Frasi su debitore

Ermes Ronchi foto
Ermes Ronchi 71
presbitero e teologo italiano 1947
„"Siate perfetti come il Padre vostro, siate misericordiosi come il Padre vostro" (Mt. 5,48; Lc. 6,36). Sovrapponendo queste due parole scopriamo che la perfezione di Dio è la sua misericordia. Allora anche l'uomo può essere perfetto se vive la misericordia; la perfezione dell'uomo è la conquista della misericordia, e la misericordia è la sintesi della lieta notizia. Misericordia: scandalo per la giustizia, follia per l'intelligenza, consolazione per noi debitori. Il debito di esistere, il debito di essere amati si paga solo con la misericordia.“

Clive Staples Lewis foto
Clive Staples Lewis 44
scrittore e filologo britannico 1898 – 1963
„Neanche per un istante metterei mai in discussione che è all'affetto che siamo debitori dei nove decimi della felicità salda e duratura di cui ci è dato godere nell'arco della nostra esistenza terrena. (p. 73)“


Giovanni Falcone foto
Giovanni Falcone 18
magistrato italiano 1939 – 1992
„La mafia, lo ripeto ancora una volta, non è un cancro proliferato per caso su un tessuto sano. Vive in perfetta simbiosi con la miriade di protettori, complici, informatori, debitori di ogni tipo, grandi e piccoli maestri cantori, gente intimidita o ricattata che appartiene a tutti gli strati della società. Questo è il terreno di coltura di Cosa Nostra con tutto quello che comporta di implicazioni dirette o indirette, consapevoli o no, volontarie o obbligate, che spesso godono del consenso della popolazione.“

Toni Morrison foto
Toni Morrison 25
scrittrice statunitense 1931
„La rivolta di Bacon spinse le autorità a modificare la legge, per consentire ai bianchi di uccidere qualsiasi nero senza motivo. Ciò consegnava alla servitù debitoria il potere di vita e di morte sui neri; anche se appartenevano alla stessa classe sociale.“

Konrad Lorenz foto
Konrad Lorenz 94
zoologo e etologo austriaco 1903 – 1989
„Neppure le conoscenze che fanno epoca, quelle di cui siamo debitori a un Giordano Bruno o a un Galileo Galilei, hanno avuto un profondo influsso sulla nostra concezione del mondo... Con troppa facilità gli uomini si considerano il centro dell'universo, qualcosa di estraneo e di superiore alla natura... Questo atteggiamento ci preclude quella forma di riflessione su noi stessi di cui oggi avremmo tanto bisogno. Le grandi scoperte delle scienze naturali inducono l'uomo a un senso di umiltà: proprio per questo vengono a volte avversate. Da Galilei l'uomo ha appreso suo malgrado che la Terra gira intorno al Sole e non viceversa; e sempre suo malgrado ha appreso da Giordano Bruno che il Sole non è che un granello di polvere tra innumerevoli altri granelli di polvere. Ma la cosa per lui più detestabile è sapere di non essere altro che un'escrescenza del grande albero della vita...“

Joel Feinberg 2
filosofo statunitense 1926 – 2004
„Gran parte degli animali superiori hanno qualcosa come desideri, pulsioni volitive e scopi rudimentali, la cui mutua soddisfazione costituisce il loro benessere o bene. Naturalmente noi possiamo avere buone ragioni per considerarli semplicemente come un peso, e negare che possiedano diritti; e per molti di loro, in particolare per le specie inferiori, abbiamo ben poche alternative rispetto all'agire in questo modo. Ma a me pare chiaro che, nonostante tutto, in generale gli animali siano tra quegli esseri i cui diritti possono significativamente asserirsi o negarsi. Ora, se si concorda con questa conclusione, cioè che gli animali sono tra quanti possono avere diritti, e se si aderisce inoltre al principio morale secondo cui noi avremmo il dovere di essere umani nei loro confronti, manca solo un'ultima considerazione per poter concludere che certi animali sono in realtà dotati di diritti. [... ] se decidessimo non solo di dover trattare umanamente gli animali, ma anche di dover agire così per il loro stesso interesse, se cioè decidessimo che tale trattamento è qualcosa di dovuto di cui noi siamo debitori verso di loro, qualcosa che può essere reclamato per loro conto, qualcosa il cui rifiuto sarebbe un'ingiustizia e un male e non solamente un motivo di fastidio, allora risulterebbe che noi attribuiamo diritti agli animali. Ho l'impressione che il senso morale di molti di noi abbia superato questo tipo di test fenomenologico, e che quindi la maggior parte di noi sia convinta che gli animali abbiano dei diritti [... ].“

