Frasi su convincimento

Ruggero Pesce foto
Ruggero Pesce 2
giudice italiano 1938
„Ben venga la tecnologia, dunque, perché rappresenta certamente il futuro, ma ricordiamo che l'elemento uomo, che parrebbe da essa quasi relegato in secondo piano, rimane il centro, il motore, l'anima di quest'universo che ci sforziamo di governare. L'uomo e l'inquietudine, figlia dei tempi, che l'accompagna.
Perché inquietudine? Guardiamo in particolare al mondo della Magistratura e pensiamo all'aria avvelenata in cui essa si trova troppo spesso ad operare, e ci chiediamo se ciò avvenga per colpe proprie ovvero per gratuiti e interessati attacchi esterni. Ma è vano cercare di sciogliere il dilemma; occorre invece che ci si adoperi con ogni energia per togliere voce a quanti imputano ad alcuni esponenti della magistratura scarsa diligenza o vanità personale o spinte ideologiche che li orienterebbero altrove rispetto a un'interpretazione corretta e serena della norma. Se queste incrostazioni esistono devono essere rimosse perché lo esige la collettività e lo merita la stragrande maggioranza dei magistrati, per i quali la disposizione prevalente è quella della dedizione incondizionata, della volontà tenace di esercitare il proprio ministero in vista del solo bene comune, con spirito di sacrificio e senza clamori: nel silenzio che spesso non paga ma è dignità di servizio e gratificazione di coscienza. Parimenti, non sono più sopportabili quegli attacchi gratuiti, di provenienza varia, ingeneroso esercizio ormai troppo diffuso di quanti applicano la regola secondo cui la miglior difesa consiste nel distruggere l'immagine del "nemico". Il convincimento da taluni nutrito, da altri propagandato, del giudice come di un soggetto onnipotente e sordo ai problemi di coscienza, e teso a chissà quali fini impropri, è fasullo e banale: quanti ci sono vicini per ragioni di lavoro o affettive conoscono l'ansia del dubitare, la paura di non sapere offrire le corrette risposte, di non poter cogliere il frutto che a volta pare proibito e si chiama giustizia.
Non c'è e non ci può essere indifferenza nell'atto del giudicare. Non si avvia un uomo al calvario di un processo penale né lo si condanna con il sorriso sulle labbra, non si respinge un immigrato onesto con una scrollata di spalle, non si toglie un bambino a una madre o a un padre senza subirne un contraccolpo doloroso come un pugno nello stomaco. Stati d'animo con i quali il buon magistrato fa i conti in compagnia delle sole voci di dentro che impietosamente gli ricordano giorno dopo giorno come una decisione sbagliata possa stravolgere una vita e uccidere una speranza.
Rubo ancora un minuto alla vostra pazienza per un'ultima annotazione: entro pochi giorni o settimane un gruppo di magistrati milanesi chiuderà la propria attività, e a loro voglio dire: per quaranta e più anni s'è combattuta, credo, la buona battaglia – mi perdoni San Paolo per la citazione che non vuole essere irriverente – e ho speranza che ora, giunti al termine della corsa, integra si sia conservata in ognuno la fiducia negli ideali per i quali tutti fummo avviati a questo lavoro. A quanti operano e opereranno nel mondo del diritto, magistrati, avvocati, personale amministrativo, ai giovani soprattutto, auguro di raccogliere in abbondanza, forti del loro impegno e con l'aiuto di Dio, i frutti di quanto di buono si va seminando perché questo Paese, che è stato la culla del diritto e che a volte ci dilettiamo noi stessi a bistrattare al di là dei suoi demeriti, mentre dispensiamo ammirazione incondizionata a quasi tutti gli altri popoli del mondo che hanno invece, quasi tutti, tanto da imparare; questo Paese al quale, fuor d'ogni retorica, credete, mi onoro e sono fiero di appartenere, rivendichi e riprenda il suo ruolo di portabandiera nella faticosa ma entusiasmante corsa di civiltà che porta al traguardo della Giustizia. (da Discorso di inaugurazione dell'anno giudiziario 2010 per il distretto della Corte d'Appello di Milano del Presidente Ruggero Pesce)“

John Kerry foto
John Kerry 12
politico statunitense 1943
„Io non posso prendere i miei convincimenti cattolici, il mio articolo di fede, e legiferare con esso per il Protestante o l'Ebreo, o l'ateo.“


