Frasi su drogato

Rancore (rapper) foto
Rancore (rapper) 18
rapper italiano 1989
„Forse ultimamente è drogato anche l'amore, davanti a tutti si fa. (da S. U. N. S. H. I. N. E)“

 Babaman foto
Babaman 27
cantante italiano 1975
„Mi scusi se accendo lo spliff, mo lo spengo | il tempo di fare due paf e riprendo | si giri di là così non sentirà | il profumo che emana un rayman. | Magari poi la sera si va ad ubriacare a casa | dicendo che il drogato è Babaman. | Pensando che la marijuana è più pericolosa | nell'ignoranza lei navigherà. (da Mi yerba, n.° 4)“


Irvine Welsh foto
Irvine Welsh 45
scrittore scozzese 1958
„Eccomi qua, nel limbo del drogato; sto troppo male per dormire, sono troppo stanco per star sveglio. Una nebbia dei sensi dove non c'è niente di reale, solo questo schifo cosmico che ti opprime, questo dolore infernale del corpo e della mente. (Arresti domiciliari; 1996, pp. 199-200)“

„Quando i miei genitori scoprirono che giravo con una compagnia di drogati e sgualdrine, mi costrinsero a cambiare città. Così mi trasferii ad Amsterdam.“

John Lennon foto
John Lennon 45
musicista, cantautore, poeta, attivista e attore britannico 1940 – 1980
„Sono stato tra i drogati, ho provato di tutto | ho seguito religioni, da Gesù a quella di Paul | non lasciate che vi rincoglioniscano con droga e cocaina | nessuno potrà farvi del male se sentirete il vostro dolore.“

Fabrizio De André foto
Fabrizio De André 322
cantautore italiano 1940 – 1999
„È una reazione frequente tra i drogati quella di compiacersi del fatto di drogarsi. Io mi compiacevo di bere, anche perché grazie all'alcool la fantasia viaggiava sbrigliatissima. (citato in Come un'anomalia, pp. 59-60)“

Andrea Gallo foto
Andrea Gallo 32
presbitero italiano 1928 – 2013
„[Citando il Cantico dei drogati, di De Andrè] Ho licenziato Dio, gettato via un amore, per costruirmi il vuoto nell'anima e nel cuore. (pag. 129)“

Rino Gaetano foto
Rino Gaetano 207
cantautore italiano 1950 – 1981
„[In un'intervista del 1976] Il tema unitario delle canzoni è quello degli emarginati, ma non tanto quelli tradizionalmente riconosciuti, come i sottoproletari, gli alcolisti, i drogati, quanto noi stessi. Pochi si occupano delle cosiddette persone normali. Pensa solo a un incidente per strada, con la gente che scappa per paura che la polizia faccia perdere tempo. Questo è Mio fratello è figlio unico, una persona tutto sommato normalissima. Mi piace esasperare le cose, amo i paradossi. In fondo, Ionesco, uno degli autori teatrali che preferisco, è tutto un paradosso. Dire che mio fratello è figlio unico perché è convinto che esistono ancora gli sfruttati, i malpagati e i frustrati non è demagogia. (p. 25)“


 Pif foto
Pif 25
conduttore televisivo e scrittore italiano 1972
„Insomma, se venite in Sicilia e sentite qualcuno che per quello che fa viene definito o un "pazzo", o "un drogato", o un "anticonformista", o un "fallito", o un "Playboy fallito", o uno che è meglio non frequentare o tutto questo contemporaneamente ci sarà una grossa possibilità che quell'uomo vada incoraggiato e appoggiato.“

Paolo Rumiz foto
Paolo Rumiz 24
giornalista e scrittore italiano 1947
„Sulla terrazza di Aldo Palazzo - artista-fotografo dalla ruvida chioma moschettiera - aspetto il tramonto con due olive, un pomodoro e una coppa di bianco fresco. Il sole indora architetture arabo-normanne, sveve e ispaniche. Mi sento a Cartagena; col viaggio che torna al suo punto di partenza. Non c'è più niente di greco qui, se si esclude il fantastico duomo, cresciuto dentro le colonne doriche di un tempio a Minerva. Incontro stranieri drogati di sublime lentezza. Come Kali Jones, che viene a tuffarsi con me dagli scogli. Kali non chiede altro dalla vita. I tetti, le rondini, il mare; e il rumore di stoviglie nella sera.“

Carmine Schiavone 61
criminale italiano 1943 – 2015
„No. Io dovevo fare due anni e mezzo per 416bis. L'ho fatto perché a un certo punto la coscienza si è ribellata. Non avevo alcun interesse a farlo. Innocenti nella nostra zona non ne sono morti, abbiamo fatto quattro guerre: contro i cutoliani, contro i Nuvoletta, contro i Bardellino stessi e contro i De Falco. A Casale era vietato vendere la droga, vietato fare rapine. Lascia perdete il gruppo di Giuseppe Setola, l'ho battezzato alla nascita, Setola è una cosa che è venuta negli anni 2000, dopo il mio pentimento. Se lo sono presi, l'hanno drogato, perché hanno rovinato un sacco di gente ma fino a luglio del 1991 che io stavo là, poi mi hanno fatto arrestare, le situazioni erano diverse. Io dicevo che il popolo a noi ci doveva amare per amore non per terrore, quindi veniva aiutato.“