Hugo Von Hofmannsthal foto
Hugo Von Hofmannsthal 55
scrittore, drammaturgo e librettista austriaco 1874 – 1929
„«L'âme seule agit sur l'âme»! Questa è una menzogna, peggio, è una banalità. Se possiamo morire del corpo, siamo anche debitori al corpo, ai sensi, del fondamento di tutta la poesia, dal presentimento, dai segni della primavera nella nostra lirica fino al tremante presagio della putrefazione nella tomba. Molto libero cristianesimo con nostalgie conventuali vibra attraverso gli ultimi libri di Paul Bourget. Preferisco la cristianità umile e proletaria di Tolstoj. È più convincente. (da Sulla fisiologia dell'amore moderno, «Physiologie de l'amour moderne. Fragment posthumes d'un ouvrage de Claude Larcher, recueillis et publiés par Paul Bourget, son éxécuteur testamentaire», p. 14)“

Charles Dickens foto
Charles Dickens 91
scrittore, giornalista e reporter di viaggio britannico 1812 – 1870
„Sicchè colgo l'occasione di questo giorno, Maria mia cara, come disse cuel tal debitore che usciva soltanto le domeniche [... ]. (Sam Weller, cap. 33)“


Publilio Siro foto
Publilio Siro 666
scrittore e drammaturgo romano
„Fare un favore a chi ne è degno rende tutti debitori!“

Emiliano Brancaccio foto
Emiliano Brancaccio 21
economista italiano 1971
„[... ] se lo scenario di politica economica non muta è ragionevole prevedere che le divaricazioni tra gli indici macroeconomici dei paesi centrali e quelli dei paesi periferici dell’Unione persisteranno, con effetti sui rispettivi bilanci bancari facilmente intuibili. La conseguenza è che l’Italia e gli altri paesi periferici potrebbero giungere all’appuntamento delle ristrutturazioni nello scomodo ruolo di debitori costretti a liquidare le banche alle condizioni fissate dai potenziali acquirenti esteri.“

Luigi Settembrini foto
Luigi Settembrini 27
scrittore e patriota italiano 1813 – 1876
„Quando le strade comunali, provinciali, e ferrovie metteranno i Calabresi in facili comunicazioni tra loro e con le altre genti d'Italia, allora si scioglierà quell'antica lotta chiusa in ogni paesello tra il proprietario sempre usuraio lì, e il proletario sempre debitore, si ammansirà quell'odio per oltraggi antichi che è la vera cagione del brigantaggio. (p. 36)“

Francesco Maria Gianni 2
storico, economista e politico italiano 1728 – 1821
„Da pertutto queste cause, e queste influenze hanno facilitata l'operazione del Debito pubblico, ma essa è stata replicata tanto spesso, che in fine si è formato un colosso di debito smisurato, che tuttora si guarda con stupore, tutti ne tremano, e veruno ardisce di attaccarlo nel proprio paese colle operazioni di Governo, temendo di non poterlo vincere, o di seppellirsi sotto la sua rovina, ed intanto che veruno vorrebbe vedere in piedi questo gigante imponente, sotto di cui si umiliano tutti i calcolatori di Finanze, esso va crescendo, si rende semprepiù formidabile, e semprepiù spaventa tutti; perché tutti guardano la massa dei creditori contro un gran debitore di puro nome, che non ha in proprio un fondo da pagarli; ma quest'idea oscurata dall'abituazione si può schiarite all'intelligenza di tutti. (p. 6)“


Jules Renard foto
Jules Renard 311
scrittore e aforista francese 1864 – 1910
„Verso il lettore non si è debitori che di una sola cosa: la chiarezza. Occorre che il lettore accetti l'originalità, l'ironia, la violenza, anche se gli dispiacciono. Non ha diritto di giudicare. Si potrebbe dire che la faccenda non lo riguarda. (4 maggio 1909; Vergani, p. 270)“

Richard Wagner foto
Richard Wagner 28
compositore, librettista, direttore d'orchestra e saggis... 1813 – 1883
„Sono ancora debitore al mondo del Tannhäuser.“

Giorgio Bocca foto
Giorgio Bocca 56
giornalista italiano 1920 – 2011
„Sono debitore ai miei gatti di rare beatitudini. A fine pranzo [... ] stanno sdraiati pancia in su, in quest'aria casalinga di amore cui cedono anche i gatti di pelo grigio. È il momento in cui sogni felini passano per le loro teste triangolari, in cui a occhi socchiusi guardano ciò che noi non vediamo, forse un dio con la faccia a triangolo e i baffi. (pp. 42-43)“

Gregorio di Narek foto
Gregorio di Narek 1
poeta, monaco e teologo armeno 951 – 1003
„[Gli angeli] sono buoni, sono tuoi debitori, o Benefattore! Il male non li ha toccati: sono stati creati per il tuo augusto volere, tu, Essere supremo; sono eserciti poderosi, per grazia della tua provvidenza, tu, Altissimo; sono santi, limpidi e senza macchia, pieni di benedizione, tutti splendenti, vincitori e invincibili, tanto rapidi come un guizzo d'ingegno [... ] Sono, o Dio celestiale, i tuoi messaggeri liberi e nobili, che irradiano la luce splendente dalla tua nube.“

Mostrando 1-16 frasi un totale di 162 frasi