Nido Qubein 27
docente, consulente motivazionale, oratore
„Coloro che basano la loro vita sul convincimento che un Dio amorevole stia agendo nel loro interesse tendono a vedere i problemi come opportunità di crescita.“

Wystan Hugh Auden foto
Wystan Hugh Auden 34
poeta britannico 1907 – 1973
„Gli aforismi sono essenzialmente un genere di scrittura aristocratico. Lo scrittore di aforismi non argomenta né spiega, egli asserisce; ed è implicito in questa asserzione il convincimento che egli sia più saggio e più intelligente del suo lettore.“

Daniel Joseph Boorstin foto
Daniel Joseph Boorstin 7
storico, docente e saggista statunitense 1914 – 2004
„Contrariamente al convincimento popolare, la grande scoperta di Barnum non fu su quanto era facile ingannare il pubblico, ma, piuttosto, quanto al pubblico piacesse essere ingannato.“

Oliver Wendell Holmes Jr. 30
giurista 1841 – 1935
„Siamo tutti tatuati nelle nostre culle con i convincimenti della nostra tribù.“

Anthony Robbins foto
Anthony Robbins 35
scrittore, oratore 1960
„Tutte le realizzazioni personali iniziano con un cambiamento delle nostre convinzioni. Allora come si cambia? Il modo più efficace è di fare in modo che il nostro cervello associ un imponente dolore alle vecchie convinzioni. Dovete sentire in profondità dentro di voi che non solo questa convinzione vi è costata dolore in passato, ma che porta dolore nel presente e lo porterà nel futuro. Allora dovete associare un piacere tremendo all’idea di adottare un nuovo, potente convincimento.“

Allan David Bloom 9
docente, scrittore, filosofo 1930 – 1992
„La mancanza di lettura di buoni libri indebolisce la visione e rafforza la nostra tendenza più fatale - il convincimento che il 'qui ed ora' sia tutto quello che c'è.“


Franz Boas foto
Franz Boas 1
antropologo tedesco 1858 – 1942
„L'esistenza di una qualsiasi razza pura con doti speciali è un mito, come lo è il convincimento che ci siano razze delle quali tutti gli appartenenti siano destinati all'eterna inferiorità.“

Franco Santamaria 6
insegnante, poeta, scrittore, pittore 1937
„Ogni uomo è degno di rispetto, ma non sempre i suoi convincimenti.“

Peter McWilliams 10
scrittore, attivista (attivista per la legalizzazione de... 1949 – 2000
„Per usare la paura come l'amica che in effetti è, dobbiamo addestrarci nuovamente e riprogrammare noi stessi.... Dobbiamo con insistenza e convincimento dire a noi stessi che la paura è qui - con il suo regalo di energia ed elevata consapevolezza - perché noi si possa fare del nostro meglio ed apprendere il massimo dalle nuove situazioni. (libro Life 101)“

Aaron Hill 3
drammaturgo e scrittore inglese 1685 – 1750
„Le abitudini formano noi tutti; i nostri pensieri, la nostra morale, i nostri convincimenti più radicati, sono conseguenze del nostro luogo di nascita.“


John Harricharan 3
consulente motivazionale, oratore
„Avere successo non è questione di lotte o di duro lavoro o di leggere i manuali. Avere successo dipende davvero da un numero di fattori che possono essere gestiti e diretti da ciascuno e ognuno di noi. Il successo non è neanche questione di abilità e nemmeno di talento, ma riguarda cose apparentemente astratte come i convincimenti, l’autostima, l’ispirazione, la scelta, la gratitudine e via dicendo. Lavorate su queste cose e il successo, in tutti i sensi della parola, diventerà una certezza.“

Anthony Robbins foto
Anthony Robbins 35
scrittore, oratore 1960
„Ciò che noi possiamo o non possiamo fare, ciò che consideriamo possibile o impossibile, è raramente una funzione della nostra vera capacità. É più verosimilmente una funzione dei nostri convincimenti riguardo a chi siamo.“

Alice Ceresa 6
scrittrice svizzera 1923 – 2001
„Ho il profondo e ottuso convincimento che le appartenenze al proprio paese siano di natura essenzialmente linguistica. A me è capitato di nascere già emigrata. Suppongo di essere incappata in un problema di identità.“

Maxwell Maltz 7
scrittore, chirurgo 1889 – 1975
„Dentro te stesso proprio ora c'è il potere di fare cose che non avresti mai ritenuto possibili. Questo potere diventa accessibile a te non appena cambi i tuoi convincimenti.“

Mostrando 1-16 frasi un totale di 42 frasi