Frasi su denominatore

Oscar Luigi Scalfaro foto
Oscar Luigi Scalfaro 43
9º Presidente della Repubblica Italiana 1918 – 2012
„Io difendo la Costituzione, dico che dobbiamo stare insieme. Come durante la Resistenza. C'erano i comunisti, i liberali, i cattolici, i monarchici. Nessuna parentela fra loro. Il denominatore comune era la riconquista della libertà. Quando parlo, è vero, la gente alla fine si alza e applaude a lungo. Forse è il rispetto per la mia vecchiaia. Ma i giornali non ne parlano.“

Richard Bach foto
Richard Bach 94
1936
„Vento e nuvola e cielo; comuni denominatori della perfezione, eterni. Puoi cambiare la terra. Estirpare l'erba, spianare le colline, versare su tutto questo una città. Ma puoi estirpare il vento? Seppellire una nuvola nel cemento? Deformare il cielo per adattarlo all'immagine che l'uomo se ne fa? Mai.“


Beppe Severgnini foto
Beppe Severgnini 38
giornalista italiano 1956
„L'enciclopedia partecipata mi preoccupa meno: la uso regolarmente, e trovo che la qualità e l'affidabilità delle informazioni sia notevole. Qualche problema c'è solo quando il soggetto è estremamente controverso. In questo caso la neutralità, e le reciproche obiezioni, spingono verso il minimo comun denominatore, e bisogna accontentarsi. Ma questo è inevitabile, e in fondo accadeva già con le enciclopedie tradizionali. (da [http://www. corriere. it/solferino/severgnini/08-02-01/01. spm E se Internet fosse una fregatura? ], Italians, Corriere. it, 1° febbraio 2007)“

Klaus Mann foto
Klaus Mann 15
scrittore tedesco 1906 – 1949
„Guai alla terra, guai alla cultura europea se una delle sue componenti avesse potuto assurgere a permanente incondizionata egemonia! Il permanente predominio di uno dei suoi elementi avrebbe significato la rovina e il dissolvimento del tutto. L'armonia dell'Europa riposa sulle dissonanze. La legge immanente della struttura, dell'essenza del genio europeo vieta l'uniformità nel continente. Mettere l'Europa a un unico denominatore – sia esso tedesco, russo o americano – vorrebbe dire uccider l'Europa. (da Alla ricerca della strada buona (1928–1930), p. 180)“

Mario Gromo foto
Mario Gromo 7
giornalista, scrittore e critico cinematografico italiano 1901 – 1960
„Non sempre la materia è decantata. Appartiene, ancora e sovente, alla cronaca. Non lievita, non vibra. Sono dati di fatto. Se gelidamente posti in una loro impeccabile prospettiva, avrebbero potuto avere una loro straordinaria efficacia; così, invece, appaiono qua e là pesti, quasi sfuocati, o ripetuti, ridondanti. C'è infatti una certa monotonia, sia pure assai colorita, di tipi, di scorci, di accenti. Se codesta monotonia fosse stata soltanto apparente, e allora calibrata in un suo ritmo rigoroso, dalla sordina sempre più ossessiva, tutto ciò avrebbe potuto avere un'altra sua non meno straordinaria efficacia. Così, invece, i tipi si stingono talvolta l'uno sull'altro, o si ricalcano. Dovrebbe giustificarli un loro minimo comun denominatore; ma questo è così esplicito che lungo il cammino, per forza di cose si attenua, e si fa risaputo.“

André Gide foto
André Gide 37
scrittore francese 1869 – 1951
„L'umanità è complicata, bisogna riconoscerlo, e ogni tentativo di semplificazione, di irreggimentazione, ogni sforzo dall'esterno per ridurre ogni cosa e ogni persona allo stesso denominatore comune sarà riprovevole, pericoloso e sinistramente ridicolo. (da Il dio che è fallito, Baldini Castoldi Dalai, p. 208)“

Henry Louis Mencken foto
Henry Louis Mencken 19
giornalista e saggista statunitense 1880 – 1956
„Naturalmente è l'inferno, non il paradiso, che rende potenti i sacerdoti, perché – dopo migliaia di anni di cosiddetta civiltà – la paura rimane l'unico comune denominatore dell'umanità. […] L'essenza di tutta la moralità sacerdotale è la ricompensa, e senza un inferno di qualsivoglia specie, o un altro genere di ricompensa, essa diviene retorica, senza alcun significato.“

