Frasi su costumista

Da un errore della costumista... Padre Maronno diventa... l'Ispettore Catiponda! (Voce narrante)

Marcello Macchia foto
Marcello Macchia 147
comico italiano 1978

Billy caro, per piacere vestimi per sempre. Ti voglio bene, Marilyn. (dedica a Travilla, costumista di fiducia, sul calendario "nudo", p. 163)

Marilyn Monroe foto
Marilyn Monroe 70
attrice, cantante, modella e produttrice cinematografica... 1926 – 1962

Prima di convincersi di non essere adatto a fare il produttore cinematografico, Gary Cooper girò due film. Un giorno, racconta lo sceneggiatore Nunnally Johnson – un costumista gli mostrò i disegni degli abiti che Loretta Young doveva indossare in un film in cui interpretava la parte di una semplice ragazza di campagna. Gary Cooper prima di approvarli chiese: «Quanto costano?»
«Circa 100 mila lire l'uno» rispose il costumista.
Cooper, indeciso, ritirò i disegni.
«Ma non dovrebbero sembrare vestiti a buon mercato, di quelli che si comprano in un qualsiasi negozietto? Diciamo vestiti da 4000 o 5000 lire?»
«Sì»
«E allora perché non andiamo a comprarli in un negozietto?»
«È possibile» rispose il costumista.
«Ma vorrei che fosse lei a dirlo a Loretta Young.»
Dopo un momento di silenzio, Cooper borbottò: «Questi vanno bene» e appose le sue iniziali sotto i disegni. (da The Gary Cooper Story; citato in Selezione dal Reader's Digest, giugno 1973)

George Carpozi, Jr. 1
1920 – 2000

von Sternberg guardava a se stesso come a una leggenda del suo tempo. [... ] Mi accolse gentilmente e io francamente gli dissi perché ero stato mandato da lui. Gli dissi che avevo cercato di leggere lo script [L'imperatrice Caterina] e che per quanto fossi molto bravo con i "puzzles" era impossibile.
Gli obiettai che doveva essere letto dai trovarobe, dai costumisti, dai montatori e che questi erano soliti leggere in inglese. Mi strinse la mano dicendo: «Questa è una pura assurdità. Nessuno dovrebbe essere in grado di leggere lo script. Dimmi, quando guardi la tavolozza di un artista, vedi il quadro finito?». Spillò lo script e disse: «Questi sono i miei colori e con questi dipingerò il film sullo schermo.

Joseph L. Mankiewicz foto
Joseph L. Mankiewicz 38
regista statunitense 1909 – 1993

[Su Agente Smart - Casino totale] Ora che tutti hanno un telefonino, il nostro piccolo oggetto del desiderio è capace di ogni meraviglia tecnologica. Mi sono accorta che, come agente d'azione, riuscivo a fare cose che pensavo di non poter mai realizzare come attrice. Consiglio a ogni collega di cimentarsi nel cinema d'azione. In fondo, anche Liv Tyler in Hulk, Gwyneth Paltrow in Iron Man e Maggie Gyllenhaal in Batman-The Dark Knight hanno trovato un loro spazio. Per me era anche tempo di lasciare definitivamente alle spalle i ruoli Disney da principessina incantata, come farò anche in Bride Wars con Kate Hudson. Uma Thurman è stata pioniera di una nuova pattuglia di donne indomite. Ho riguardato anche la serie tv con nel mio ruolo Barbara Feldon, una donna liberata e in anticipo per gli anni Sessanta. Ci ha pensato la costumista del Titanic, Deborah Scott, a vestirmi per i combattimenti Ninja e le scene sexy. L'agente 99 è una vamp, che mai però minimizza la sua femminilità anche se riesce in tutto ciò che Smart fallisce.

Anne Hathaway foto
Anne Hathaway 16
attrice statunitense 1982

Ma poi... poi è arrivato Romanzo criminale - La serie. Capita come L'albero degli zoccoli: se non si è del luogo (bergamasco là, romano qui), sfugge il significato di qualche battuta. Ma va bene così: finalmente una parlata necessaria, anzi doverosa. Non la solita inflessione trasandata, ma un calco filologico del romanesco da suburra. Perfettamente in tono con le azzeccate fisionomie degli attori (quasi tutti bravi da non credere e, essendo facce nuove, ci si chiede dove fossero rintanati sinora), ai dialoghi (decisamente ben scritti), al taglio della regia (Stefano Sollima, scaltro e contemporaneo), all'intreccio (credibile e avvincente), al montaggio (ritmato al punto giusto, senza autocompiacimenti), al lavoro di scenografi e costumisti (magnifica ricostruzione degli anni 70), alla colonna sonora (coinvolgente). Insomma, una volta tanto, siamo di fronte a un prodotto televisivo italiano di cui andar fieri, come della Ferrari e del Barolo.

Camilla Baresani foto
Camilla Baresani 5
scrittrice italiana 1961