Frasi su conducente


Cesare Pavese foto
Cesare Pavese 226
scrittore, poeta, saggista e traduttore italiano 1908 – 1950
„Quando arrivai a Roma sul camion che Milo mi aveva trovato ero contento di aver fatto tanta strada e che al mondo ci fossero degli altri paesi, delle città, delle montagne, tanti posti che non avevo mai visto. Arrivammo di notte. Carletto dormiva appoggiato al conducente. (1961, p. 404)“

Gautama Buddha foto
Gautama Buddha 98
monaco buddhista, filosofo, mistico e asceta indiano, fo... -566 – -483 a.C.
„L'attenzione è il sentiero conducente all'immortalità, la disattenzione è il sentiero della morte; gli attenti non muoiono, i disattenti sono già come morti. (21; 1994, p. 53)“


Thomas Hardy foto
Thomas Hardy 43
poeta e scrittore britannico 1840 – 1928
„Quando fu più vicino, vide che si trattava d'un carrozzone di forma comunissima, ma d'un colore rosso cupo piuttosto singolare. Il conducente gli camminava accanto; ed era, come il suo carro, rosso dalla testa ai piedi. (I – Le tre donne, pag. 12)“

Giuseppe Mazzini foto
Giuseppe Mazzini 64
patriota, politico e filosofo italiano 1805 – 1872
„L'equilibrio conducente alla pace, la così detta bilancia dei poteri, è menzogna inefficace, se non è bilancia, equilibrio di giustizia: – che a fondarlo è necessaria una revisione di quelle ingiuste, ineguali, tiranniche convenzioni, alle quali i popoli non intervennero, né diedero conferma mai. (da Scritti editi e inediti)“

Yusuf Shahin foto
Yusuf Shahin 4
regista egiziano 1926 – 2008
„Il cinema è l'arte che non sopporta questa ipocrisia, questo gioco delle apparenze. È fatto, direi, per confessare i desideri, anche i più violenti. Perché il regista, attraverso i suoi attori e i suoi luoghi, si indirizza a un perfetto sconosciuto, il pubblico. Se non c'è trasparenza, se tenete troppo presente l'educazione vittoriana, se siete ipocriti, lasciate perdere la regia, fate i conducenti di tram. È responsabilità del regista lavorare con la verità e mostrarla a tutti. E questo processo comincia con la propria verità. (p. 103)“

Roy Craft foto
Roy Craft 2
1908 – 1989
„[Sulla realizzazione della celebre The Photo] È stata solo fortuna! Stavamo tornando da un'intervista quando alcuni fotografi ci assediarono su una strada di Manhattan. Marilyn indossava questo vestito bianco, legato attorno al collo, come uno di quelli del film [Quando la moglie è in vacanza]. L'ho posizionata sulla grata e le ho detto «fai un po' la Vamp (Vamp a little)». Poi il vestito si alzò e il resto è storia. [... ] Non lo sapevo che c'era la metropolitana lì sotto, è stato un caso. Quando la gonna si alzò i flash impazzirono. Accadde così velocemente che alcuni dei ragazzi se lo persero. Il conducente di quel treno non ha mai saputo cosa ha fatto per la carriera di Marilyn... e per la mia. (1973, articolo sul The Seattle Times, 3 gennaio 1990)“

Léo Campion foto
Léo Campion 3
anarchico, scrittore, cantante 1905 – 1992
„Il conducente è sempre la parte più pericolosa della vettura.“

J. D. Salinger foto
J. D. Salinger 52
scrittore statunitense 1919 – 2010
„È tutto. Odio vivere a New York e via discorrendo. I tassì, e gli autobus di Madison Avenue, con i conducenti e compagnia bella che ti urlano sempre di scendere dietro, e essere presentato a dei palloni gonfiati che chiamano angeli i Lunt, e andare su e giù con gli ascensori ogni volta che vuoi mettere il naso fuori di casa, e quegli scocciatori sempre lì, da Brooks, e la gente che non fa altro.. (cap. XII)“


Amélie Nothomb foto
Amélie Nothomb 162
scrittrice belga 1966
„Gli scrittori sono osceni; se non lo fossero, sarebbero ragionieri, conducenti di tram, centralinisti, sarebbero rispettabili. (libro Igiene dell'assassino)“

Johan Huizinga foto
Johan Huizinga 1
storico olandese 1872 – 1945
„La povera Europa si avviava verso la prima guerra mondiale come un'automobile sgangherata in mano di un conducente ubriaco per una strada tutta buche e cunette. (da Lo scempio del mondo)“

Franz Kafka foto
Franz Kafka 130
scrittore e aforista boemo di lingua tedesca 1883 – 1924
„L'amore non è un problema, come non lo è un veicolo: problematici sono soltanto il conducente, i viaggiatori e la strada.“

Marco Malvaldi foto
Marco Malvaldi 106
scrittore italiano 1974
„[... ] Il tragitto in auto era un'autentica tortura perché Ampelio, pur non guidando, trovava modo di dire qualcosa con la sua bella voce stentorea a qualsiasi conducente la cui guida non soddisfacesse i suoi personalissimi canoni di correttezza: quello che va troppo veloce («Corri corri, tanto l'arberi stanno fermi»), quello che va troppo piano («Ò, già che trasporti l'ova, me ne vendi un paio?»), quello che usa troppo il clacson («Sònalo quando vai a trova' tu' madre, quer coso, lì sì che c'è traffico») e via brontolando. (p. 152)“