Cyril Connolly 26
critico letterario e scrittore britannico 1903 – 1974
„Nella mia religione non vi sarebbero dogmi; tutto sarebbe amore, poesia e dubbio. La vita sarebbe sacra perché è tutto quello che abbiamo, e la morte, nostro comune denominatore, fonte di meditazione.“


Andrea Agnelli foto
Andrea Agnelli 44
imprenditore e dirigente sportivo italiano 1975
„Juventus e Fiat sono le due maggiori proprietà che abbiamo. [... ] Juventus e Fiat sono i comuni denominatori della storia della [nostra] famiglia.“

„Solo nella prospettiva umanistica il problema dell'educazione personale, il problema dell'educazione a servizio della comunità e il problema dell'educazione interculturale trovano il loro comune denominatore: l'umanità. (p. 11)“

Herbert Marcuse foto
Herbert Marcuse 21
filosofo, sociologo e politologo tedesco 1898 – 1979
„Il Nemico è il denominatore comune di tutto ciò che si fa e non si fa. Ed esso non si identifica con il comunismo o il capitalismo quali sono in realtà; nei confronti dell'uno come dell'altro, il Nemico è lo spettro reale della liberazione. (da L'uomo a una dimensione, 1964)“

Lev Nikolajevič Tolstoj foto
Lev Nikolajevič Tolstoj 240
scrittore, drammaturgo, filosofo, pedagogista, esegeta e... 1828 – 1910
„Le capacità intellettuali di quest'uomo – il suo numeratore – erano grandi; ma la sua opinione di sé – il suo denominatore – era così sproporzionatamente alta che aveva da tempo superato le sue capacità intellettuali. La vita spirituale di quest'uomo era diametralmente opposta a quella di Simonson.“


Ivan Fedele foto
Ivan Fedele 2
compositore italiano 1953
„L'idea principale è che la d'arte" abbia, nelle sue molteplici espressioni, un denominatore comune: il pensiero poetico che si fa linguaggio, sempre rinnovato attraverso le generazioni. (citato in Corriere della sera, 29 gennaio 2010)“

Paul Watzlawick foto
Paul Watzlawick 7
psicologo e filosofo austriaco 1921 – 2007
„Finché la scienza si è interessata allo studio dei rapporti lineari, unidirezionali e progressivi di causa-effetto, molti fenomeni di estrema importanza sono stati esclusi dall'immenso territorio che la scienza ha conquistato negli ultimi quattro secoli. Semplificando molto, si può asserire che tali fenomeni hanno il loro comune denominatore nei concetti affini di crescita e cambiamento. (da Pragmatica della comunicazione umana)“

Ettore Bonora foto
Ettore Bonora 1
critico letterario e letterato italiano 1915 – 1998
„Si avverte nella Morra una cultura letteraria non volgare; ma quello che contraddistingue i suoi componimenti, più che il comune denominatore petrarchesco, è un'accorata meditazione sulla vita. È forse esagerato parlare per questo di originalità stilistica, ma è certo che nel breve canzoniere c'è qualcosa di più che la grezza testimonianza autobiografica, e se nella canzone alla Fortuna qualcuno ha riconosciuto accenti che fanno pensare al Tasso della canzone al Metauro, l'accostamento non sembra davvero gratuito. (da Critica e letteratura nel Cinquecento, Giappichelli, 1964, p. 96-97)“

Viggo Mortensen foto
Viggo Mortensen 1
attore statunitense 1958
„Di solito, quando si ha l'opportunità di interpretare storie che riguardano altri tempi, ti capita di rappresentare personaggi che vivono situazioni di pericolo in maniera esagerata: beh, questo dà la possibilità di imparare nuove cose su te stesso e sul periodo che si sta vivendo. Tutte le situazioni che trattano eroismo, infatti, alla fine hanno un comune denominatore: dire la verità. La verità va detta, anche se comporta costi personali o mette a repentaglio la propria reputazione. (citato in Dizionario degli attori: Gli attori del nostro tempo, a cura di Gabriele Rifilato, Rai-Eri, 2005, Roma. ISBN 8839712895)“

Mostrando 1-16 frasi un totale di 147 frasi