Frasi, citazioni e aforismi su cul

Albert Einstein foto
Albert Einstein 579
scienziato tedesco 1879 – 1955
„Secondo la teoria della relatività generale, la legge del moto di un punto nel puro campo gravitazionale è espressa dall'equazione della geodetica. In effetti tale linea è quella matematicamente più semplice, e nel caso particolare in cui le g_{\mu\nu} siano costanti diventa una retta. Pertanto qui siamo di fronte alla traduzione del principio d'inerzia di Galilei nella teoria della relatività generale. (p. 524)“

Pietro Anastasi foto
Pietro Anastasi 27
calciatore italiano 1948
„Per tutti ero Pietro 'u turcu perché d'estate diventavo nero come la pece.“


Pietro Aretino foto
Pietro Aretino 43
1492 – 1556
„Tu m'hai il cazzo in la potta, e il cul mi vedi | e io veggio il tuo cul com'egli è fatto, | ma tu potresti dir ch'io sono un matto, | perch'io tengo le mani ove stanno i piedi. (1-VI, vv. 1-4)“

Pietro Aretino foto
Pietro Aretino 43
1492 – 1556
„Mettimi un dito in cul, caro vecchione, | e spinge il cazzo dentro a poco a poco; | alza ben questa gamba a far buon gioco, | poi mena senza far reputazione. (1-II, vv. 1-4)“

Anacleto Verrecchia foto
Anacleto Verrecchia 89
filosofo italiano 1926 – 2012
„Uno storico italiano che ha compulsato alcuni documenti negli archivi imperiali di Vienna mi racconta qualche cosa di esilarante. Nel 1849, durante l'incontro tra Vittorio Emanuele II e Radetzky, questi avrebbe detto: "Maestà, ritiri lo Statuto e aggiustiamola così". E Vittorio Emanuele gli avrebbe risposto in piemontese: "Ch'as preocopa nen, marescial, che con un causs an tal cul i pense mi a cui quatr avocat“

Pietro Aretino foto
Pietro Aretino 43
1492 – 1556
„Io 'l voglio in cul. – Tu mi perdonerai, | o Donna, non voglio far questo peccato, | perché questo è un cibo da prelato, | ch'ha perduto il gusto sempre mai. (1-X, vv. 1-4)“

Giorgio Baffo foto
Giorgio Baffo 29
1694 – 1768
„I ve suppia in tel Cul, se ve neghè, | E per forza i ve fà ressuscitar, | Da un Campaniel buttar, se ve volè, | El Campaner de sù no lassa andar. (I ve suppia in tel Cul, se ve neghè, vv. 1-4)“

Arrigo Cajumi 32
giornalista, scrittore e critico letterario italiano 1899 – 1955
„Quanto all'amicizia, ohibò, alla larga. Anche qui, ho dato assai più di quel che non abbia ricevuto, e ho presso delle belle, piene, copiose cantonate, sprecando tempo, voce, consigli, e appoggi per gente di cui non mi servirei neppure, oggi, come direbbe Rabelais, pour me torcher le cul. (p. 87)“


Giorgio Baffo foto
Giorgio Baffo 29
1694 – 1768
„Avè do busi pronti, | Co la voltè a passin, | Ma se lo mettè in Mona; | El Cul è cogionà. || Bisognerìa del primo | Passarlo in quel vicin, | E pò da quello in l'altro | Sina, che avè sborà. (Avè do busi pronti, vv. 1-8)“

Pietro Aretino foto
Pietro Aretino 43
1492 – 1556
„Così all'inferno, a cazzo ritto è andato, | e al Nemico, in vece di saluto, | dentro del negro cul l'ebbe ficcato; | poi ringraziollo e disse: – O Pluto, | tu hai le corna ed io ti ho buggerato; | dunque ti posso dir becco fottuto. (2-IV, vv. 9-14)“

Anwar al-Sadat foto
Anwar al-Sadat 4
politico e militare egiziano 1918 – 1981
„Non chiedetemi d'intrattenere relazioni diplomatiche con... [Israele]. Mai. Mai“

Rustico Filippi 9
poeta italiano
„Da che guerra m'avete incominciata, | paleserò del vostro puttineccio, | de la foia, che tanto v'è montata | che non s'atuteria per pal di•lleccio. | Non vi racorda, donna, a la fiata | che noi stemmo a San Sebio in tal gineccio? | E se per moglie v'avesse sposata, | non dubbiate ch'egli era un bel farneccio. | Che foste putta il die che voi nasceste | ed io ne levai saggio ne la stalla: | ché 'l culo in terra tosto percoteste, | e sed io fosse stato una farfalla, | maraviglia saria, sì mi scoteste: | voi spingate col cul, quando altri balla. (XXVI, vv. 1-14)“


Giorgio Baffo foto
Giorgio Baffo 29
1694 – 1768
„Cara mona, che in mezzo a do colone | Ti xe là messa, come un capitelo, | Per cupola ti ga do culattone, | E 'l bus del Cul sora xe 'l to Cielo. || Perché t'adorin tutte le persone | Ti stà coverta sotto un bianco velo, | Che, se qualcun te l'alza, e che t'espone, | Vittima sul to altar casca ogni Oselo. (Cara mona, che in mezzo a do colone, vv. 1-8)“

Aldo Busi foto
Aldo Busi 340
scrittore italiano 1948
„Una massa di carne in sudore trattenuta da una canottiera bianca e pantaloncini corti azzurrognoli si discarica dal sedile sull'asfalto rovente. La faccia è un ring di rigagnoli dove gli occhietti chiari, andando ognuno per conto suo come dopo una gran tensione, fanno a pugni per ritrovare un'unica direzione. L'uomo è una palla birillica di grasso con estremità che si trascinano fino al cancelletto dentro assurde scarpe nere con la para. Guarda attorno incredulo di essere qui, di essere arrivato, alza la testa unta e bisunta:
«Ak semô ak semô, dài che è questa, dài che è subito appena voltato. Cul casso cak semô! [... ].» (1991; p. 42)“

Pietro Aretino foto
Pietro Aretino 43
1492 – 1556
„Posami questa gamba in su la spalla, | et levami dal cazzo anco la mano, | e quando vuoi ch'io spinga forte o piano, | piano o forte col cul sul letto balla. | E s'in cul dalla potta il cazzo falla, | dì ch'io sia un forfante e un villano, | perch'io conosco dalla vulva l'ano, | come un caval conosce una cavalla. (1-IV, vv. 1-8)“

Georges Bataille foto
Georges Bataille 32
scrittore, antropologo e filosofo francese 1897 – 1962
„Nelle mie calze viola il profumo di mela | il pantheon della bitta maestosa | un cul di cagna aperto | alla santità della via. (da La lisciva)“

Mostrando 1-16 frasi un totale di 144 frasi