Frasi su emigrazione

Adolf Hitler foto
Adolf Hitler 106
dittatore della Germania nazista dal 1933 al 1945 1889 – 1945
„Una volta un tale m'ha detto: «E io le dico che, se lei fa questo, la Germania va a rotoli nel giro di 6 settimane». Ed io: «Che cosa intende dire?». «Dico che la Germania va a carte quarantotto». E io: «Vuol spiegarsi meglio?» «La Germania cessa di esistere». Io allora ho replicato: «Il popolo tedesco a suo tempo è sopravvissuto alle guerre con i romani. Il popolo tedesco è sopravvissuto all'emigrazione dei popoli. Poi, il popolo tedesco è sopravvissuto alle grandi lotte del primo e del tardo medioevo. Il popolo tedesco è sopravvissuto anche alle lotte religiose del periodo successivo. Il popolo tedesco è sopravvissuto quindi alla guerra dei trent'anni. E dopo, il popolo tedesco è sopravvissuto alle invasioni napoleoniche, alle guerre di liberazione, persino ad una guerra mondiale, persino ad una rivoluzione – e sopravvivrà anche a me.“

Leonida Rèpaci foto
Leonida Rèpaci 15
1898 – 1985
„Operate tutte queste cose nel presente e nel futuro il Signore fu preso da una dolce sonnolenza, in cui entrava il compiacimento del creatore verso il capolavoro raggiunto. Del breve sonno divino approfittò il diavolo per assegnare alla Calabria le calamità: le dominazioni, il terremoto, la malaria, il latifondo, le fiumare, le alluvioni, la peronospera, la siccità, la mosca olearia, l'analfabetismo, il punto d'onore, la gelosia, l'Onorata Società, la vendetta, l'omertà, la violenza, la falsa testimonianza, la miseria, l'emigrazione. (p. 13)“


Friedrich Nietzsche foto
Friedrich Nietzsche 463
filosofo, poeta, saggista, compositore e filologo tedesco 1844 – 1900
„In Russia esiste una emigrazione degli intellettuali: si passa il confine per leggere e scrivere buoni libri. Ma così si fa in modo che la patria, abbandonata dallo spirito, diventi sempre più la bocca spalancata dell'Asia, che vorrebbe inghiottire la piccola Europa. (231)“

Herta Müller foto
Herta Müller 31
scrittrice tedesca 1953
„Censurò (...) perfino la parola VALIGIA. Era diventata una parola fastidiosa perché l'emigrazione della minoranza tedesca doveva restare tabù. Questa presa di possesso rende cieche le parole e tenta di spegnere l'intelligenza del linguaggio contenuta nella parola. La lingua prescritta diventa ostile quanto l'umiliazione stessa. Parlare qui di patria è fuori discussione.“

Vincenzo Consolo 25
scrittore e saggista italiano 1933 – 2012
„Credo che l'emigrazione sia veramente il cammino delle civiltà. Tutte le grandi civiltà si sono infatti formate attraverso le emigrazioni, a partire da quella greca.“

Nicola Morra 4
politico italiano 1963
„Sostenendo che si stia facendo un'operazione fondamentale e decisiva come quella della presunta soppressione del Senato, esattamente come presuntivamente sono state soppresse le Province, Matteo Renzi elenca i risultati che questo Esecutivo da lui guidato avrebbe portato a casa. Bene, fra questi, lui dice: «abbiamo portato a casa la riforma del lavoro, nessuno lo credeva eppure ci siamo riusciti». Lo ringrazio perché quantomeno ha parlato in italiano per uno che è abituato allo slang e allo "shish" almeno ha recuperato un pochino di sano orgoglio linguistico. Poi Matteo Renzi dice: «Poi abbiamo anche eliminato tasse giudicate a torto o a ragione insopportabili». Scusi, probabilmente qualunque contribuente potrebbe ritenere la propria tassazione una sorta di vessazione, poi poco importa se a torto o a ragione. Anche in questo caso Matteo Renzi dimostra la sua grettezza intellettuale e dunque morale perché le tasse non si tolgono a torto o a ragione perché sono considerate insopportabili. Noi abbiamo una Costituzione che ci dice che la fiscalità deve essere progressiva e questa è stata una conquista di chi adesso approva uno stravolgimento di quei principi, a torto o a ragione! Come se un Governo non si dovesse far orientare dalla ragione. Da che cosa si dovrebbe fare orientare: forse da Jim Messina, quel famoso specialista di comunicazione politica che forse lo accompagnerà casa per casa quando Matteo Renzi, così ci ha detto, dovrà andare a convincere gli italiani per il referendum confermativo. Perché a questo siamo arrivati, perché chi non ha il polso della situazione, chi non ha il controllo di quanto venga sentito dalle persone, dai cittadini, dai lavoratori, dai disoccupati, da tutti coloro che stanno pensando da troppo tempo all'emigrazione come unica via di fuga da questa situazione insopportabile, bene, chi quel rapporto non ce l'ha può anche pensare di spendere un botto di soldi per far venire un professionista statunitense di comunicazione politica.“