Aldous Huxley foto
Aldous Huxley 141
scrittore britannico 1894 – 1963
„Il fatto di essere uno di una molititudine esonera un uomo dalla coscienza di essere un io isolato e lo trasporta piú giú in un regno meno che personale, dove non vi è alcuna responsabilità, dove non vi è giusto o sbagliato, né bisogno di pensare o giudicare o discernere, vi è solo un forte e vago senso di comunione, solo un eccitamento condiviso, un'alienazione collettiva. E l'alienazione è insieme piú prolungata e meno faticosa di quella indotta dalla deboscia; il mattino dopo meno deprimente di quello che segue l'autoavvelenamento da alcool o da morfina. Inoltre, al "delirio di massa" ci si può abbandonare non soltanto senza rimorsi di coscienza, ma veramente, in molti casi con un positivo ardore di cosciente virtú. Infatti, lungi dal condannare la pratica dell'autotrascendenza discendente attraverso l'ebbrezza di gregge, i capi di Chiesa e di Stato hanno attivamente incoraggiato la pratica sempre che potesse essere usata per favorire i propri scopi. Individualmente e in gruppi coordinati e legati da un fine, i quali costituiscono una sana società, uomini e donne manifestano una certa capacità di pensiero razionale e libera scelta alla luce di princípi etici. Riuniti in folle, gli stessi uomini e le stesse donne si comportano come se non possedessero né ragione né libero arbitrio. L'ebbrezza di massa li riduce a una condizione di irresponsabilità interpersonale e antisociale. Drogati dal veleno misterioso che ogni gregge eccitato secerne, essi cadono in uno stato di altissima suggestionabilità, simile a quello che segue un'iniezione di sodio amytal o l'induzione, con qualsiasi mezzo, di un leggero trance ipnotico. In questo stato essi crederanno qualsiasi assurdità che possa essere loro urlata, eseguiranno qualsiasi comando o esortazione, per quanto insensati, pazzi o criminali. Per gli uomini e per le donne sotto l'influenza del "veleno di gregge" «qualunque cosa dico tre volte è vera» e qualunque cosa dico trecento volte è Rivelazione, è il mondo di Dio direttamente ispirato. Ecco perché i detentori dell'autorità – preti e governanti – non hanno mai inequivocabilmente proclamato l'immortalità di questa forma di autotrascendenza discendente. Infatti, il "delirio di massa" suscitato dai membri dell'opposizione ed in nome di princípi eretici è stato sempre denunziato dagli uomini al potere. Ma il "delirio di massa" sollevato dagli agenti governativi, il "delirio di massa" in nome dell'ortodossia, è tutta un'altra cosa. In ogni caso in cui può essere usata per favorire gli interessi di coloro che controllano la Chiesa e lo Stato, l'autotrascendenza discendente per mezzo dell'ebbrezza di gregge è trattata come qualcosa di legittimo, ed anche altamente desiderabile. (Appendice; pp. 310-311)“


Franz Krauspenhaar foto
Franz Krauspenhaar 20
scrittore e poeta italiano 1960
„Oggi mi sono svegliato con una nausea capillare. Dovrei andare a farmi cavare il sangue come al solito. Poi penso a Orongo, il non paradiso che riesce a strapparmi un sorriso. I paradisi sono diventati tutti artificiali, fanno ridere nervosamente, come in chi è stato drogato. Penso a Orongo, che c'è. E posso uscire nel freddo con la speranza di sognarlo ancora.“

Alberto Arbasino foto
Alberto Arbasino 23
scrittore, saggista e giornalista italiano 1930
„Si può caricaturare un ministro in forma di nano o di gobbo, se è vecchio e se si è sicuri che non ha mai reagito male. Ma chi direbbe, cortesemente, nano o gobbo a chicchessia come una volta al varietà? Chi oserebbe definire non solo drogato un drogato, ma facchino un facchino in una notizia di cronaca?“

Diego Armando Maradona foto
Diego Armando Maradona 99
allenatore di calcio e calciatore argentino 1960
„Mi hanno ammazzato. Ma chi mi ha voluto morto, sappia che non sono un eroe di cartapesta, non sono un drogato, non ne avevo bisogno per tornare ai vertici. In Italia avevo sbagliato, avevo pagato con 15 mesi: ma adesso è tutto diverso. Nessuno comprerà il mio cervello, si sono serviti sempre di me. Non consentirò a nessuno di infangarmi: a costo di portarli in tribunale. Mi hanno dato l'ergastolo, ma io sono onesto, e adesso chiedo solo giustizia. La gente a Napoli mi ha sempre amato perché io sono stato dalla parte dei deboli. Questa storia non è finita qui.“

Massimo Barra foto
Massimo Barra 2
medico italiano 1947
„Quando si dichiara una guerra è sempre bene tener presente che la guerra può anche essere persa. I risultati degli ultimi 30 anni di guerra alla droga, ben presto trasformatasi in guerra ai drogati, ci dicono che questa guerra in cui hanno trovato sempre più spazio atteggiamenti violenti e repressivi anziché educativi e terapeutici è stata persa o, almeno, non è stata vinta.“

Mostrando 1-16 frasi un totale di 181 frasi