 61
1898 – 1989

Essendo gli ebrei stessi servi della Chiesa, questa può disporre dei loro averi. (II, IIa, q.10, a10; citato in Walter Peruzzi, Il cattolicesimo reale attraverso i testi della Bibbia, dei papi, dei dottori della Chiesa, dei concili, Odradek, Roma, 2008, p. 282)

Tommaso d'Aquino foto
Tommaso d'Aquino 74
frate domenicano 1225 – 1274

Ho paura che per essere all'avanguardia alcuni vogliano oltrepassare i limiti del rinnovo che il Concilio [Vaticano II] ha fissato con tanta saggezza ed amore.

Magdeleine Hutin foto
Magdeleine Hutin 61
1898 – 1989

Così al Concilio di Costanza, che mandò al rogo Jan Hus, operarono oltre al papa, agli oltre trecento vescovi e allo Spirito Santo anche settecento prostitute pubbliche, non contando quelle che i padri del concilio avevano portato con sé. (da Cosa sappiamo veramente di Gesù, p. 97)

Karlheinz Deschner foto
Karlheinz Deschner 34
storico e scrittore tedesco 1924 – 2014

Prima del Concilio di Nicea la Chiesa, i Santi Padri stessi si servivano indifferentemente dei Vangeli che poscia furono dichiarati apocrifi come di quelli che furono conservati, perché allora era uguale per tutti l'autorità che si attribuiva ai numerosi Vangeli.

Emilio Bossi foto
Emilio Bossi 26
politico, giornalista e avvocato svizzero

Non è stato mai permesso, né lo sarà, che si riunisca un sinodo particolare per giudicare un concilio generale. (dalla lettera Relegentes autem, 447)

Papa Pelagio I foto
Papa Pelagio I 2
60° vescovo di Roma e papa della Chiesa cattolica

Cos'è la tradizione? È il progresso che è stato fatto ieri, come il progresso che noi dobbiamo fare oggi costituirà la tradizione di domani. (al concilio Vaticano II; citato in Ginsborg 1989, p. 352)

Papa Giovanni XXIII foto
Papa Giovanni XXIII 67
261° vescovo di Roma e papa della Chiesa cattolica 1881 – 1963

La differenza delle nature [in Gesù] in questa unica ipostasi si riconosce dal fatto che ciascuna natura, senza divisione o confusione, voleva ed operava conformemente al proprio essere in comunione con l'altra. (dal Concilio di Costantinopoli III, 558).

Papa Agatone foto
Papa Agatone 1
79° vescovo di Roma e papa della Chiesa cattolica

Il dogma della maternità divina di Maria fu per il Concilio Efesino ed è per la Chiesa come un suggello del dogma dell'incarnazione, nella quale il Verbo assume realmente nell'unità della sua persona la natura umana senza annullarla.

Papa Giovanni Paolo II foto
Papa Giovanni Paolo II 156
264° vescovo di Roma e papa della Chiesa cattolica 1920 – 2005

Tra questi [concili] desidero soprattutto seguire ed imitare colui che sappiamo essere stato l'autore del Concilio calcedonese, e che concordemente al suo nome chiaramente con la sua vivacissima sollecitudine e lper la fede si mostrò membro di quel leone [Papa Leone I] che uscì dalla tribù di Giuda. (dalla lettera enciclica Vas electionis, 444)

Papa Pelagio I foto
Papa Pelagio I 2
60° vescovo di Roma e papa della Chiesa cattolica

Condanniamo inoltre l'insaziabile rapacità degli usurai, detestabile e vergognosa per le leggi divine ed umane. (dal Concilio Laternanense II, 716)

Papa Innocenzo II foto
Papa Innocenzo II 2
164° vescovo di Roma e papa della Chiesa cattolica

Mostrando 1-16 frasi un totale di 80 frasi