Frasi su derisione

George R. R. Martin foto
George R. R. Martin 52
autore di fantascienza statunitense 1948
„Mostra che le loro parole possono ferirti, e non sarai più libero dalla derisione. Se proprio vogliono darti un nome, accettalo, fallo tuo, in modo che poi non possano mai più usarlo per farti del male. (Tyrion Lannister a Jon Snow)“

Alexander Sergejevič Puškin foto
Alexander Sergejevič Puškin 61
poeta, saggista, scrittore e drammaturgo russo 1799 – 1837
„È terribile diventar pazzo. È meno pesante morire. Un defunto lo guardiamo con rispetto. Diciamo per lui le preghiere. La morte fa tutti eguali a lui. Ma l'uomo privato dell'intelligenza, cessa d'essere un uomo. La parola gli è data invano, egli non la sa dominare, in lui la belva riconosce un suo fratello; è oggetto di derisione per gli uomini; ognuno può far di lui quello che vuole, Dio non lo giudica.“


Lewis Carroll foto
Lewis Carroll 54
scrittore, matematico e fotografo britannico 1832 – 1898
„Le varie branche dell'Aritmetica: Ambizione, Distrazione, Mostrificazione e Derisione.“

Nancy Davis Reagan foto
Nancy Davis Reagan 13
first lady e attrice statunitense 1921 – 2016
„Sono diventata indifferente verso le critiche e le derisioni nei confronti del mio interesse per l'astrologia.“

Marchese de Sade foto
Marchese de Sade 26
scrittore, filosofo e poeta francese 1740 – 1814
„Le religioni, nate da questi inganni, possono forse meritare qualche rispetto? ce n'è forse una che non porti il marchio dell'impostura e della stupidità? E cosa vi vedo in tutte? Misteri che fanno fremere la ragione, dogmi che oltraggiano la natura, cerimonie grottesche che ispirano solo la derisione e il disgusto. Ma se due, fra tutte, meritano più specificamente il nostro disprezzo e il nostro odio, non saranno quelle che si appoggiano su quei due romanzi imbecilli, conosciuti sotto il nome di Antico e Nuovo Testamento? (libro La nuova Justine o le disavventure della virtù)“

Vasco Pratolini foto
Vasco Pratolini 28
scrittore italiano 1913 – 1991
„Le idee non fanno paura a chi ne ha. (da Allegoria e derisione, Mondadori)“

Ambrose Bierce foto
Ambrose Bierce 277
scrittore, giornalista e aforista statunitense 1842 – 1913
„Derisione (s. f.). L'argomento inefficace con cui uno stolto immagina di avere trovato risposta al disprezzo del saggio. (1988, p. 62)“

Camille Paglia 23
saggista, antropologa e sociologa statunitense 1947
„Niente dimostra l'isolamento della sinistra dalla gente quanto la derisione della religione, che per la maggior parte degli uomini rimane una caratteristica vitale della loro identità.“


Vachel Lindsay foto
Vachel Lindsay 4
poeta statunitense 1879 – 1931
„Preso dalla fede ebbi una visione, | dall'orgia io fuggivo ma non senza derisione. | Vidi il fiume Congo, scavare con la testa, | e una lingua d'oro tagliare la foresta.“

Umberto Curi foto
Umberto Curi 3
filosofo italiano 1941
„Chi si è liberato è tale solo in quanto intrattenga un rapporto con chi è incatenato - solo in quanto egli stesso in una certa misura condivida la condizione di chi è rimasto nella caverna, solo in quanto, come libero, coappartenga a chi è incatenato. Ciò perché "la verità non è un quieto possesso, godendo del quale ci sediamo in pace per pronunciare, da lì, sentenze all'indirizzo degli altri uomini, bensì la svelatezza accade solo nella storia della continua liberazione". Una volta ritornato nella caverna, il libero, colui che "ha scorto lo spiraglio di luce", non potrà astenersi dal ricercare il confronto con coloro che di essa sono ancora prigionieri, non già perché si prefigga lo scopo di indurre un ravvedimento, né perché ritenga che essi debbano essere redenti. Non sono motivi filantropici quelli che sono all'origine della ridiscesa nelle tenebre. La propria, non l'altrui, salvezza è ciò che spinge il libero al rientro della caverna. Ivi giunto, egli non si limiterà a sopportare lo scherno e la derisione degli incatenare per la sua incapacità di discernere le ombre, ma muoverà all'offensiva. Egli cercherà, infatti, "di rendere loro comprensibile che, sì, sulla parete ha luogo un continuo velamento dell'ente e che essi stessi, gli incatenati, sono trascinati e irretiti da questo occultamento che si ripete di continuo".“

Guido De Ruggiero foto
Guido De Ruggiero 3
filosofo italiano 1888 – 1948
„[Alessandro Magno] distrusse Tebe e risparmiò Atene, in rispetto al suo passato in derisione al suo presente. (da "storia della filosofia greca" II volume 1950)“

 Plutarco foto
Plutarco 169
biografo, scrittore e filosofo greco antico 46 – 127
„Quando questi ultimi lodarono Filippo come un uomo abilissimo nel parlare e bellissimo da vedere e, per Zeus, ottimo bevitore, Demostene non poté fare a meno di gettare il discredito e la derisione su questi discorsi dicendo che il primo elogio era adatto a un sofista, il secondo a una donna, il terzo a una spugna, nessuno a un sovrano. (16, 4)“


Walt Whitman foto
Walt Whitman 276
poeta, scrittore e giornalista statunitense 1819 – 1892
„Tu ancora ignori chi sei, tutta la vita hai sonnecchiato sopra te stessa, | le tue palpebre è come se fossero rimaste quasi sempre chiuse, | ciò che hai fatto ti viene ricompensato con derisioni, | (i tuoi risparmi, sapere, preghiere, se non ti vengono ricompensati con derisioni, in che modo ti vengono ricompensati?) || Le derisioni non sono te, | sotto quelle, entro quelle, confusamente io t'intravedo | [... ]. (A te, p. 303)“

Philippe Barbarin foto
Philippe Barbarin 9
cardinale e arcivescovo cattolico francese 1950
„La cultura del «niente ha senso» degenera nell'apologia della derisione, da una parte, o in quella della violenza, dall'altra.“

Roger Etchegaray foto
Roger Etchegaray 6
cardinale e arcivescovo cattolico francese 1922
„La beatitudine della povertà appare come un lusso o una derisione.“

Carmelo Bene foto
Carmelo Bene 203
attore, drammaturgo e regista italiano 1937 – 2002
„[Riferendosi alla Compagnia D'Origlia-Palmi] Erano formidabili derisioni ai danni dell'identità [... ] Scacco giurato al ruolo... (pag. 1073-1074)“

Mostrando 1-16 frasi un totale di 24 frasi