Frasi su femme


Roy Dupuis foto
Roy Dupuis 127
attore cinematografico e attore televisivo canadese 1963
„La Femme Nikita, serie tv, 1997-2001.“

Jean De La Fontaine foto
Jean De La Fontaine 62
scrittore e poeta francese 1621 – 1695
„Non è nulla, c'è una donna che si affoga. (da La femme noyée, 1-2)“


Alexandre Dumas (padre) foto
Alexandre Dumas (padre) 77
scrittore francese 1802 – 1870
„C'è una donna in ogni caso; appena mi portano un rapporto, io dico: "Cherchez la femme.“

Friedrich Heer 3
1916 – 1983
„Altre immagini vicine (sul portale di Moissac) rappresentano le pene infernali dei ricchi e di altri peccatori. L'avaro si rotola sul terreno, appoggiato sulle braccia e sulle gambe come un quadrupede, con la schiena piegata verso terra, e accanto a lui la borsa dell'oro, mentre un satanasso fatto di membra umane e ferine gli pianta nel corpo uno dei suoi artigli e due altri diavoli assistono... La femme aux serpents, la donna nuda morsicata da serpi e da rospi che incarna la lussuria, il vizio della crapula e dell'impudicizia, diventa presto un frequente motivo di propaganda in quest'arte popolare... (citato in Ernst Fischer, L'arte è necessaria?)“

Jules Bois foto
Jules Bois 2
1868 – 1943
„... Il secolo stava per finire. Noi eravamo diventati i discepoli di Isaja che era il Messia della religione suprema. Un giorno il maestro mi disse: – Io ho molto amato, ma i miei amori mi avevano lasciato un senso di disgusto.... Finalmente incontrai colei che doveva decidere del mio destino e mutare la mia esistenza. Ella era vergine. Io ero sorpreso del rispetto che mi ispirava. Una sera tuttavia ho creduto che la mia passione sarebbe stata più forte del mio rispetto. Ed ella che mi vedeva pallido e tremante e mi comprendeva, appoggiandomi la testa sulla spalla mi disse: – Voi me lo avete confessato: le coppe ove avete bevuto non vi hanno mai soddisfatto: perché ricominciare un'esperienza vana? fra qualche istante voi non avrete più ideali ma soltanto un'amante di più. Noi abbiamo un gesto più splendido a compiere sulla terra. – Ed io la ho ascoltata, soggiunse Isaja, ed ora dopo molti anni sento che essa mi guidò sulla via perfetta.
Le parole del maestro, malgrado la rivolta della carne, mi parvero la verità, ed io compresi che non valeva la pena di vivere se non si sorpassava la vita. (da La Femme inquiète; citato in Scipio Sighele, Eva moderna, F. lli Treves, Milano, 1910, cap. I)“

„Le dieci cose che non puoi cambiare in un uomo

1. Gli uomini non dicono "Ti Amo". O comunque non così spesso come noi. Preferiscono dimostrarlo con il comportamento. Peccato che si renda spesso necessario un dizionario per tradurre certi comportamenti con quelle due paroline.
2. Gli uomini non si accorgono del nostro look da urlo, del nostro nuovo taglio di capelli, del nuovo make-up che ci fa splendere come star. Neanche se glielo spieghiamo o accendiamo insegne al neon sul punto esatto da notare.
3. Gli uomini negheranno sempre e fino alla morte di aver guardato la sventola in minigonna e aria da femme fatale che vi ha attraversato la via, anche se l’avete colto sul fatto, documentandolo con tanto di prove e testimoni. Gli occhi sono fatti per guardare, vi diranno, se messi alle strette. Finché guardano e basta...
4. Gli uomini vi faranno sempre pesare quel piccolissimo ritardo che avete accumulato per rifinire il trucco, decidere quali scarpe infilare, perfezionare l’ultimo boccolo. Ammettiamo, però, che possiamo anche capire questo aspetto del loro carattere: aspettare in macchina non è divertente. E da quando gli uomini sono diventati vanesi e perdono più tempo di noi davanti allo specchio, capita pure che ad aspettarli siamo noi (solidarietà!).
5. Gli uomini e la moda sono galassie lontane. È inutile prendersela se fuori dal camerino continua a dirvi - dietro vostra insistenza - che vi sta tutto benissimo anche se lo specchio non è affatto d’accordo.
6. Se ci annoiamo mentre lui guarda la partita, le gare di Formula 1 o è impegnato con qualche complicato aggeggio elettronico che ci fa solo sbadigliare non pensiamo subito che ci stia punendo per averlo costretto a seguirci nelle nostre maratone di shopping. La prossima volta invece di sperare di distrarlo sarà meglio organizzare qualcosa di alternativo con le amiche.
7. Se vi fanno un complimento mette il muso? Beh, non biasimatelo, non è per forza geloso. Anche lui ha diritto alla sua vanità. Se invece è da lui che volete sentirvi dire quanto siete fantastica... allora dovrete ricambiare, in qualche modo.
8. La fatidica domanda "a cosa stai pensando?" Ha sempre la stessa piatta risposta "a niente"? Non necessariamente ci sta nascondendo qualcosa. Forse non sta davvero pensando a niente (che potrebbe interpretarsi in maniera molto maligna ma anche no!).
9. Vi trovate spesso a chiedergli, prima di uscire e con aria inorridita, "ma cosa ti sei messo?" Se il punto cinque è applicabile al caso, sarà meglio smettere di sperare che impari ad abbinare bene i capi di abbigliamento e rassegnarsi a dargli un aiuto concreto, invece di esasperarsi.
10. E infine, accettate il fatto che pur essendo donne emancipate e capaci di aggiustare da sé il sifone del lavandino, agli uomini piace moltissimo sentirsi utili, quindi lasciateli fare senza tirare in mezzo battaglie femministe. (sito internet da: AllWomensTalk. com)“

Joseph Fouché foto
Joseph Fouché 4
statista 1759 – 1820
„Cherchez la femme!   Priva di fonte“

Federico Zeri 16
critico d'arte italiano 1921 – 1998
„L'universo klimtiano si concentra sulla donna come idolo malsano e ossessivo e raccoglie la sfida al moralismo già lanciato da Schnitzler e Hofmannsthal, dalla misoginia di Weininger o dal motore erotico di Freud. Ecco allora corpi scomposti o riassorbiti in un decorativismo fortemente allusivo, ma nell'eterno divenire dell'essere umano anche l'ambiguo potere erotico della femme fatale cede allo spettro della morte. (p. 18)“