Dacia Maraini foto
Dacia Maraini 46
scrittrice italiana 1936
„Io sono stata l'anno scorso nel Vietnam che è un Paese dove non c'è una grande emigrazione italiana. Per un mio libro tradotto, sono andata all'università e mi sono stupita al vedere una grande facoltà di italiano e allora ho chiesto come mai volessero imparare l'italiano, mi stupiva perché non ci sono discendenti da italiani. Una ragazza mi ha risposto: «Perché l'Italia è la prima potenza culturale del mondo». C'è nei Paesi stranieri, soprattutto orientali, questo grande interesse per il nostro Paese; dovremmo allora essere un po' più orgogliosi e difendere un po' di più la nostra lingua, imparando a parte le altre.“

Giuseppe Garibaldi foto
Giuseppe Garibaldi 107
generale, patriota e condottiero italiano 1807 – 1882
„Gli uomini nella sventura sono tutti fratelli, e la causa dei popoli oppressi è una sola. Uniamoci dunque, e la nostra voce suoni potente a scuotere i troni di tutti i despoti. (Al Comitato della Emigrazione Slava Meridionale, Pisa, 3 dicembre 1862; p. 303)“


Douglas Coupland foto
Douglas Coupland 37
scrittore canadese 1961
„EMIGRAZIONE DALL'UFFICIO MALSANO: Tendenza delle maestranze giovani a licenziarsi o comunque a evitare impieghi in uffici poco salubri o luoghi di lavoro che possono provocare la Sindrome da Ufficio Malsano.“

Roberto Di Matteo foto
Roberto Di Matteo 9
allenatore di calcio e ex calciatore italiano 1970
„[Sull'emigrazione degli italiani in Svizzera] Un po' ho patito, da bambino. Ma adesso la situazione è diversa: gli italiani sono molto più integrati in Svizzera. Ringrazio i miei genitori, per l'educazione che mi hanno dato: cultura italiana, ma non cultura contro il posto dove stavamo vivendo.“

Corrado Alvaro foto
Corrado Alvaro 36
scrittore, giornalista e poeta italiano 1895 – 1956
„[... ] l'Italia meridionale le ha fatte tutte [le guerre], considerandole un'evasione e una breccia per l'emigrazione. Ora l'Italia meridionale tenta un'evasione interna [... ] meridionalizza la nazione.“

Rino Gaetano foto
Rino Gaetano 207
cantautore italiano 1950 – 1981
„Ho fatto vari pezzi che parlano dell'emigrazione, ma ho sempre inserito questa piaga nel più vasto e alienante concetto dell'emarginazione e soprattutto non ho dipinto l'emigrante nella solita e trita iconografia (occhi lucidi, valigia di cartone e mamma in nero) cercando di cogliere maggiormente il travaglio dei suoi stati d'animo e dei suoi affetti. (p. 61)“


Carlo Levi foto
Carlo Levi 52
scrittore e pittore italiano 1902 – 1975
„Il prevalente rapporto matriarcale, il modo naturale e animalesco dell'amore, lo squilibrio dovuto all'emigrazione devono tuttavia fare i conti con il residuo senso familiare, col sentimento fortissimo della consanguineità, e con gli antichi costumi, che tendono a impedire il contatto degli uomini e delle donne. (1990, p. 90)“

„[Sui napoletani] L'elemento fondamentale è l'estraneità di vasti strati della popolazione dalle istituzioni della republica italiana, con tutte le conseguenze che ne derivano: la sopravvivenza del sistema paternalistico clientelare, l'ambigua accettazione dei valori sociali dominanti, la rottura causata dall'emigrazione e dalle traformazioni economico-sociali. (citato in Andrea Geremicca, Dentro la città)“

„Nella Russia di oggi i poeti della generazione di Bella Achmadulina s dividono in due categorie: coloro che hanno abbandonato il paese affrontando la tragedia dell'esilio, dell'emigrazione, in nome di una libertà esteriore, pagata al prezzo della schiavitù interiore della nostalgia, e coloro che sono rimasti in patria. Bella Achmadulina appartiene alla categoria di coloro che sono rimasti, affrontando la tragedia – meno plateale dell'altra, ma forse anche più devastante – della censura, una costrizione che alla lunga s'incorpora, diventa una sorta di habitat che non si abbandona più, neppure quando un regime cade, e se ne instaura un altro, più liberale. (p. 89)“

Carlo Levi foto
Carlo Levi 52
scrittore e pittore italiano 1902 – 1975
„I contadini lucani nella loro secolare storia hanno avuto tre guerre collocate nel tempo, la prima delle quali fu contro i greci che conquistarono queste terre. Da un lato c'erano gli eserciti organizzati degli Achei con le loro armi; dall'altro i contadini con le loro scuri, le falci e i coltelli. La seconda guerra fu quella contro i Romani che permise la diffusione della teocrazia statale con tutte le sue incomprensibili leggi. Infine la terza e ultima fu quella dei briganti: i contadini non avevano cannoni come "l'altra Italia" che li stava sottomettendo, ma avevano la rabbia dovuta alla povertà, all'emigrazione, all'ingiustizia sociale che il nuovo stato savoiardo stava perpetrando nelle terre meridionali.“

Mostrando 1-16 frasi un totale di 150 frasi